dati ISTAT


Esportazioni di spumante Italia – aggiornamento primo semestre 2019

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

 

Il quadro delle esportazioni di spumante di questi primi mesi del 2019 è chiaro: mentre il Prosecco continua a crescere senza sosta, gli altri spumanti DOP (Asti compreso) stanno calando pesantemente in alcuni mercati. Le due forze sono quasi pari, tanto che i primi 6 mesi vedono un incremento soltanto del 5% del valore esportato a 683 milioni di euro, che determina un rallentamento della crescita annua sui 12 mesi a +7.5%. Diciamo che un tasso di crescita così basso non si vedeva da ottobre 2010. Quindi, per quanto possa essere una temporanea interruzione, si tratta di un momento molto particolare. Se poi restringiamo l’analisi al solo mese di giugno, beh, allora in questo caso anche il Prosecco stesso non cresce: anche in questo caso si tratta di un dato raro, anzi da quando viene rilevata la serie statistica, non si era mai realizzato. Dunque, sarà anche una nuvola di passaggio determinata dal fortissimo calo degli altri spumanti DOP (-32% nel semestre e -21% negli ultimi 12 mesi) che a un certo punto si esaurirà, ma entriamo nel periodo critico dell’anno con qualche certezza in meno. Passiamo ai dati, invintandovi a guardare i grafici proprio sotto il riquadro verde (a proposito, lo leggete vero?).

Continua a leggere »

Esportazioni di vino italiano – aggiornamento primo semestre 2019

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

 

Alla fine poteva andare meglio… i dati di giugno sono piuttosto negativi per le esportazioni di vino, -8%, dopo due mesi eccellenti, e quindi il saldo finale del semestre si ferma a 3.01 miliardi di euro, +3.1%. Dai dati preliminari visti qua e là ma non ancora disponibili alle mie fonti, l’Italia ha fatto meglio della Spagna (circa -3% nei sei mesi), ma peggio della Francia, che dovrebbe invece essere cresciuta del 5-6%. Non c’è una specifica determinante del calo di giugno: quando si scende dell’8% è difficile che ci siano eccezioni eclatanti. Certamente siamo di fronte a una normalizzazione del principale fattore di crescita del nostro export, gli spumanti. A giugno sono calati del 5% ma nel semestre sono cresciuti soltanto del 5%. Siamo nel periodo meno importante dell’anno per la categoria, sembra essersi effettivamente inceppato il principale mercato, il Regno Unito. Sempre nel Regno Unito in giugno sono andate particolarmente male le esportazioni di vino fermo in bottiglia, calate del 27%, il che ha portato a un saldo negativo sul semestre del 2%. Ci prepariamo dunque ad affrontare una parte finale dell’anno con qualche preoccupazione in più, tra l’impatto potenziale della Brexit e il rischio che i prodotti italiani siano sottoposti a dazi. Passiamo all’analisi dei dati.

Continua a leggere »

Umbria – produzione di vino 2018 e dati per DOC/DOCG 2017

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

 

L’andamento commentato qualche giorno fa per la regione Lazio si ripresenta anche nella limitrofa Umbria. La produzione di vino 2018 non è stata all’altezza del resto d’Italia sia in termini di recupero sul forte calo del 2017, sia in prospettiva storica. La produzione di 0.6 milioni di ettolitri è cresciuta solo del 3% sul 2017 ed è di ben il 18% sotto la media storica, contro il +23% italiano: insomma una differenza di 40 punti percentuali. All’interno di questi trend si conferma però molto stabile la produzione di vini DOC, in linea con la media storica mentre è in ulteriore calo, e ormai quasi scomparsa, la produzione di vini da tavola. Quindi un ulteriore miglioramento del livello qualitativo (per lo meno a livello burocratico). Vi allego anche la tabella della produzione 2017 di vini DOC nella regione, redatta da Federdoc, con una serie piuttosto completa di numeri (e sebbene da quest’anno mancano completamente i dati preziosi delle superfici vitate). Passiamo in rassegna insieme I numeri in dettaglio.

Continua a leggere »

Lazio – produzione di vino 2018 e dati per DOC/DOCG 2017

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

 

Anche in un’annata positiva come il 2018 (vi ricordo che la produzione di vino è stata in Italia del 23% superiore alla media dei 10 anni precedenti), la produzione vinicola della regione Lazio è stata un buon 10% inferiore alle medie storiche. Come abbiamo già commentato negli anni passati, se I dati di volume sono scarsi, la regione eccelle per il continuo progresso nelle categorie di qualità più elevate ed ha un’esposizione ideale con I tre quarti della produzione nei vini bianchi. Vi allego anche una tabella con I dati di produzione Federdoc per denominazione aggiornati al 2017 che però è molto incompleta, soprattutto per alcune delle denominazioni chiave come I Castelli Romani. Passiamo ad analizzare brevemente I dati.

Continua a leggere »

Lombardia – produzione di vino 2018 e dati per DOC/DOCG 2017

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

 

La Lombardia raggiunge il massimo della produzione vinicola a 1.7 milioni di ettolitri nel 2018, superando in termini relativi i dati nazionali. Stiamo infatti parlando di una vendemmia del 30% superiore alla media, contro il +23% nazionale. La particolarità di questi dati è però relativa al fatto che in Lombardia più produzione non significa più vini da tavola, come in altre regioni italiani. Qui il vino in più è stato IGT e in parte vino DOC, mentre la quota di vini comuni addirittura cala. Per il resto i trend strutturali visti in altre regioni sono gli stessi, a partire dalla maggiore produzione di vino bianco, che per la prima volta nella storia della regione superano la produzione di vini rossi. Passiamo a commentare qualche dato insieme.

Continua a leggere »