dati ISTAT


Lazio – produzione vino – dati Federdoc 2012 e ISTAT 2013

nessun commento
lazio 2013 2

 

La regione Lazio è al secondo anno di “rinascita” del suo settore vino, caratterizzato da una inversione nella tendenza calante della produzione, ma incentrata sui vini di qualità.  Questo ci dicono i dati ISTAT 2013, che andiamo oggi ad analizzare insieme. Così, oltre a essere storicamente una regione “di vini bianchi”, il Lazio sta anche diventando una regione dove il vino DOC e IGT sono i due terzi del totale. I conti tra Federdoc e ISTAT come spesso capita non tornano, dato che secondo Federdoc si producono 0.5 milioni di ettolitri di vino DOC mentre per ISTAT sono 700mila… ma comunque si può dire che la DOC Castelli Romani, la più importante, si è stabilizzata.

Continua a leggere »

Liguria – produzione vino – dati Federdoc 2012 e ISTAT 2013

nessun commento
liguria istatfederdoc 2013 2

 

Secondo i dati ISTAT anche nel 2013 la Liguria ha mantenuto un volume produttivo di vino particolarmente limitato, ben sotto alle medie storiche e circa uguale a quello del 2012. Come lo scorso anno, la produzione “mancante” è quella dei vini comuni, mentre nell’ambito di una annata poco generosa, i vini DOC mantengono un buon livello di produzione (-10% rispetto alla media storica, -3% rispetto al 2012). Tra le tabelle trovate anche i dati relativi alle principali denominazioni, riferiti in questo caso al 2012. La principale DOC regionale resta Riviera Ligure di Ponente con circa 11mila ettolitri prodotti nel 2012, ben al di sotto dei livelli “normali” di circa 15mila ettolitri, seguita dalla DOC Colli di Luni, che però è in “comunione” con la Toscana. Andiamo ai numeri.

Continua a leggere »

Abruzzo – produzione di vino 2013 – dati ISTAT

nessun commento
ABRUZZO 2014 1

 

Nonostante l’evidente rimbalzo rispetto al 2012, la vendemmia 2013 in Abruzzo non è stata da record. La crescita del volume prodotto è stata del 12%, ma quando confrontata con la media storica siamo piuttosto allineati. In confronto, la vendemmia italiana è stata del 7% circa superiore alla media storica. Storicamente la regione ha una forte (e crescente) impronta alla produzione di vini da tavola, che rappresentano infatti quasi l’11% del volume della categoria italiano, contro un peso di circa il 6% sul volume totale. Nel corso degli anni è andata gradualmente scendendo la “quota di mercato” abruzzese nel segmento dei vini DOC: dal 7.5% circa del 2005 al 6% del 2013. Andiamo a leggere qualche numero insieme.

Continua a leggere »

Sicilia – produzione di vino 2013 – dati ISTAT

nessun commento
sicilia istat 2013 0

La produzione di vino in Sicilia è tornata sopra il 6 milioni di ettolitri nel 2013, dopo diversi anni tra 4 e 5 milioni di ettolitri. Per questo si può ben dire che il 2013 sia stato un anno anomalo. I numeri che presentiamo oggi hanno diverse inconsistenze, soprattutto dato che viene ignorata la presenza a partire dall’annata 2012 di Sicilia DOC, l’elevazione della vecchia IGT. Nei grafici che ho deciso di tenere come dati ISTAT troverete ancora la stima della produzione DOC a circa 200mila ettolitri, quando invece è stata presumibilmente di circa 800mila ettolitri sin dal 2012.
Continua a leggere »

Puglia – produzione vino – dati Federdoc 2012 e ISTAT 2013

nessun commento
puglia 2013 25

Anche il commento sui dati di produzione della Puglia non è facile da scrivere. Nel 2013 c’è stato un recupero ma è facile, guardando il grafico, capire che le buone annate producano sempre di meno: nel 2013 sono stati 6 milioni di ettolitri (inclusi i mosti), nel 2010 furono 7, nel 2005 furono oltre 8 milioni. Nonostante questi “su e giù” un fatto appare abbastanza chiaro: in Puglia si è creato una sorta di zoccolo di vini di qualità, 3 milioni di ettolitri a occhio, di cui 1 di DOC e 2 di IGT, e su questo zoccolo si innesta la fisarmonica dei vini comuni e dei mosti (questi ultimi con una progressione molto preoccupante negli ultimi 2 anni). Il progresso sulla qualità c’e’ stato a cavallo del 2009-2010 (da 2 a 3 milioni, soprattutto grazie alle IGT). Andiamo a vedere i numeri insieme.

Continua a leggere »