produzione vino


Friuli Venezia Giulia – produzione di vini DOC e DOCG – aggiornamento 2012

nessun commento
friulio doc 2012 1

 

Riprendiamo l’analisi delle produzioni DOC regionali presentando la prima regione con i dati di produzione 2012 di Federdoc, il Friuli Venezia Giulia. Per cercare di riportare dei dati più completi abbiamo stimato nella tabella la produzione regionale di Prosecco, che viene ora giustamente riportato da Federdoc come DOC unica e non più divisa per regione. Lo abbiamo fatto assumendo la medesima progressione di produzione nella regione rispetto al totale e le medesime rese. Il risultato è un livello di produzione di poco inferiore a 0.5 milioni di ettolitri, su una superficie denunciata di circa 8600 ettari, per una resa di 57 ettolitri per ettaro. Secondo le tabelle di Federdoc, tutte le principali DOC regionali ad eccezione del Prosecco sono state in calo: ne risulta una riduzione della produzione del 13% circa rispetto al 2012. Andiamo ad analizzare i dati dettagliati insieme.

Continua a leggere »

Molise – produzione vino – dati Federdoc 2011 e ISTAT 2012

1 commento
molise ISTAT 2012 2

 

La produzione di vino in Molise è cresciuta del 25% nel 2012 a circa 319mila ettolitri. Tale incremento si confronta con un calo della produzione italiana del 4% (secondo le ultime stime di ISTAT) e un incremento dell’1% per la produzione nel Sud Italia. E’ dunque una piccola regione che è andata meglio del resto d’Italia ma che viene da alcuni anni molto negativi. Andiamo a leggere i dati in dettaglio, con l’avvertenza che i dati ISTAT sono particolarmente dubbi per il modo in cui si susseguono negli anni…

Continua a leggere »

Basilicata – produzione vino – dati Federdoc 2011 e ISTAT 2012

nessun commento
basilicata istat 2011 0

 

Purtroppo spesso capita che la review delle produzioni vinicole regionali lasci indietro alcune regioni più piccole. Questo weekend mi propongo di coprire il buco con un trittico Basilicata-Molise-Valle d’Aosta che copra il buco. Sono post molto leggeri in quanto a commento ma tanto dettagliati quanto tutti gli altri per quanto riguarda la parte numerica e tabellare.

Partiamo giust’appunto dalla Basilicata, che nel 2012 secondo ISTAT ha beneficiato di un forte incremento della produzione, +70% a 189mila ettolitri, sostanzialmente focalizzato nel segmento dei vini rossi (preponderante) e visibili in tutte le categorie produttive. Andiamo ai dettagli.

Continua a leggere »

Liguria – produzione vino – dati Federdoc 2011 e ISTAT 2012

nessun commento
liguria 2012 1

 

Siamo in fase di completamento della carrellata della produzione di vino nelle varie regioni per il 2012. Oggi analizziamo brevemente la Liguria, che secondo ISTAT ha prodotto nel 2012 46mila ettolitri di vino. Il grafico dice già molto del commento che si può fare: mai così bassa. Quello che sembra essere rincuorante è però quello che sta dietro questo numero e cioè, (1) una sempre maggiore focalizzazione sui vini di qualità, (2) la crescente specializzazione della produzione di vini bianchi, dove la regione ha alcune interessanti denominazioni. I dati Federdoc, relativi invece al 2011, mostrano che le due principali DOC, Riviera Ligure di Ponente e Colli di Luni sono un buona salute. Vediamo i dati.

Continua a leggere »

Germania – produzione vino e superfici vitate 2012

nessun commento
germania 2012 sup 00

Torniamo in questo post di inizio anno (a proposito, buon 2014) sulla produzione di vino in Germania, utilizzando I dati del Deutsches Weininstitut, che ogni anno produce un interessante e completo rapporto sull’industria del vino locale. Il 2012 e’ stato un ottimo anno per la produzione di vino, con quantita’ allineate alla media storica, e un incremento dei prodotti di maggiore qualita’. La superficie vitata in produzione continua molto lentamente a calare, anche se vanno fatti dei distinguo: soprattutto tra i vini bianchi la produzione si sta spostando da alcune varieta’ storiche come il Muller-Thurgau e il Sylvaner verso il vitigno principale, il Riesling. Inoltre sono in forte crescita le varieta’ bianche di Pinot e i vitigni bianchi internazionali. Andiamo a guardare insieme qualche numero.

Continua a leggere »