La produzione di vino nel mondo 2017 – prima stima OIV

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

La pubblicazione della prima stima di produzione mondiale di vino da parte di OIV relativa al 2017 ha avuto quest’anno una risonanza particolarmente importante perché si tratta di un’annata anomala in diversi mercati, tale da portare la quantità di vino al livello più basso da decenni: 247 milioni di ettolitri. Si tratta di un calo rilevante (-7%) soprattutto considerando che si riferisce al totale globale e che viene dopo un 2015 già in calo (-3%). Quest’anno, al di là della dimensione, viene più sentito dalla nostra parte dell’Oceano perché siamo noi, italiani, francesi e spagnoli il centro delle cattive notizie. Ci sono però altri paesi che probabilmente subiranno delle conseguenze commerciali dalla cattiva annata; i cileni per esempio, che tornano sotto 10 milioni di ettolitri (non succedeva dal 2010) e mettono in fila il secondo anno negativo.

Tornando alle questioni più vicine a noi, il dato più negativo è quello della Francia, perché la loro vendemmia è del 18% sotto la media decennale, contro il -10% dell’Italia e il -8% della Spagna.

Allargando lo sguardo, è vero che la produzione è molto bassa ma è altrettanto vero che nei quattro anni precedenti la produzione era stata allineata (2014 e 2016) o superiore alla media (2013 e 2015) di 265 milioni di ettolitri, curiosamente per un eccesso cumulato sulla media storica di 24-25 milioni di ettolitri, che si confronta con i circa 18 che mancano rispetto alla media storica quest’anno. Quindi ci siamo mangiati in un anno una bella fetta dei 4 buoni anni passati, ma non sembra il caso di disperare, salvo dare delle letture strutturali (vedi clima) ai dati. Passiamo ai numeri.

  • La produzione di vino è attesa da OIV a 247 milioni di ettolitri nel 2017, il 7% in meno della media storica (265 milioni secondo i dati da noi corretti per la produzione italiana e francese) e del 7.4% inferiore al 2015.
  • Guardando alle macro-aree il problema è completamente europeo, dove stimiamo (OIV non lo riporta) un calo della produzione in Europa da 160 a circa 139 milioni di ettolitri e un livello stabile nel resto del mondo a circa 108 milioni di ettolitri.
  • Per l’Europa il calo è concentrato in Italia, -22% e 10% sotto la media decennale ma che resta il maggior produttore mondiale a volume, con una quota del 16% contro il 19% del 2016, Francia (meno 16% e il 18% sotto la media) e Spagna (-15% e l’8% sotto la media). Già da questi numeri si vede che la vera vendemmia cattiva è in Francia, perché il dato 2017 viene dopo un 2016 non positivo. Va poi annotato che in altri paesi europei, soprattutto a Est, OIV ritiene che la produzione si sia ripresa. Per questo motivo, la correzione dell’Europa è leggermente meno pesante di quanto si potrebbe immaginare.
  • Fuori dall’Europa bisogna concentrare l’attenzione sul Cile a 9.5 milioni di ettolitri, dopo i 10.1 del 2016. Non sono dati molto inferiori alla media ma mancano da due anni le ricche vendemmie da 12-13 milioni di ettolitri e i cileni sono soprattutto esportatori di volume. L’Argentina recupera da un livello paurosamente basso (+25% ma ancora il 15% sotto la media storica), mentre sono molto positivi i dati dell’Australia, che torna vicina a 14 milioni di ettolitri, un livello che non si vedeva dal 2006. Probabilmente vedremo delle ricadute positivi sui dati del loro commercio estero.
  • Appuntamento all’aggiornamento di Marzo 2018!
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>