Italia


Vendite al dettaglio di vino in Italia – aggiornamento primo trimestre 2014

3 commenti
vendite italia q114 15

 

 

Se i prezzi perdono vigore e i volumi continuano a calare… l’incasso a fine giornata peggiora: primo trimestre -1.4%. Questo è in due parole il messaggio che emerge dalle vendite al dettaglio di vino in Italia nel primo trimestre dell’anno, anche se la tempistica della Pasqua, con l’impatto molto importante sulle vendite di vini spumanti (ma non solo) può aver determinato uno spostamento di consumi dal mese di marzo (quando cadeva metà delle celebrazioni) al mese di aprile (cioè il caso del 2014). Lo abbiamo visto nei risultati trimestrali di Campari (che qui non pubblico più data la mancanza di dettagli sul segmento vino). Continuano anche un altro paio di trend interessante: 1) la debolezza dei vini IGT, soprattutto bianchi, a vantaggio dei vini da tavola (stiamo diventando più poveri…); 2) lo spostamento delle vendite di vino bianco di qualità dalla categoria IGT alla categoria DOC, segno di un buon andamento di questa tipologia di prodotto. Infine, i prodotti DOC/DOCG restano stabili, con un calo di volumi che viene pienamente compensato dal prezzo-mix. Alla fine dei conti, un trimestre strano, come è stato strano il PIL in peggioramento rispetto all’ultimo trimestre dell’anno. Il clima meno teso e preoccupato dei mercati finanziari sembra non essersi ancora trasferito in pieno nell’economia reale. Andiamo insieme a vedere i numeri.

Continua a leggere »

Esportazioni di vino italiano – aggiornamento febbraio 2014

nessun commento
export vino 2014 02 1

 

Le esportazioni di vino hanno ripreso a correre in febbraio (+6%), nell’ambito pero’ di un clima di crescente incertezza relativamente alle possibilita’ che i forti trend passati continuino. Non vi propongo oggi il grafico, ma certamente il settore vino continua a essere “virtuoso”, dato che la media di crescita delle esportazioni degli ultimi mesi, circa 5-5.5% e’ largamente superiore all’evidenza dell’export preso tutto insieme, intorno all’1-1.5%. Oggi ci dedichiamo di piu’ ad analizzare qualche trend dei principali mercati, e in particolare di quello tedesco, dove si sta verificando un vero e proprio crollo delle esportazioni di vino sfuso e di vini spumanti. Andiamo nel dettaglio dei numeri.

Continua a leggere »

Esportazioni italiane di vino per regione e tipologia – aggiornamento 2013

5 commenti
export regioni 2013 00

 

Per quanto mi dimentichi spesso di analizzare in dettaglio le categorie dell’export, devo dire che alcuni spunti interessanti si trovano sempre. Diciamo che è inutile domandarsi se esportiamo più DOC, IGT oppure vini da tavola (i varietali non sono mai decollati). Le proporzioni si perpetuano uguali a se stesse: intorno al 48% di vini DOC, un terzo di vini IGT e poco meno del 20% di vini da tavola. Invece lo spunto interessante viene dalle categorie regionali, che sono rilevate soltanto per le DOC di Piemonte, Veneto, Toscana, Trentino Alto Adige e Lazio (chissà perchè). La conclusione è semplice: le esportazioni di vino rosso piemontese stanno letteralmente decollando. Sono cresciute del 47% nel triennio 2010-2013, rispetto a una crescita del 22% delle esportazioni di vino imbottigliato in genere e del 20% dei vini DOC. Di più, questa crescita è una novità degli ultimi mesi: di questo 47%, ben il 18% è stato messo a segno nel 2013, proprio quando le altre categorie hanno cominciato a rallentare. Andiamo dunque a vedere come si suddividono i 3.8 miliardi di euro di export di vini imbottigliati del 2013…

Continua a leggere »

Lombardia – produzione di vino DOC/DOCG – aggiornamento Federdoc 2012

nessun commento
lombardia 1 fed

 

I dati di Federdoc per la Lombardia sono decisamente negativi: la produzione di vino di qualità è scesa da 872mila e 731mila ettolitri, con un calo del 16% e un livello produttivo del 7% circa al di sotto della media storica mostrata dalla regione nel corso degli ultimi anni. Ancora più negativo, se i dati sono corretti, è il fatto che la produzione persa sia venuta dalla DOC in questo momento più rappresentativa e di successo della regione, Franciacorta. La superficie denunciata è purtroppo un dato molto incompleto per il 2012 (vedere tabella); se però riaggiungiamo i dati del 2011 per le DOC mancanti (ipotizzandole stabili), arriviamo a un calo delle superfici vitate soltanto del 4-5% rispetto allo scorso anno, il che significa che il calo produttivo del 16% è sopratutto da attribuire a una “cattiva annata”. Andiamo a guardare qualche numero insieme.

Continua a leggere »

Produzione di vino nel mondo – aggiornamento OIV 2013

nessun commento
produzione mondo oiv 2013 0

 

Nella sua revisione semestrale della produzione mondiale, OIV ci presenta un quadro leggermente peggiorativo rispetto a quello di ottobre, relativamente alla produzione 2013, stimando su quantitativo di 277 milioni di ettolitri (contro i 280 milioni di ettolitri precedenti). Diciamo subito che il quadro vede confermato il primo posto dell’Italia nella produzione a volume con 44.9 milioni di ettolitri, ma vengono riviste al ribasso le previsioni di crescita della Francia (da 44 a 42 milioni di ettolitri) e incrementate quelle della Spagna (da 40.0 a 42.7 milioni di ettolitri). La Spagna per la prima volta si porta al secondo posto nella classifica della produzione mondiale: nonostante l’ampio ricorso agli espianti, l’aumento dell’irrigazione delle vigne ha prodotto questo risultato. Prima di passare al dettaglio per nazione, vi faccio notare che l’OIV ha finalmente incluso in questa pubblicazione anche la Cina, che con 11-12 milioni di ettolitri ha tutto il diritto di far parte del novero dei paesi sotto stretta osservazione.

Continua a leggere »