Vendite al dettaglio di vino nella GDO in Italia – dati IRI, aggiornamento primo trimestre 2018

1 commento
Print Friendly, PDF & Email

Otticamente il primo trimestre è stato particolarmente positivo per le vendite di vino nella GDO Italiana. E’ però necessario considerare la tempistica della Pasqua, anticipata nel 2018 di circa due settimane, che ha fatto ricadere gli acquisti stagionali, soprattutto di vini spumanti, dal secondo trimestre al primo. Questo è il modo di leggere questo +6.5% del mercato (545 miloni) rispetto al primo trimestre 2017, periodo nel quale successe il contrario e il mercato fu stabile (-0.1%), poi compensato da un balzo del 6% nel secondo trimestre. Al di fuori di questa stagionalità si trovano comunque alcune tendenze degne di note: prima di tutto l’aumento del prezzo di vendita, +9%, che soltanto in parte (2-3% punti percentuali a occhio) è legato alla stagionalità della Pasqua. Si comincia a vedere l’impatto dell’aumento dei costi della materia prima post vendemmia 2017. Lo noterete nel forte incremento dei prezzi vini da tavola (+10%). Secondo, il primo trimestre ha visto una accelerazione nel trend negativo dei volumi sui vini fermi (non negli spumanti, dove però la Pasqua conta tanto) di bassa gamma, in calo dell-8%, presumibilmente come effetto dell’aumento dei prezzi di vendita. Terzo, la crescita degli spumanti del 18% molto legata alla Pasqua non sembra così eccezionale, considerato anche che lo scorso anno nel trimestre della Pasqua (il secondo) la categoria fece +25%. Passiamo dunque ai dati, sottolineando di nuovo che per “tirare la riga” di questo inizio di 2018 sarà necessario aspettare i dati di metà anno.

  • Le vendite di vino nella GDO crescono del 6.5% nel primo trimestre a 545 milioni, con un incremento del 4.4% dei vini fermi a 457 milioni e un balzo degli spumanti del 18% a 81 milioni. Lo Champagne, cresce del 31% a 7 milioni.
  • I volumi sono invece in calo da 1.72 a 1.68 milioni di ettolitri, -2.6%, interamente a causa del calo del 4% dei vini fermi a 1.54 milioni di ettolitri. Indagando ulteriormente è evidente che il calo si concentra nella fascia media (IGT, -5.5%) e bassa (altri vini, -8%) del mercato, mentre per i vini DOC/DOCG il problema non si pone (+3%).
  • Si verifica quindi una forte divaricazione tra volumi e valori, ben più marcata (vedere grafico) del trend strutturale che siamo abituati a vedere. Per dare le dimensioni del fenomeno, fatto 100 il fatturato 2015, nei 12 mesi a fine marzo il vino fermo era a 104, con un volume pari a 98 e un prezzo pari a 106.
  • Tornando ai nostri dati, il vino in bottiglia cresce del 5.5%, mentre tutti gli altri formati sono a +1.7%, nonostante la crescita a doppia cifra del bag-in-box, che resta una categoria molto marginale. Piuttosto sorprendentemente continua il recupero dei vini rossi rispetto ai bianchi (+5% contro +3%, un po’ anomalo rispetto a quanto ci si dovrebbe aspettare), mentre continuano ad andare male i vini rosati, anche a causa del posizionamento qualitativo più basso, quindi nella fascia di prezzo che non va bene.
  • Gli spumanti sono naturalmente in crescita (+18%). Per quello che vale, nel trimestre “pasquale” del 2017, che era il secondo, la categoria era cresciuta del 25%, e strutturalmente il secondo trimestre è più pesante del primo. Quindi questo 18% non sembrerebbe un dato così eclatante, ma come abbiamo detto dobbiamo aspettare giugno…
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

1 Commento su “Vendite al dettaglio di vino nella GDO in Italia – dati IRI, aggiornamento primo trimestre 2018”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>