Italia


CAVIT – risultati al 31 maggio 2007

1 commento

Il bilancio al 31 maggio 2007 di Cavit conferma per il secondo anno consecutivo una moderata crescita del fatturato e dei margini operativi limitati ma di entita’ che comincia ad essere significativa (un po’ meglio del pareggio), come abbiamo gia’ commentato relativamente al mondo delle cooperative. La annotazione piu’ significativa e’ pero’ quella relativamente al debito, che crolla da 50m a 13m in virtu’ di una scelta aziendale (che non tutti si possono permettere) di trasferire il debito dalle banche, le quali vanno applicando tassi di interesse piu’ onerosi, ai soci, attraverso dei tempi di pagamento delle forniture piu’ lunghe e in piccola parte ai clienti, ai quali sono richiesti tempi di pagamento piu’ veloci. (bilancio completo su Google Spreadsheet).

cavit071.jpg

The company report to May 2007 for Cavit is characterised by a second consecutive year of sales growth and relatively good margins, similarly to what we already commented for other cooperatives. The most important remare is however relative to debt, which is moving from over 50m down to 13m, thanks to the choice to cancel the short term bank debt (something which is not affordable to anybody) through transferring debt to the suppliers (shareholders), slightly reducing inventories and shortening the receivable days. Details on Google Spreadsheet.

Continua a leggere »

Sartori – analisi del bilancio 2006

2 commenti

Prendendo spunto da un commento non proprio gentile del sig. Daffi sulla classifica delle aziende vinicole di Mediobanca dove non compariva Sartori (“Mi sembra una buffonata che Sartori non compare nella classifica, e’ sicuramente una delle migliori aziende vinicole italiane…”), ho chiesto e ottenuto dall’aziuenda (grazie!) il bilancio. Sartori e’ giustamente (come spiegai al tempo al signor Daffi) fuori dalla classifica delle dimensioni (fatturato) ma sarebbe tranquillamente ai vertici di una classifica dove l’ordine e’ dettato dal ritorno sul capitale, che viaggia intorno al 40%. In altre parole, Sartori riesce a generare circa 4.5m di utile operativo con un capitale investito di poco meno di 12 milioni. Ma Sartori, per anticipare un’altra conclusione, ha anche una seconda particolarita’: una fortissima propensione all’esportazione.

sartori1.jpg

After a quite tough (but unjustified) comment of a reader, I decided to give a look to Sartori. The company was very kind to send me the company report and, I have to say, the analysis is very interesting for two reasons: Sartori is a very high return company (40%) and, secondly, it has a very high level of international sales (80%).

Continua a leggere »

Gancia – analisi di bilancio 2006

nessun commento

Con estrema gentilezza Gancia ci ha inviato una copia cartacea del bilancio consolidato 2006. Gancia e’ uno di principali operatori nel mondo delle bollicine italiane, con oltre EUR100m di fatturato lordo, principalmente concentrati in Italia. L’azienda, nel corso del 2005 e 2006, ha registrato dei risultati poco al di sopra del pareggio a livello operativo e in leggera perdita a livello di utile netto. Il fatturato e’ cresciuto di circa il 10% nel 2006 a EUR109m ed e’ realizzato per il 90% in Italia e per il restante 10% all’estero.

gancia1-1.jpg

Gancia has been very kind and sent us a paper copy of its company report. Gancia is one of the major producer of sparkling wines in Italy, focused on Asti region with over EUR100m of gross revenues in 2006, mainly concentrated in Italy. In 2005 and 2006, the company posted results just above breakeven at operating level and just below it at net profit level. Sales in 2006 grew by 10% to EUR109m and were 90% concentrated in Italy.

Continua a leggere »

Piemonte – superfici e produzione di vino – aggiornamento 2006

nessun commento

In attesa dei dati ISTAT sulla produzione di vino, che dovrebbero essere disponibili tra qualche settimana, riprendiamo una serie di post per aggiornare i dati regionali relativamente a produzioni, rese e superfici. Con questo post sul Piemonte, inauguriamo un nuovo formato dei dati, raggruppati per province, comodamente concentrati su Google Spreadsheets. Parlando di Piemonte, parliamo principalmente di 3 provincie: Cuneo, Asti e Alessandria, le quali coprono il 93% del vigneto regionale. Come avremo modo di analizzare nel resto del post, le zone piu’ dinamiche sembrano essere Alessandria e Cuneo tra le grandi provincie e Vercelli tra quelle minori. Le altre zone, pur mostrando in alcuni casi dinamiche apparentemente significative in termini percentuali, non mostrano in realta’ variazioni cosi’ significative in valori assoluti.

piem07-2.jpg

Awaiting for the preliminary figures about wine production in 2007 which should be made available in a few weeks, we update the production, area and yields figures for a few regions. With this post on Piedmont, we start a new format for data, where you can get all relevant figures from Google Spreadsheets. When looking at Piedmont, we basically talk about three provinces: Cuneo, Asti and Alessandria, which are covering 93% of the total vineyeards of the region. As we will point out, the most dynamic places seems Alessandria and Cuneo among the major ones and Vercelli among the small ones. The others are showing some relevant figures in % terms but not in absolute terms.

Continua a leggere »

Campari divisione vino – risultati terzo trimestre 2007

nessun commento

Campari ha chiuso un ottimo trimestre a fine settembre per il suo segmento vino, confermando le buone sensazioni dei primi 6 mesi. Considerando che i trimestri diventano via via piu’ importanti in corso d’anno si tratta di buone notizie, segno che la ristrutturazione della rete di vendita sta dando dei buoni risultati. In dettaglio, Campari ha riportato Eur35m di fatturato nel trimestre e EUR92m nei 9 mesi, con una crescita dell’8.3% nel trimestre e del 15% nell’arco dei nove mesi. Vi rammento che Campari non riporta i margini a livello trimestrale ma solo a livello annuale, quindi questo post riguarda soltanto il fatturato, che andiamo ora ad analizzare in modo piu’ dettagliato.

camq3-1.jpg

Campari closed Q1 with very good results of its wine segment, backing the good H1 numbers. Since the quarters become more and more important towards year end, this is a good sign of the results of the restructuring of the distribution network. Campari reported EUR35m sales in Q3 and EUR92m in the 9 months, with a 8.3% growth in Q3 and 15% in the 9 months. I just warn you that Campari does not report quarterly margins but only every 6 months.

Continua a leggere »