Francia – produzione di vino 2016

nessun commento

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]
france-2016-prod-6[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

A differenza dell’Italia, la produzione di vino in Francia nel 2016 non è riuscita a riconfermare i buoni livelli raggiunti nel 2015. I dati che presentiamo oggi però vanno letti con attenzione, perché se è vero che la produzione è calata del 7% a 44.4 milioni di ettolitri, bisogna sottolineare alcuni dati “meno negativi” degli altri. Prima di tutto si registra un forte calo del prodotto destinato alla distillazione di Cognac e Armagnac, -14%, che impatta 1.2 dei 3.4 milioni di ettolitri del calo. Secondo, un altro mezzo milione di ettolitri di vino che manca fa parte della categoria “altri”, cioè dei vini non di qualità. Infine, esulando dai dati puramente produttivi, si assiste dopo diversi anni alla stabilizzazione del vigneto francese a 750mila ettari, dopo un calo strutturale durato diversi anni. Invece, da un punto di vista della produzione per area geografica, possiamo notare nel primo grafico come la produzione sia calata da tutte le parti meno che a Bordeaux, dove dopo diversi anni in calo si sono prodotti di nuovo 6 milioni di ettolitri di vino. Passiamo ad analizzare i numeri.

[wp_bannerize group=”ADSENSE”]france-2016-prod-3
[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

  • La produzione 2016 di vino in Francia ha toccato quota 44.4 milioni di ettolitri, -7% rispetto al 2015 ma non distante dalla media produttiva degli ultimi 5 anni di circa 44-45 milioni di ettolitri. Agreste sottolinea che a fronte di questo calo della produzione la resa per ettaro è diminuita soltanto dell’1% da 83 a 82 quintali per ettaro, da cui deriva che il calo produttivo si è generato più nelle decisioni di produzione che non nell’andamento agricolo.
  • [wp_bannerize group=”ADSENSE”]

  • Come dicevamo sopra, più qualità. I vini AOC sono calati soltanto del 4% e si mantengono leggermente sopra le medie storiche a 20.6 milioni di ettolitri. Diversamente da quanto capita da noi, la crescita strutturale per la Francia è nei vini rossi, calati solo del 2% nel 2015 a 13.7 milioni di ettolitri, contro il -8% dei bianchi a 6.8 milioni di ettolitri. A tal proposito le considerazioni sulla produzione a Bordeaux fatta sopra si lega molto a questi dati.
  • I vini IGP calano del 5.5% a 12.5 milioni di ettolitri. In questo caso l’andamento dei vini bianchi e rossi non è dissimile.
  • [wp_bannerize group=”ADSENSE”]

  • Tutto il resto è vino per distillazione, -14% a 8.1 milioni di ettolitri, 2% sotto media storica e 3.2 milioni di ettolitri di vini da tavola, anche loro -14% e circa il 4% sotto la media storica.
  • Passando alle superfici vitate, in Francia ci sono 780mila ettari di vigneto, stabile rispetto al 2015 dopo diversi anni di costante calo, con 752mila ettari in produzione, +0.7% rispetto al 2015. Di questi 443mila sono DOC, +0.2%, 80mila sono destinati a vini da distillare, +6% a testimonianza dell’andamento strutturalmente positivo del Cognac nel mondo, 193 mila sono IGT, stabili anche loro e ormai soltanto 36mila ettari sono destinati a tutti gli altri vini, -4% nel 2016.

france-2016-prod-5france-2016-prod-4
france-2016-prod-2 france-2016-prod-1[wp_bannerize group=”ADSENSE”]

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>