Abruzzo – produzione vini DOC/DOCG – aggiornamento Federdoc 2012

nessun commento
abruzzo 1

 

L’Abruzzo ha avuto nel 2012 un buon anno in termini di produzione di vino DOC. Come ben sapete leggendo queste pagine, è una regione che apprezzo per la forte concentrazione su due nomi importanti, un vino bianco e un vino rosso, anzi forse tre con il rosato e poi sostanzialmente non c’è altro di una rilevanza tale da poter in qualche modo sfondare nel mondo del vino globalizzato. Dicevamo che la produzione di vino secondo Federdoc ha raggiunto 1.16 milioni di ettolitri per quanto riguarda i vini DOC, con un incremento del 9% rispetto allo scorso anno e marginalmente sopra la media degli ultimi 4-5 anni che è stata di circa 1.15 milioni di ettolitri. Procediamo con l’analisi…

abruzzo 2

 

  • La principale DOC è Montepulciano d’Abruzzo, vino rosso con una produzione di 876mila ettolitri nel 2012, perfettamente allineata ai dati storici e con un incremento del 10% rispetto al 2011. La superficie vitata denunciata secondo Federdoc è di 9332 ettari, leggermente sopra i 9200 ettari dello scorso anno ma molto meno degli 11-12mila ettari degli anni passati. La resa apparente è particolarmente elevata, se i dati sono corretti, attestandosi a 94 ettolitri per ettaro. Nella graduatoria nazionale dei vini, il Montepulciano è di fatto il numero 2 a pari merito con il Chianti (incluso il Classico), dopo il Prosecco.
  • Anche la seconda DOC, il Trebbiano d’Abruzzo, ha una produzione decisamente importante, quasi 200mila ettolitri, soprattutto se rapportata al fatto che è una DOC solamente bianca. Anche in questo caso la DOC è la numero due nella sua categoria, dopo il Soave. La produzione dicevamo è stata di 197mila ettolitri, il 5% in più dello scorso anno ma circa il 5-6% sotto la media storica degli ultimi anni. La resa per ettaro è decisamente inferiore a quella del Montepulciano, attestandosi a 57 ettolitri per ettaro, sui 2139 ettari che secondo Federdoc sono stati denunciati quest’anno.
  • La terza DOC che vale la pena di commentare è il Cerasuolo, che completa la gamma di colori, con il Rosato. La produzione è piccola, 60mila ettolitri ma certamente non irrilevante trattandosi di un vino, il rosato, dove non vengono in mente altre DOC significative in giro per l’Italia. L’unico altro Cerasuolo in Italia è in Sicilia, il Cerasuolo di Vittoria, ma ha una produzione di meno di 10mila ettolitri. La produzione mostra negli ultimi 3 anni (da quanto è stato rilevato), presumibilmente “estratto” dal Montepulciano, molto stabile. La resa per ettaro apparente è molto elevata 92-93 ettolitri per ettaro, simile al Montepulciano, sui 684 ettari vitati.
  • Sul resto mi pare ci siano veramente pochi spunti. L’unica DOC sopra i 10mila ettolitri tra le altre è Abruzzo… ma serviva???
abruzzo t1
abruzzo t2
abruzzo t3
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>