Il valore dei vigneti in Italia per denominazione – dati CREA, aggiornamento 2020

2 commenti
Anticipo in un periodo più tranquillo dell’anno la pubblicazione dell’aggiornamento 2020 dei valori minimi e massimi dei vigneti per zona vinicola, pubblicata da INEA. I dati sono molto simili a quelli del 2019, qualche piccola eccezione. INEA rileva un calo del valore dei vigneti nella zona di Parma e Piacenza, ma forse in modo più sorprendente nelle zone della grande crescita del Prosecco. Sono stati rivisti al ribasso i valori massimi dei vigneti di Valdobbiadene (-10%) e Asolo (-11%), ma anche quelli della pianura veneziana. Ci sono di converso degli incrementi anche sostanziosi in alcune zone della fascia adriatica, come sulle colline di Pescara, Ancona, nella zona del Falerio, e poi scendendo Francavilla e Foggia in Puglia. Sono stati riviste al rialzo anche le valutazioni in alcune zone della Sicilia (Caltanissetta e Naro-Canicatti, ma anche Etna e Marsala) e nella zona di Orvieto (qui i valori sono saliti di oltre il 20%, ma da un punto di partenza molto basso).

Se mettiamo insieme tutto e facciamo come ogni anno la media, arriviamo a un risultato un po’ meno positivo di quello degli altri anni, +1.2%, contro il +1.8% del 2019 e il +1.5% del 2018. Si resta comunque allineati alla crescita media storica che è stata tra l’1% e l’1.5%.

Vi lascio al tabellone e ad alcuni grafici che mostrano un po’ di trend e le classifiche delle zone con i vigneti più cari in Italia. Vi ricordo anche che la tabella completa in formato scaricabile e con dati che vanno indietro fino al 2000 è disponibile nella sezione Italia di Solonumeri.


 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

2 Commenti su “Il valore dei vigneti in Italia per denominazione – dati CREA, aggiornamento 2020”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>