Germania – produzione vino e superfici vitate 2015

nessun commento
germania-prod-2015-0

Torniamo sulla Germania con i dati del Deutsches Weininstitut, occupandoci di aggiornare l’analisi della produzione di vino. La produzione 2015 è stata di 8.8 milioni di ettolitri e denota una vendemmia leggermente inferiore alle medie storiche attorno ai 9 milioni di euro, soprattutto nel segmento dei vini bianchi, che come vedremo dalle tavole seguenti sta però a poco a poco prendendo piede nella superficie vitata anche come conseguenza dello spostamento dei consumatori verso i vini bianchi. Il 2016 secondo OIV dovrebbe essere stato peggio, con una produzione di 8.4 milioni di ettolitri. La superficie vitata è peraltro molto stabile nel tempo, sia come valore assoluto che come tendenza da regione a regione. Tra i vitigni, come vedremo, continua la crescita del Riesling, primo vitigno tedesco e, in modo più marcato, quella dei Pinot Bianco e Grigio. Andiamo a leggere qualche dato insieme.

germania-prod-2015-1

  • La produzione di vino nel 2015 è stata di 8.8 milioni di ettolitri, in calo del 4% e del 3% sotto la media storica di circa 9.1 milioni di ettolitri di vino.
  • Il 2015 si caratterizza però per la fortissima crescita della produzione di Prädikatswein, cioè la categoria qualitativa più elevata, che balza da 1.6 a 2.9 milioni di ettolitri e ritorna dell’8% circa sopra la media produttiva storica di questa categoria di circa 2.7 milioni di ettolitri. Cala invece del 20% la produzione dei Qualitätswein, che pur restando la categoria più importante, con 5.65 milioni di ettolitri sono del 6% circa sotto la media storica dal 2002 a questa parte (6 milioni di ettolitri).
  • Come dicevamo i vini bianchi sono stati in calo rispetto ai vini rossi, -7% a 5.4 milioni di ettolitri contro u ndato stabile a 3.4 milioni dei vini rossi. I dati però sono coerenti con le medie storiche produttive, rispettivamente di 5.5 e 3.5 milioni di ettolitri.
  • La superficie vitata tedesca è cresciuta leggermente negli ultimi 4-5 anni e totalizza oggi 102500 ettari, dei quali 67mila su vitigni bianchi e 35500 su quelli rossi. In 10 anni, per darvi un’idea, l’incremento è stato di 500 ettari. Va però sottolineato che questo +500 è frutto di un +2600 per i vini bianchi e un -2100 per quelli rossi. In particolare, la superficie vitata di Riesling è cresciuta di 2800 ettari e quella di Pinot Grigio e Bianco balzata di 3400 ettari, a discapito del Muller Thurgau, che ha perso 1600 ettari vitati.
  • L’andamento della superficie per area geografica è invece molto meno soggetto a variazioni. Le differenze sono minime. Per darvi un’idea, Rheinhessen e Pfalz, le due regioni con oltre 20mila ettari di superficie ciascuna sono cresciute nel decennio di 300-400 ettari e tutte le altre hanno avuto un andamento assimilabile.

germania-prod-2015-2 germania-prod-2015-4germania-superficie-2015-1ddd germania-superficie-2015-1

germania-prod-2015-5
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>