superfici vitate


Francia – produzione vino e superfici 2013, stima 2014

nessun commento
francia 2014 0

 

Agreste ha rilasciato i dati definitivi sulla produzione di vino in Francia del 2013, che accoppiamo alle più recenti stime di produzione 2014. Dopo due anni di vacche magre, con una produzione di vino del 7% circa sotto la media storica e con l’aggravante di un ammanco concentrato nei vini di qualità, il 2014 ha visto un rimbalzo importante della produzione, che dovrebbe essersi attestata sopra 46 milioni di ettolitri (includendone 8 che vengono poi distillati), cioè il 4-5% sopra la media storica degli ultimi anni. Questo dovrebbe anche essere il “normale” potenziale produttivo francese, dato che il calo della superficie vitata si è fortemente attenuato dopo l’esaurimento degli incentivi all’espianto promossi dalla comunità europea. Passiamo ad analizzare i dati.

Continua a leggere »

Germania – produzione vino e superfici vitate 2013

nessun commento

germania prod 2013 1
Apriamo l’anno con i dati sulla produzione 2013 della Germania, cui seguirà il post sul mercato tedesco. La vendemmia 2013 in Germania è stata meno generosa del 2012, a causa del ritardo con cui si è sviluppata l’annata. I vini, secondo il Deutsche Wine Institut da cui abbiamo ricavato questi dati, ha prodotto vini molto fruttati tra i bianchi, con una gradazione alcolica relativamente limitata, un buon mix rispetto a quello che il mercato richiede di questi tempi. Ma andiamo a vedere i dati nel dettaglio.

Continua a leggere »

Friuli Venezia Giulia – produzione di vino 2013, dati ISTAT

nessun commento

friuli 2013 istat 0

Chiudiamo l’analisi dei dati ISTATI 2013 con il Friuli Venezia Giulia. Dal punto di vista dei dati ISTAT sulla produzione di vino, esiste più di un dubbio sulla autorevolezza di questi numeri. Questo è il motivo per cui questo post è l’ultimo della serie e per cui negli anni scorsi ho anche fatto a meno di pubblicarlo. Quest’anno ho deciso di metterlo, con un commento che giocoforza è particolarmente scarno. In particolare noterete un grafico a barre “sdentato”, che sta a sottolineare l’impossibilità di separare produzione di vini DOC/IGT e da tavola negli anni 2010 e 2011. Il Friuli Venezia Giulia, nei dati 2013, si conferma una regione a grande vocazione per la qualità (90%) del prodotto DOC e per i vini bianchi (74%), con una produzione in volume piuttosto costante nel tempo, tra 1 e 1.3 milioni di ettolitri. Il 2013 appunto è stato un anno da poco più di 1 milione di ettolitri, in netta controtendenza rispetto al resto dell’Italia, che ha mostrato incrementi piuttosto consistenti sia contro le medie storiche che rispetto al 2012.

Continua a leggere »

Lazio – produzione vino – dati Federdoc 2012 e ISTAT 2013

nessun commento
lazio 2013 2

 

La regione Lazio è al secondo anno di “rinascita” del suo settore vino, caratterizzato da una inversione nella tendenza calante della produzione, ma incentrata sui vini di qualità.  Questo ci dicono i dati ISTAT 2013, che andiamo oggi ad analizzare insieme. Così, oltre a essere storicamente una regione “di vini bianchi”, il Lazio sta anche diventando una regione dove il vino DOC e IGT sono i due terzi del totale. I conti tra Federdoc e ISTAT come spesso capita non tornano, dato che secondo Federdoc si producono 0.5 milioni di ettolitri di vino DOC mentre per ISTAT sono 700mila… ma comunque si può dire che la DOC Castelli Romani, la più importante, si è stabilizzata.

Continua a leggere »

Liguria – produzione vino – dati Federdoc 2012 e ISTAT 2013

nessun commento
liguria istatfederdoc 2013 2

 

Secondo i dati ISTAT anche nel 2013 la Liguria ha mantenuto un volume produttivo di vino particolarmente limitato, ben sotto alle medie storiche e circa uguale a quello del 2012. Come lo scorso anno, la produzione “mancante” è quella dei vini comuni, mentre nell’ambito di una annata poco generosa, i vini DOC mantengono un buon livello di produzione (-10% rispetto alla media storica, -3% rispetto al 2012). Tra le tabelle trovate anche i dati relativi alle principali denominazioni, riferiti in questo caso al 2012. La principale DOC regionale resta Riviera Ligure di Ponente con circa 11mila ettolitri prodotti nel 2012, ben al di sotto dei livelli “normali” di circa 15mila ettolitri, seguita dalla DOC Colli di Luni, che però è in “comunione” con la Toscana. Andiamo ai numeri.

Continua a leggere »