produzione di vino


Australia – produzione di vino 2013

4 commenti

Fonte: WFA

australia 2013 0

 

I dati 2013 della produzione di vino in Australia (fonte: WFA) mostrano che il potenziale produttivo della regione non è in realtà sceso così tanto nel corso degli anni, e che la produzione “scarsa” degli ultimi 2-3 anni ha avuto almeno in parte a che fare con problemi climatici che non con un calo strutturale o con le difficoltà di vendere o esportare il prodotto. Difatti nel 2013 l’Australia produrrà di nuovo 12.7-12.8 milioni di ettolitri di vino dagli 1.8 milioni di tonnellate di uva vendemmiate, un livello molto vicino al massimo storico di 1.9 milioni di ettolitri registrato nel 2006 (quando secondo OIV si produssero ben 14.2 milioni di ettolitri di vino). Se incrociamo una produzione in ripresa (con prezzi all’origine in ripresa) e la forte svalutazione del cambio nei confronti del dollaro e dell’euro, possiamo ben dire che l’Australia tornerà ad essere un attore importante nel mercato mondiale del vino dopo anni di continuo declino. Andiamo a vedere i dettagli per vitigno.

Continua a leggere »

Sicilia – produzione di vino e superfici vitate – aggiornamento 2012

nessun commento
sicilia 2012 istat 0

 

Comincio la rassegna estiva delle regioni italiane relativamente alla produzione di vino con la Sicilia per un motivo specifico: quest’anno per la prima volta ISTAT è in contraddizione con se stessa (non più soltanto con altri rilevatori). Infatti, per alcune regioni la somma della produzione regionale non combacia con quella delle province. L’unica maniera per ovviare a questo problema (che magari sarà risolto con un aggiornamento dei dati), è quello di riportare tutti e due i numeri. Noi, anche per coerenza con il dato nazionale, teniamo il dato della regione, perchè è quello dove si suddividono poi produzione per colore e per tipologia. Cominciamo dunque con la Sicilia, dove la produzione di vino è cresciuta leggermente nel 2012 dopo un calo pesantissimo dei due anni precedenti, presumibilmente da associare con gli espianti dei vigneti (non rilevati dalla superficie pubblicata da ISTAT…). In un quadro di produzione strutturalmente più bassa, la Sicilia si conferma grande utilizzatrice della IGT, che ormai rappresenta ben oltre il 50% della produzione totale di vino…

Continua a leggere »

Vini rosati: produzione, consumo e commercio estero – dati France Agrimere 2011

nessun commento
rosati 2011 0

 

France Agrimere ha prodotto un rapporto molto interessante che riassume i numeri dei vini rosati, che sono spesso una specie di categoria “trascurata” per la loro scarsa rilevanza nel mondo del vino. Infatti, rappresentano meno del 10% della produzione totale mondiale di vino. Il segmento però ha un dinamismo forse superiore alle altre categorie, anche in prospettiva (data la propensione del prodotto a essere consumato come aperitivo). Inoltre, ci sono delle peculiarità non indifferente. Per esempio, che la Francia ne produce quasi il 30% del totale ma non è in grado di soddisfare la domanda interna che rappresenta una quota a mio avviso colossale del consumo totale di vino (oltre 7 milioni di ettolitri su un consumo stimato a poco meno di 30 milioni di ettolitri). O per esempio che gli americani sono dei fans del vino rosato (non come i francesi!) e che invece gli italiani ne bevono pochissimo e quindi la maggior parte della produzione viene esportata… bene leggete i particolari allora!

Continua a leggere »

Produzione vino in Italia 2012 – dati provvisori ISTAT/Assoenologi

nessun commento
produzione vino italia 2012 0

 

Questo è il post più letto di questo blog: la ricerca più usuale è infatti quanto vino si produce in Italia. Ho atteso di pubblicare l’aggiornamento 2012 nella speranza, rivelatasi vana, di avere un quadro chiaro. Infatti, ISTAT ha pubblicato soltanto una tabella di produzione dove mancano 5 regioni all’appello (Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna e Basilicata). Di conseguenza, mancano i dati sulla produzione per tipologia di vino (DOC/IGT/comune, rosso/bianco). All’alba di metà giugno (per quanto ISTAT abbia confermato che pubblichera’ una tabella piu’ completa in futuro), ho deciso di fare così: ho integrato la tabella ISTAT con la stima finale di Assoenologi di ottobre 2012, per arrivare al numero magico provvisorio (che potrei aggiornare se ISTAT completa il tabellone): nel 2012 la produzione di vino e mosti è stata di circa 40.9 milioni di ettolitri, contro 42.7 milioni del 2011, con un calo quindi del 4% e del 10% circa sotto la media degli ultimi 4 anni. Tutti parlano di produzioni sotto i 40 milioni? Questo dato è certamente vero se si escludono i mosti, ma non sappiamo quest’anno quanto sono. Quindi dobbiamo ragionare sul “dato totale”. Il quadro che proponiamo oggi, per andare alle conclusioni, vede una ripresa della produzione al sud, nel contesto di una tendenza al ribasso, e un dato molto basso per il nord Italia, che invece si confronta con un recente passato di produzione molto stabile. Andiamo nel dettaglio.

Continua a leggere »

Produzione di vini IGT in Italia – dati 2011 ISMEA

nessun commento

Dopo le DOC, è il turno oggi di pubblicare i dati di produzione 2011 delle principali IGT italiane, come pubblicati diligentemente da ISMEA in occasione del Vinitaly. Secondo questo report, la produzione è scesa di 1 milione di ettolitri, da 15.2 a 14.2 milioni, in un anno che ricordiamo ha visto la produzione italiana totale scendere di 4 milioni di ettolitri, da 46.7 a 42.7 milioni (inclusi i mosti). In tal senso, si può certamente dire che questa categoria qualitativa, di mezzo tra la DOC e il vino comune sta continuando a guadagnare consensi, e rappresenta ora il 33.4% della produzione itaiana di vino. Va detto, in tutta onestà, che ci sono alcune DOC che meglio sarebbero classificabili come IGT. Per esempio una DOC come Piemonte, da 0.2 milioni di ettolitri, dove ci casca dentro tutto, non sarebbe più corretto renderla una IGT? Passiamo ai dati.

 

igt 2011 1

 

Continua a leggere »