Sud Africa: mercato del vino – aggiornamento 2006

1 commento

Seconda puntata sul Sud Africa relativamente al mercato e alle sue esportazioni. Diciamo subito che in Sud Africa non si beve vino ma si beve birra (il 75% circa dei consumi di alcol del paese). Diciamo anche che il vino e’ una bevanda in leggero declino, per cui il mercato si sta sostenendo esclusivamente in relazione alla dinamica demografica (cioe’ piu’ persone che bevono di meno). Passiamo ai numeri: in Sud Africa si consumano circa 3.5m/hl di vino, di cui 300m/l di vino vero e proprio, 35m/l di vino fortificato e 10m/l di vini spumanti. Il mercato ha raggiunto un picco tra il 1995 e il 2000, anni in cui i consumi si erano portati a 3.9-4m/hl, essenzialmente trainati dai consumi di vino e nonostante il continuo e costante declino dei vini fortificati (e della sostanziale marginalita’ dei vini spumanti). In verita’, stessa sorte la subiscono i superalcolici, il cui mercato si e’ ridotto da 40m/l del 1996 ai correnti 32m/l.

safr2-1.jpg

Second post on South Africa on market, export and wine companies results. It is not the country of wine, but rather of beer (75% of total consumption). Wine is also a drink which is declining, and the market is not collapsing just thanks to the demographic trend. South Africa is a 3.5m/hl market for wine, of which 3m of plain wine, 0.3m of fortified wine and just 0.01m of sparkling wine. The market reached a peak in 1995-2000, when consumption were reaching 3.9-4m/hl despite the constant decline of fortified wines and the absence of a meaningful consumption of sparkling wines. The same fate is for spirits, which are down from 40m/l of 1996 to current 32m/l.

Continua a leggere »

Sud Africa: superfici e produzione di vino – aggiornamento 2006

1 commento

Il Sud Africa e’ una delle regioni vinicole del mondo che non abbiamo ancora analizzato. Ha un sito molto ricco di informazioni, che sono raccolte in un mega file excel. Fino ad ora si tratta della raccolta piu’ completa, aggiornata e “maneggiabile” trovata in rete sul mondo del vino. Complimenti. Partiamo con i grandi numeri per inquadrare questo paese. Il Sud Africa e’ un paese da 10m/hl di produzione derivante dalla vite, di cui 7m/hl sono vino, poco piu’ di un paio di milioni sono vini o uva destinata alla distillazione per preparare spirits e circa 700k/hl diventano succhi di frutta. La produzione di uva nel 2006 si e’ attestata a 13m/q uguale al 2004 e in salita rispetto agli 11.7 del 2005. Come vedete dal primo grafico, la vite e’ una coltivazione in crescita in Sud Africa: negli ultimi 10 anni la viticoltura e’ cresciuta di poco meno del 2% annuo e ha raggiunto 102k/ha, di cui circa 89k/ha in produzione con oltre 4 anni di vita.

safr1-1.jpg

South Africa is one of the few important wine regions left to analyse. It has a beautiful internet site, with all the info you may imagine to ask collected in a rich Excel file. It is the most complete, updated and ready-to-manipulate set of data I have ever seen. Congratulations. Let’s start with the big numbers. South Africa is a country of 10m/hl of products coming from vineyards, of which just more than 7m/hl are wine, 2m are devoted to spirits and alcohol production and 0.7m/hl are used for fruit juices. 2006 production of grapes was 13m/q, the same level of 2004 and improving from the 11.7 of 2005. As you can see from the first graph, vineyards are growing in South Africa at a rate of just below 2% yearly, reaching 102k/ha, of which 89k/ha in production with more than 4 years of life.

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante italiano – aggiornamento settembre 2007

1 commento

Fonte: ISTAT (www.coeweb.istat.it, serie 220410)
La nicchia degli spumanti sta ancora andando molto bene e non mostra significativi segni di rallentamento, come invece hanno fatto segnare i vini fermi (sfuso in particolare). Le esportazioni hanno raggiunto EUR343m su base annua a fine settembre, +18% e anche il singolo mese e’ andato piuttosto bene con esportazioni per EUR36m (+11.4%). La performance delle nostre esportazioni di spumante resta sempre migliore rispetto alle importazioni dello stesso tipo di prodotto, che sono rimaste pressoche’ stabili rispetto a giugno nell’intorno di EUR190m annui. La bilancia commerciale continua dunque a migliorare, portandosi al valore record di EUR154m di euro. Per gli spumanti, comunque, sara’ critico il prossimo bimestre (ottobre-novembre) in cui vengono realizzati volumi molto superiore agli altri mesi dell’anno.

spusett1.jpg

Sparkling wine niche continued to perform extremely well, with no signs of the slowdown which was hitting Italian still wine exports (unbottled in particolar). Exports reached EUR343m for the 12 months at end-September, +18%, and also the month of September was very good at EUR36m (+11.4%). The performance of sparkling wine imports in Italy were instead quite flattish over the last 3 months at around EUR190m. The commercial bilance is therefore up to the all-time high of EUR154m. As far as sparkling wines is concerned, however, it will be critical to assess October and November performance, which is critical for the overall yearly figures.

Continua a leggere »

Esportazioni di vino italiano – aggiornamento settembre 2007

2 commenti

I dati di settembre sulle esportazioni di vino ci stanno mettendo (per il secondo mese consecutivo) di fronte a un fatto nuovo: il calo dei volumi di esportazione di vino. Che non e’ di per se’ un fattore negativo, in quanto questo calo e’ accoppiato a un graduale miglioramento del mix, sostanzialmente dovuto a un cambiamento repentino dei dati sulle esportazioni di vini sfusi, i cui volumi dopo un boom durato 2 anni stanno finalmente calando, quasi compensati dal miglioramento del prezzo di vendita. Il primo grafico questa volta e’ sui volumi e rende molto bene l’idea del calo del volume sull’anno mobile.

expsett-1.jpg

Italian wine exports to September are showing for the second month in a row a new trend: volumes are starting to slow down. This is not a bad sign in itself, as it is coupled with a better mix. However his better mix is almost entirely tied to the unbottled wine trend (falling volumes and improving mix within this category). The first graph with the “rolling 12 months” is showing very well the change in trend.

Continua a leggere »

Buone feste da "I numeri del vino"

nessun commento

Nel corso degli ultimi 12 mesi, I numeri del vino e’ cresciuto in modo significativo: il blog sta viaggiando al ritmo di 4000 visite e 12mila pagine viste mensili, ma soprattutto sta diventando uno strumento molto seguito dalle università e in modo crescente dal mondo professionale del vino.
Attraverso i commenti sul blog e email private, ho ricevuto attestazioni di stima sul lavoro svolto e l’iniziale scetticismo di alcuni sta forse diminuendo: ringrazio in questa sede GIV che, infine, ha deciso di inviarmi il suo bilancio consolidato.

A partire da giugno 2007 il blog ha cominciato a includere la pubblicita’ di Vinoclic e Adsense. Gli introiti, che dovrebbero a questo momento aver superato la soglia dei 100 euro vengono direttamente versati dagli agenti pubblicitari a una missione laica in Peru. Grazie a tutti voi che contribuite attraverso il vostro interessamento nelle inserzioni pubblicitarie sul sito.

A ottobre e’ partita l’iniziativa “Le opinioni del vino”, per la quale desidero ringraziare Gianpaolo Paglia di Poggio Argentiera, che sta sostenendo il progetto con omaggi della sua produzione che vengono estratti tra i partecipanti ai sondaggi.

E’ di pochi giorni fa l’ingresso nel blog di Aldo Gay come secondo autore oltre a me, con l’obiettivo di far crescere il blog oltre i miei confini personali. Avendo rotto il ghiaccio, abbiamo posto le basi per l’apertura del blog a nuove collaborazioni.

Con queste iniziative, il 2008 sembra essere un anno molto promettente.

Il blog non si ferma per queste feste. Pero’ si apre un periodo di riposo, di riflessione e soprattutto di condivisione. Auguro a tutti quelli che leggono un lieto Natale e i migliori auspici per il 2008.

Marco e Aldo

auguri2007.jpg

During the last 12 months, I Numeri del vino grew significantly: it now features 4000 visits and 12000 page views on a monthly basis and it is becoming a tool for universities and wine sector to gather information and statistics. Thanks to the comments in the blog and to prive email, I continue to receive a positive feedback about the work we are doing and the initial scepticism is probably fading away: I would like to thank in this post GIV for having sent its company report.
Starting from June, we introduced advertising on the blog and we should now have exceede EUR100 of revenues, which are directly paid to a mission in Peru. Thank you for having contributed with your interest in advertising banners on the site.
In October we started the new initiative “Le opinioni del vino”, for which we would like to thank Gianpaolo Paglia of Poggio Argentiera, who is sustaining with its gifts this venture.
Finally, a few days ago, the blog opened to a new author, Aldo Gay, who will add new contents and new skills to our output. With this move, I numeri del vino is now open to new authors and contributions!
We think that with all of these we are in the position to say that 2008 is a promising year, where we hope to consolidate and further expand the readership and the content of the blog.
The posts will continue for these holidays with the usual schedule. However, we have now in front of us a few days to relax. We wish to all of you a merry Christmas and best wishes for the new year.