Campari divisione vino: risultati secondo trimestre 2007

nessun commento

Campari ha continuato a crescere molto bene nel secondo trimestre dell’anno. La divisione vino (che raggruppa diversi marchi tra i quali Cinzano spumante e vemouth, Sella e Mosca e Terrazzi Puthod) ha raggiunto un fatturato di EUR31m (EUR57m nel semestre). Più importante, la crescita organica (cioè escludendo le acquisizioni e le variazioni dei cambi) è rimasta molto buona at 12% (30% nel primo trimestre). Dalla progressione del fatturato noterete che, in ogni caso, i giochi si fanno sempre nell’ultimo trimestre dell’anno, quando si concentra la maggior parte delle vendite (40%).

cprh1-1.jpg

Campari continued to perform well in Q2 2007. Its wine division (which includes sparkling wines and vermouths Cinzano, Sella e Mosca and Terruzzi Puthod) generated EUR31m sales (EUR57m in the first half). More important, organic growth (which excludes acquisitions and change of currencies) stayed on a good 12% in Q2 (30% in Q1). Looking at the progression of revenues you can note that, however, the destiny of a year is all tied to the performance of the last quarter of the year.


Vediamo ora la crescita più in dettaglio. Dal grafico si vedono due cose, che si confermano anche in questi ultimi dati: (1) la crescita organica del segmento vino di Campari sta accelerando, anche grazie a un confronto particolarmente favorevole dello scorso anno (che vedete stava a zero); (2) la divisione vino di Campari, pur non rappresentando la parte piu’ critica della societa’, ha delle crescite allineate al resto del gruppo e nel 2007 e’ andata ancora meglio.
This the detail of the growth. You can note two things: (1) organic growth of the wine business of Campari is accelerating, also thanks to a very favourable comparison base of H1-06 (flat); (2) Campari wine business, even if it is not the real core business of the company, is showing growth rates very similar to the rest of the group and in 2007 it is performing well.

cprg1-2.jpg

Passiamo ai margini. Vedete qui sotto il margine del semestre (nel trimestre Campari non riporta questo dettaglio), sia quello lordo (dopo i costi di produzione), sia il trading profit, cioe’ dopo i costi di pubblicita’ e distribuzione, ma prima delle spese generali. Due tendenze discordanti: (1) il margine lordo si riduce dal 46.9% al 44.6%; (2) il trading margin invece migliora dal 9.1% al 10.4%. Spostando queste considerazioni ai valori assoluti, ne deriva che il margine lordo e’ comunque cresciuto del 14% a EUR25.4m, mentre il trading profit e’ passato da EUR4.3m a EUR5.9m con un balzo del 37%. Ottima performance? Certamente. Va pero’ notato che nel primo semestre del 2005 il trading profit era di EUR6.2m, e che quindi il contributo della divisione vino della Campari nel primo semestre del 2007 piu’ che crescere e’ quasi ritornato al livello del 2005…

cprh1-4.jpg

Margins. The two graphs show the the % margin at gross level (ie after the cost of production) and the trading margin, which is after distribution and advertising but before G&A expenses. While the gross margin is declining from 46.9% to 44.6%, the trading margin is recovering from 9.1% to 10.4%. Moving to absolute values, things are more clear. The gross margin increased by 14% to EUR25m, while trading profit was up 37% from EUR4.3m to EUR5.9m. However, this performance can be seen more as a recovery than as a real jump, since the trading profit in the first semester of 2005 was actually EUR6.2m, so higher than what has been achieved in the 6 months ending June 2007.

cprh1-5.jpg

Questo e’ il link su Google Spreadsheets del foglio Campari. Ditemi cosa ne pensate…
This is the Google Spreadsheets link of the Campari sheet. Let me know if this is an interesting format for you…

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>