Piemonte


Piemonte – produzione di vino e superfici vitate – aggiornamento 2009

nessun commento


Inauguro la serie degli aggiornamenti annuali dei dati ISTAT sulla produzione di vino 2009 con il Piemonte. Come per l’anno scorso, l’intenzione e’ di fornire molti dati e poche parole, magari sottolineando molto brevemente le caratteristiche principali. Oltre al 2009, includo anche la statistica relativa al valore ai prezzi di origine della produzione di vino, che puo’ essere interessante confrontare con la tendenza della produzione, per capire come si e’ mossa la regione nella scala del valore. Di qui a Settembre completeremo la serie con tutte e 20 le regioni. Buona lettura.

Piemonte – principali spunti di riflessione
– produzione vino 2009 in media con trend storici, in forte ripresa rispetto al 2008;
– le superfici vitate calano leggermente nel 2009, ma rispetto a un 2008 molto elevato. Tendenza alla crescita nella zona di Alessandria
– il valore della produzione di vini e’ calato del 7% annuo in termini reali contro dal 2005 contro un -2% della produzione, il che significa una perdita del 5% annua in termini di “prezzo”
– nonostante la buona annata sui vini rossi, i vini bianchi mantengono un peso sulla produzione superiore alla media storica
– la quota di produzione dei vini da tavola (ricordiamo che il Piemonte non ha IGT) e’ cresciuta leggermente nel 2009, al livello piu’ elevato (16.9%) dal 2005 a questa parte.



Continua a leggere »

Terre da Vino – dati di bilancio 2001-2008

nessun commento


terredavino 2008 1

Sperando che siate sopravvissuti all’abbuffata natalizia, vi propongo oggi un’analisi del bilancio di Terre da Vino. I dati sono ricavati da un database, quindi non e’ possibile trovare spiegazioni ai numeri o suddivisioni del fatturato per prodotto e neppure i dati chiave relativi alle cooperative. Possiamo pero’ avere un’idea piuttosto chiara di questa azienda (che e’ una tra quelle che ha ignorato le mie richieste di ricevere il bilancio). (1) Terre da Vino e’ stata protagonista di una crescita costante negli ultimi anni, che sembra essersi interrotta soltanto nel 2007 intorno alla soglia dei EUR20m di vendite; (2) la cooperativa ha gradualmente ridotto i margini nel corso del tempo, probabilmente per migliorare il ritorno dei suoi fornitori-azionisti; (3) nonostante questo ha mantenuto un rapporto tra debito e patrimonio netto abbastanza equilibrato, anche se aiutato nel 2008 da una rivalutazione degli attivi fissi per EUR1m; (4) come ha fatto? Non abbiamo dati sugli investimenti ma solo sugli ammortamenti. Dato che gli ammortamenti hanno raggiunto il picco nel 2002, possiamo desumere che Terre da Vino abbia completato un significativo piano di investimenti in quell’anno e che successivamente abbia gradualmente ridotto la porzione di cassa mantenuta in azienda per incrementare quella per i soci-fornitori. Ma gli investimenti sono ripresi nel 2008…


terredavino 2008 3
Continua a leggere »

Produzione e vendita di Asti DOCG – aggiornamento 2008

nessun commento


asti 2008 1

Fonte: Forum Spumanti/ISMEA
Nella tradizione natalizia degli spumanti, pubblichiamo oggi l’aggiornamento sui numeri dell’Asti DOCG, cosi’ come forniti dal Forum Spumanti in collaborazione con ISMEA. Ad arricchimento dei dati che trovate pubblicati, il blog e’ in grado di proporre una buona memoria storica per mettere i dati in prospettiva. Tutto sommato il 2008 per il prodotto Asti non e’ andato troppo male: le vendite sono calate del 4% a 75.4 milioni di bottiglie, che significano 565mila ettolitri di vino, il secondo miglior risultato di sempre, dopo il record del 2007 (591mila hl per 78.8 milioni di bottiglie). In realta’ il quadro e’ abbastanza peculiare: i paesi “tradizionali” vanno male salvo la Germania, i paesi emergenti stanno sostenendo il prodotto. Il prodotto Asti sta sempre piu’ diventando internazionale: ormai l’82% delle spedizioni partono per l’estero. Si tratta molto probabilmente di una delle denominaizoni piu’ internazionali del vino italiano.


asti 2008 2
Continua a leggere »

Piemonte – produzione di vino e superfici vitate – aggiornamento 2008

nessun commento

Inauguro con il Piemonte la serie delle regioni con i dati ufficiali ISTAT aggiornati al 2008 in termini di produzione, superfici vitate, penetrazione dei vini per categoria e per DOC/DOCG e IGT. Dando ampio spazio ai contributi numerici e grafici, mantengo il commento piuttosto schematico e veloce. Per quanto riguarda il Piemonte, vale la pena sottlineare brevemente questi punti che mi pare emergano dai grafici e tabelle che seguono:
• La produzione 2008 e’ sotto la media storica del 14% circa e in calo del 9% rispetto al 2007.
• A questo calo contribuiscono i vini rossi/rosati, mentre i vini bianchi sono rimasti stabili rispetto al 2007.
• Il Piemonte si caratterizza per l’assenza di IGT e per la crescente penetrazione di DOC/DOCG, che hanno raggiunto l’86% della produzione, ben al di la’ della media storica del 31%.
• Il calo produttivo ovviamente coinvolge tutti le categorie, anche se i vini da tavola stanno gradualmente scomparendo.
• Le superfici produttive sono in calo significativo soprattutto in provincia di Asti e nelle altre aree meno critiche della regione.
• La resa per ettaro si conferma in calo da ormai 2 anni, a 71q/ha rispetto alla media nazionale di 94q/ha.

piemonte-tabella-2008.jpg

piemonte-2008-1.jpg
Continua a leggere »

Piemonte – produzione di vini DOC e DOCG – aggiornamento 2007

1 commento

Fonte: Federdoc
English Translation at the end of the document

Iniziamo con il Piemonte a guardare i dati 2007 appena pubblicati da Federdoc relativamente a produzione, superifici e rese delle DOC/DOCG Italiane. In questo giro, ho pensato di adottare un formato molto numerico e poco letterario, per cosi’ dire. Troverete quindi ricchi tabelloni (molto dispendiosi da costruire) e i soliti grafici, con un commento iniziale in cui cerco di condividere i miei spunti.


cazzz.jpg

Il Piemonte rappresenta circa il 16% della produzione DOC/DOCG Italiana, con 2.2m/hl su un totale di quasi 14 milioni. Gli spunti di riflessione che questi dati ci pongono sono i seguenti:
• per la prima volta da 4 anni a questa parte le superfici DOC/DOCG non crescono, mentre quelle per vini IGT/Vdt sono in crescita di 900 ettari;
Continua a leggere »