Italia


Emilia Romagna – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

nessun commento
emilia romagna 2014 1

 

Sebbene abbia subito un calo del 6%, la produzione di vino in Emilia Romagna è stata migliore della media nazionale e di quella del Nord Italia. La regione riveste un ruolo piuttosto importante, con oltre 6 milioni di ettolitri prodotti, particolarmente nei segmenti dei vini comuni e di mosto: se rapportati alla produzione nazionale, i vini comuni sono il 23% del totale, i mosti prodotti in regione il 27%. La tendenza degli ultimi 2-3 anni verso la produzione di vini bianchi sembra essersi arrestata nel 2014, mentre si osserva un curioso calo della produzione di vini DOC (probabimente in corrispondenza dalla scarsa produzione nelle province di Piacenza e Parma), cui si contrappone una crescente presenza di vini comuni e IGT. Ma andiamo a commentare qualche numero.

Continua a leggere »

Lazio – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

nessun commento
lazio 2014 2

Sebbene la produzione di vino nel 2014 sia scesa del 17%, il trend strutturale calante visto negli anni scorsi in Lazio sembra essersi esaurito. Infatti, la vendemmia 2014 anche “otticamente” non sembra essere su una linea nettamente discendente. Di certo, la regione con i suoi 1.3 milioni di ettolitri è incredibilmente lontana dagli oltre 2.3 milioni di 10 anni fa e soprattutto i trend di focalizzazione sulla qualità si sono confermati anche nel 2014. Andiamo dunque a vedere i numeri insieme.

Continua a leggere »

Costi e margini dell’industria vinicola – aggiornamento giugno 2015

nessun commento
indicatori ismea h115 1

 

Gli indicatori ISMEA sul secondo trimestre ci mostrano un quadro ancora in miglioramento per il settore, caratterizzato da un residuale piccolo incremento dei prezzi di vendita al dettaglio (+1%), una stabilità dei prezzi dei mezzi di produzione e un ulteriore calo dei prezzi dei vini comuni, che nel secondo trimestre hanno “rotto” la linea di tendenza dei vini DOC che invece sono rimasti su livelli stabili. Eppure, sebbene anche tutti i dati “macroeconomici” che influenzano il mondo del vino siano positivi, il clima di di fiducia non è migliorato nell’ultimo rilevamento ISMEA, mostrando anzi un calo significativo. Da qualunque lato lo si guardi, l’indicatore messo in fila, ci porta a un clima di fiducia ai minimi storici. E non dovrebbe essere così come dicevamo: l’euro è ai minimi sulle altre valute da anni, l’economia italiana finalmente da’ segnali di risveglio, le esportazioni di vino vanno a gonfie vele anche all’effetto Prosecco e spumanti. E’ vero che la vendemmia 2014 non è stata buona e che i prezzi dei vini comuni sono crollati, ma lo hanno fatto da livelli francamente insostenibili! Andiamo a leggere qualche numero insieme.

Continua a leggere »

Esportazioni italiane di vino per regione e tipologia – aggiornamento primo semestre 2015

nessun commento
export regioni h115 05

I vini rossi toscani di qualità stanno decisamente ravvivando le esportazioni di vino di qualità negli ultimi mesi, dopo che per molto tempo erano stati i cugini piementesi a menare le danze. E’ questo un segnale positivo, soprattutto perchè si tratta di un contributo “corposo”, essendo quasi il 15% di tutte le esportazioni di vino in bottiglia e quasi tre volte di più di quelle piemontesi. Si è invece fermata la crescita sia dei vini rossi piemontesi (dopo un vero e proprio “boom”), ma anche quella dei vini del Trentino Alto Adige: per entrambe le categorie l’export è sceso del 2% rispetto al primo semestre 2014. Andiamo a leggere i dati insieme.

Continua a leggere »

Abruzzo – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

2 commenti
ABRUZZO 2014 1

In Abruzzo nel 2014 si sono prodotti 2.3 milioni di ettolitri di vino e mosti, con un andamento vendemmiale peggiore di quello nazionale ma leggermente migliore della macroregione in cui è inserita, il Mezzogiorno. Un po’ come la sua latitudine, il confronto con la media quinquennale dice -13%, meglio del sud a -16% ma peggio del Nord e della media nazionale che è stata a -6%. Sebbene i dati siano sporcati dalle incongruenze di ISTAT sulle produzioni di mosto, i numeri provinciali sono abbastanza solidi, grazie al fatto che la produzione del suddetto è scesa a poco più del 2% della produzione provinciale. Come ben sapete è la provincia di Chieti a rappresentare la maggior parte della produzione: nel 2014 è calata del 15% ed è stata dell’11% sotto la media storica. Andiamo nel dettaglio dei numeri.

Continua a leggere »