Cottin Freres, un piccolo produttore di Borgogna quotato

nessun commento

Per la serie “chi cerca trova”, mi sono messo a guardare in giro se ci sono altre aziende vinicole quotate in borsa (in modo da avere i bilanci senza doverli chiedere). E ho trovato diverse sorprese, almeno per me. La prima che vi espongo oggi e’ quella di una azienda di nome Cottin Freres, di proprieta’ della stessa famiglia, quotata in borsa in Francia con un valore di mercato di EUR18m e attiva in Borgogna. Le dimensioni di questa azienda sono molto piccole, dato che fattura meno di EUR50m all’anno. Proprio per questo e’ interessante seguirla e, gia’ vi anticipo, ce ne sono altre.
I have just found a number of interesting small listed wine companies around, with a few surprises. The first one I am introducing today is Cottin Freres, which is a family owned business in Burgundy with a market capitalization of EUR18m. The size of this company with less than 50m sales is very interesting because it can be directly compared with Italian ones.7

cott07-1.jpg

Cottin Freres opera come produttore di vini in Borgogna con una strategia sostanzialmente diretta al miglioramento del mix di prodotto. I vini DOC (che per loro sono Village, 1er Cru e Grand Cru) hanno raggiunto il 70% del fatturato e sono cresciuti nel 2006 del 12% circa. Il fatturato e’ come vedete molto ben bilanciato tra Francia (che cresce del 13% nel 2006), Europa e resto del mondo. Fuori dalla Francia il Regno Unito e’ il principale mercato del gruppo (+15% nel 2006). Il fatturato totale e’ cresciuto del 9% circa nel 2006 a causa del calo piuttosto significativo nel mercato europeo (ex Francia, -17%) e delle vendite praticamente invariate in Giappone (+2%) e USA (stabili).
Cottin Freres operates as Burgundy wines producer with a strategy of improving its mix. Quality wines (Village, 1er Cru and Grand Cru) are 70% of sales and grew by 12% in 2006. Sales are well balanced between France (+13% in 2006), Europe and rest of the world. Outside France, UK is the key market (+15%). Sales were up 9% in 2006 due to the sharp decline in the European market (ex France, -17%) and of the flattish sales in Japan (+2%) and USA (flat).

cott07-2.jpg

Cottin ha invece fatto molto bene nel 2006 dal punto di vista dei margini. La societa’ non ha dei margini particolarmente elevati. Non abbiamo dettagli, ma con un capitale investito di EUR38m e un fatturato di EUR50m e’ abbastanza presumibile che l’azienda non sia completamente integrata a monte nelle vigne ma comperi molto del suo prodotto. Il margine lordo (in questo caso dopo gli acquisti di uva e vino) e’ intorno al 28%. Dicevamo del miglioramento dei margini: nel corso del 2006 l’azienda ha aumentato il margine operativo lordo da EUR3m a EUR4m, portando il margine all’8% dal 6.6%. Ha fatto piu’ utili netti (da EUR1m a EUR1.6m), ha ridotto il debito da EUR15.7m a EUR12.3m anche e soprattutto grazie al contenimento del magazzino (da 242 giorni a 208 giorni) e dei crediti verso clienti (da 77 giorni a 67 giorni). Questo a consentito una leggera riduzione del capitale investito a EUR38m che, accoppiata all’eccellente andamento operativo, ha consentito di migliorare il ritorno sul capitale dal 5% a quasi l’8%.
Cottin did very well in 2006 on margins. Margins are not very high but they improved significantly. We argue that with EUR50m sales and EUR38m capital employed the company is not very much integrated in vineyards and that it could buy a lot of wine. The gross margin (ie after the cost of grapes/wines purchases) is in the region of 28% and improved by around 2%. As a result, EBITDA was increasing from 3 to 4m EUR, with a margin moving from 6.6% to 8%. Net profiti improved by over 60% to EUR1.6m and debt moved down from EUR15.7m to EUR12.3m mainly thanks to the reduction of inventories (from 242 days of sales to 208) and receivables (from 77 to 67 days). This allowed a slight reduction of capital employed (from EUR40m to EUR38m, which coupled with the better operating results led to a higher return on capital (8% vs. 5%).

cott07-3.jpg

Che intenzioni ha Cottin Freres? Di continuare a investire nel miglioramento del mix ma soprattutto di comperare altre aziende vinicole per incrementare la sua dimensione. Non ha uno spazio elevato in bilancio (cioe’ il debito e’ ancora piuttosto elevato, a 3 volte il margine operativo lordo), ma con il titolo quotato in borsa potrebbe avere un altro strumento: potrebbe dare le proprie azioni al posto del denaro. La quotazione in borsa per un azienda del genere dovrebbe servire anche e soprattutto a questo.
What are the plans of Cottin? To continue to invest in improving the revenue mix but most of all to buy other wine companies to increase its size. There is not a big room for that in the balance sheet, as the debt is still at 3 times EBIDTA (but quickly improving): however, having the stock listed there is another way to pay for an acquisition: you can issue new shares. For a listed company, this is also a key advantage of being listed.

cott07-4.jpg

Infine, vi metto una tabella di confronto con un po’ di aziende italiane che abbiamo di recente analizzato. Come potete vedere Cottin Freres non ha numeri stratosferici rispetto alle nostre grandi (!!) aziende vinicole. Ha margini inferiori a quasi tutte le aziende non cooperative, un ritorno sul capitale abbastanza allineato e una dimensione dignitosa ma sicuramente non gigantesca. Allora, sarebbe bello vedere qualche azienda italiana mettersi in gioco e andare in borsa (oltre a Giordano che un giorno o l’altro arriva).
Finally, I put a table to compare a few Italian companies with Cottin Freres. As you can see, the French company does not stand out the sample of Italian companies whatever ratio (size, margins or return) you want to consider. This implies that it would be nice to see an Italian wine company going for the stock market (in addition to Giordano).

[TABLE=45]

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>