Spumanti


Laurent-Perrier – bilancio 2006

2 commenti

Guardare il bilancio 2006 di Laurent Perrier sarebbe un utile esercizio per tutti coloro i quali volessero sapere cosa significa la parola trasparenza. Essere trasparenti, alla fine, rappresenta un ulteriore mattoncino nella costruzione del valore di una azienda, soprattutto se ha velleita’ di crescere e di confrontarsi con il mercato (non ultimo quello azionario).
The company report of Laurent Perrier for 2006 would be an interesting reading for any wine firm looking for an example of trasparency in doing it. To be transparent, eventually, is a further brick in the wall of the value of a company, particularly if it has an interest to become a public company.

lp2-1.bmp

Continua a leggere »

Laurent-Perrier – alcuni dati descrittivi

1 commento

Laurent-Perrier e’ una societa’ quotata a Parigi che si occupa di produrre e commercializzare Champagne, con una quota di mercato del 4.2% nella produzione e del 6% nell’esportazione. Cioe’ circa 13.1m di bottiglie vendute nei 12 mesi terminati a marzo 2006. Ci interessa molto perche’ essendo una societa’ quotata (valore di borsa di circa EUR600m) e’ molto prodiga di… numeri!
Laurent Perrier is a French company listed in Paris active in the production and sale of Champagne, with a market share estimated at 4.2% for production and 6% for distribution. It means 13.1m bottles sold in the 12 months to March 2006. It is very interesting since it is listed (market value of EUR600m) and therefore it has a great disclosure.

lp1-1.bmp

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante – aggiornamento Febbraio 2007

nessun commento

Parliamo oggi di esportazioni di nuovo, con i numeri degli spumanti. Aggiungo a questi due post (il prossimo tra due giorni) una nuova visione interessante, la bilancia commerciale, che non e’ altro che la differenza tra le esportazioni e le importazioni. Nel nostro caso (spumanti) e’ positiva e crescente. Negli ultimi mesi siamo passati a un livello annuo di circa 130-135m contro i precedenti 110-115m. E ora passiamo a guardare le esportazioni di spumante nel mese di febbraio 2007.
Today we review the exports for February 2007. From now on we also add the commercial balance, to be interpreted as the balance between exports and imports, which is in the Italian case very positive. And growing: in the subsegment of sparkling wines, we moved from EUR110-115m on a yearly basis to the current EUR130-135m. And now let’s look at the exports of sparkling wines…

expspum1.bmp

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante – aggiornamento Gennaio 2007

nessun commento

Ripartiamo con i dati 2007 di gennaio delle esportazioni, sperando che il sito Istat venga aggiornato in modo costante (cosi’ non sembra per il momento). Questi dati si riferiscono agli spumanti, che nel mese di gennaio 2007 hanno avuto un andamento particolarmente positivo, per quanto questo mese resti poco significativo nell’ambito dell’anno.
We move up with 2007 data regarding exports, hoping that Istat site is updated costantly (we are having a hole for the time being). These figures are for sparkling wines which in January 2007 performed particularly well, although this month is not really significant for the yearly performance.

spexpgen07-0.bmp

Continua a leggere »

Quote di mercato 2004-05 negli spumanti italiani

nessun commento

Passiamo oggi brevemente in rassegna le quote di mercato dei produttori italiani di spumante (sia del totale che della sottocategoria metodo classico), relative al 2004-05, cosi’ come riportate dal Forum Italiano spumanti.
Today we provide the market shares for Italian sparkling wine producers in Italy (both total sector and metodo classico subsector), for 2004-05, as published by Forum Italiano Spumanti.

qspum1.bmp

Una prima considerazione e’ che il mondo degli spumanti sembra significativamente piu’ concentrato di quello del vino in generale. Questi dati che si riferiscono al totale degli spumanti vedono i primi 4 operatori coprire il 43.5% del mercato. Aggiungendo il 2.7% di Barbero, che di fatto e’ in mano a Campari, Campari arriva a essere il co-leader di mercato, e i primi 4 operatori raggiungono oltre il 46% del mercato. Di seguito la classifica completa.
A first conclusion is that sparkling wine sector is quite concentrated vs. the wine sector in general. The first 4 producers are covering 43.5% of the market. Adding to Campari Cinzano the 2.7% of Barbero (owned by Campari), Campari would become the coleader in the sector and would raise the total stake controlled by the first 4 players to over 46%.

Continua a leggere »