Sicilia – produzione di vino 2017 e dati per DOC/DOCG 2017

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

Proseguiamo il nostro viaggio tra le regioni italiane con la Sicilia. Secondo ISTAT la produzione siciliana di vino è calata dell’11% nel 2017, meno che il 15% dichiarato per l’Italia (ma pesantemente influenzato da un dato dubbio relativo alla Puglia), e soprattutto di più di quanto fu prodotto nel 2014, altro anno particolarmente povero di volumi per il nostro vino. Meglio i rossi de bianchi meglio i DOC che le altre categorie. Con le superfici vitate soltanto in calo marginale (-0.5% secondo ISTAT a 106600 ettari), tutto il calo produttivo viene dunque spiegato dalla minore resa vendemmiale, scesa a 62 quintali di uva per ettaro, contro i 102 medi in Italia. Vi allego anche gli ottimi dati in questo caso di Federdoc sulla produzione dei vini di qualità 2016, dove spiccano i costanti progressi della DOC Etna, la cattiva annata per la DOC Marsala e la quasi stabilità della produzione della DOC Sicilia, che resta con 0.6 milioni di ettolitri la forza determinante del vino siciliano. Non mettetevi a fare i totali perché non tornano: meno di 0.8 milioni di ettolitri per DOC per Federdoc, 1.3 milioni per ISTAT. Buona fortuna Italia.

  • Nel 2017 secondo ISTAT si sono prodotti 5.4 milioni di ettolitri di vino e mosti, 11% in meno rispetto al 2016 e circa il 6% in meno rispetto alla media storica. Il “solo vino” è sceso nella stessa misura, da 5.3 a 4.7 milioni di ettolitri, ma è soltanto il 2% sotto la media degli ultimi 10 anni.
  • I vini bianchi sono stati prodotti in 2.7 milioni di ettolitri, -13% e il 4% sotto la media storica, mentre per i vini rossi la produzione di 2.0 milioni di ettolitri, -9%, è in linea con i dati degli ultimi 10 anni.
  • Dal punto di vista qualitativo, i vini DOC rappresentano una sempre maggior proporzione della produzione, il 27% nel 2017, pur perdendo circa il 5%. Il confronto storico è fuorviante in quanto negli anni pre-2015 la DOC Sicilia era una IGT. Sono invece in calo del 13-14% le produzioni di vini IGT e di vini comuni, rispettivamente il 51% e il 25% sotto le medie storiche.
  • La superficie vitata è quasi stabile a 106600 ettari, con qualche perdita di superficie ravvisata da ISTAT in provincia di Palermo e Caltanissetta.
  • Passando ai dati Federdoc, che ricordo sono relativi al 2016, le due DOC chiave sono Sicilia, che è stabile intorno ai 600mila ettolitri, e Marsala, per la quale invece Federdoc ravvista un forte calo, -36% a 73 mila ettolitri. Sempre in crescita la DOC Etna, che raggiunge 35mila ettolitri di produzione con 846 ettari (+11%, cioè +86 ettari).

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>