Germania – importazioni di vino 2022

nessun commento

Il dominio italiano del mercato del vino tedesco resta saldo, anche se nel 2022 si è persa un po’ di quota di mercato. Questo è il resoconto dei dati di UN Comtrade sulle importazioni di vino in Germania. State attenti: il dato pubblicato da UN Comtrade (e fornito dalla stessa Germania) può non coincidere temporalmente con quello pubblicato da Istat: infatti le esportazioni italiane in Germania fino a Novembre crescono leggermente, mentre il dato finale del 2022 pubblicato dalla controparte tedesca parla di un calo del 5% per il vino italiano nell’ambito di un valore importato sostanzialmente stabile a 2.76 miliardi di euro. Dicevamo “dominio”: la quota di mercato italiana è del 39% a valore (1071 milioni) e del 37% a volume (5 milioni di ettolitri su 13.6 totali), leggermente sotto il periodo 2020-21 quando però viene da pensare che lo spostamento dei consumi “verso casa” ci potrebbe aver aiutato. La nota forse dolente di questi dati è che lo spumante italiano non tiene il passo con quello francese in questo mercato nel 2022, anche se in prospettiva di medio termine (5 anni), spumanti italiani e spumanti francesi sono cresciuti uguale. Passiamo a commentare i dati, ricordandovi che le tabelle complete e scaricabili sono nella sezione Solonumeri dedicata.

 

  • La Germania ha importato 13.6 milioni di ettolitri di vino nel 2022 per un valore di 2.76 miliardi di euro. La crescita negli ultimi 5 anni è del 2% annuo a valore, mentre per quanto i riguarda i volumi registriamo un calo del 2% annuo.
  • Di questi, 485 milioni sono di vino spumante, il 18% del totale, con una crescita del 7% sul 2021 e del 3% annuo negli ultimi 5 anni. La Francia è regina incontrastata con i due terzi mercato (320 milioni), l’Italia insegue a 116 milioni e la Spagna a 42 milioni. Se guardiamo al volume esportato l’Italia nel 2022 è leggermente avanti: 270mila ettolitri contro 240mila.
  • I vini fermi in bottiglia sono circa 1.7 miliardi di euro, con una crescita del 2% negli ultimi 5 anni e un calo del 6% nel 2022. L’Italia rappresenta quasi la metà del totale, 800 milioni di euro contro i 410 della Francia (come per gli spumanti, nel 2022 meglio la Francia – -4% contro -9% per noi, negli ultimi 5 anni uguale). Dal punto di vista dei volumi la Germania importa 5.2 milioni di ettolitri, di cui 2.3 sono italiani, quasi 1 francese e 0.8 milioni spagnolo.
  • I vini sfusi sono la categoria più rilevant per il volume: 7.4 milioni di ettolitri nel 2022 (-9%) ed è qui che la Spagna precede l’Italia con 2.6 milioni di ettolitri contro 2.4. Le posizioni si ribaltano nei valori con l’Italia che rappresenta 153 milioni dei 540 totali, 30 in più della Spagna.
  • Vi lascio ai grafici e alle tabelle.

 

 

 

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>