I numeri de “I numeri del vino”


Le statistiche de “I numeri del vino” – aggiornamento 2018

nessun commento

 

Dopo l’abbuffata di page views del 2017, nel 2018 i dati di lettura del blog hanno registrato un consistente declino (-21% visite, -16% pagine viste). Nel 2017 commentavo che i dati erano gonfiati da una “promozione” dei motori di ricerca e di una concentrazione irripetibile su un paio di pagine, stimata in 60-70mila pagine. Ebbene, se togliete dal mezzo milione di page views de “I numeri del vino”, quel numero invece di arrivare a una variazione negativa del 16% siete su un livello più comparabile del 4%, se confrontato con le 433mila del 2018.

Si tratta pur sempre rappresenta un dato negativo: nel 2018 il blog ha perso forza. Questa è la conclusione. Sul perché ha perso forza credo che il vostro aiuto e i vostri suggerimenti sarebbero interessanti. Dalla mia parte penso di identificare le seguenti cause: 1) la costanza degli argomenti. Da ormai qualche tempo non trovo più nuovi argomenti da trattare. Tutti i post sono degli aggiornamenti con dati più attuali di analisi già condotte in passato. Seppur con commenti sempre scritti “da zero” quindi senza alcun riciclo del passato, ciò non induce i motori di ricerca ad “allargare” il campo delle analisi. 2) Poca focalizzazione sui dati di produzione regionali italiani, rispetto ad altri tipi di analisi, come per esempio i bilanci aziendali. Su questo tema la mia opinione è che la mia professionalità è nell’analisi economico-finanziaria e su quello penso di poter fornire un maggior valore aggiunto a chi legge (oltre che divertirmi di più a scrivere). Ho la sensazione che la quantità di lettori interessati a questi argomenti sia in qualche modo inferiore a quella che per esempio vuole sapere quanto vino si è prodotto in quella regione in quell’anno. Beh, in attesa di qualche vostro commento in merito, passerei a una breve analisi dei dati.

 

Continua a leggere »

Le statistiche de “I numeri del vino” – aggiornamento 2017

nessun commento

Fonte: Google Analytics

Il 2017 è stato un ulteriore anno di forte crescita per “I numeri del vino”, che ha sfondato la soglia del mezzo milione di pagine viste, di cui circa 300mila riferite a pagine di contenuto. L’incremento è vicino al 30% e questo è stato un po’ il motivo che mi ha convinto a reintrodurre la pubblicità “tradizionale”, che attualmente sta generando un contributo alla beneficenza di 50-60 euro mensili. Tornando ai nostri dati, come potete vedere dal secondo grafico allegato l’andamento 2017 si è caratterizzato per due mesi eccezionalmente positivi, aprile e, in parte, ottobre, mesi nei quali il blog sembra essere stato “promosso” dai motori di ricerca nella priorità di risultato su alcune particolari parole chiave. I due post che più hanno avuto click dai motori di ricerca sono stati quello relativo alla produzione di vino nel mondo secondo OIV del 2015 e, in ottobre, quello della produzione di vino in Puglia nel 2013. Queste due anomalie hanno generato un numero incrementale di pagine viste che probabilmente è intorno a 60-70mila pagine. Se volessimo guardare a un dato più “sensato” dell’andamento del blog, probabilmente varrebbe la pena guardare quante pagine 2017 sono state visitate quest’anno rispetto alle pagine 2016 dell’anno scorso: +26%. Passiamo a qualche dato.

Continua a leggere »

Le statistiche de “I numeri del vino” – aggiornamento 2016

nessun commento

stat-2016-6

La notizia è che lo spam è arrivato anche su Google Analytics, nella forma di “attacchi pubblicitari” dalla Russia. I dati che vedete qui oggi sono quindi “puliti” da dubbie connessioni da Twitter, Reddit, da referral che si chiamano Lifehacker o da una serie di siti internet che finiscono per xyz. Fatta questa faticosa premessa, devo dire che i dati del 2016 sono estremamente positivi: visite cresciute del 31% e pagine viste del 23%. Nel 2016 il blog ha generato 403mila page views, delle quali 193mila sono relative ad articoli veri e propri (+33%), 77mila relative ai “tag” e 66mila relative alle “categorie”. Insomma, in parole povere un ottimo anno che viene in realtà a capitalizzare il lavoro e la “priorità” raggiunta dalle pagine del blog pubblicate durante il 2015. Come vedrete dai numeri, infatti, nel 2016 il vero motore di crescita non sono state tanto le letture delle pagine pubblicate nel corso dell’anno (calate del 7% rispetto a quelle nel 2015 pubblicate nel 2015) ma l’onda lunga delle pagine 2015, che hanno totalizzato 77mila letture contro le 41mila letture delle page 2014 lette nel 2015. Passiamo a commentare qualche dato insieme.

Continua a leggere »

15 settembre 2006 – 15 settembre 2016: dieci anni con “I numeri del vino”

8 commenti

Oggi il blog compie dieci anni. Quando ci sono questi “giri di boa” ho sempre la sensazione che sia necessario fare qualcosa di speciale, di nuovo, un rilancio. In realtà non ci sono particolari novità, domenica sera uscirà il post numero 1780, relativo ai dati dettagliati di produzione di vino in Italia nel 2015 appena rilasciati da ISTAT. alle esportazioni del nostro spumante dei primi sei mesi dell’anno.

Quello che è speciale è questo post, in cui voglio ringraziare le tante persone che hanno seguito, incitato e contribuito al suo successo e al suo scopo umanitario, e che continuano a farlo. Non ultima la mia famiglia che sopporta questo “terzo figlio”.

In dieci anni siamo arrivati qui: 31000 euro devoluti in beneficenza e 380mila pagine viste annue, di cui la metà (nel grafico) sono articoli completi.

Da qui si riparte.

Marco Baccaglio

benef sett 2016
settembre2016
IMG_20160915_204218

Le statistiche de “I numeri del vino” – aggiornamento 2015

4 commenti
statblog 2015 1

Si chiude un anno inaspettatamente buono per “I numeri del vino”. Il vento ha cominciato a cambiare direzione a maggio dello scorso anno ma è stato tra agosto e ottobre che si è manifestato un “salto” nella frequentazione del sito. Lo potete apprezzare anche dal grafico qui sopra, che vi dice a quando risalgono le 145mila circa pagine di contenuto consultate (rispetto alle 327mila totali). Come vedrete e come commentemo nel resto del post, vanno però messi i puntini sulle “i”, perchè non è tutto oro quello che luccica: il forte incremento delle visite (+12%) e delle pagine viste (+7%) è essenzialmente legato ai motori di ricerca, mentre le altre sorgenti di traffico (il traffico diretto, gli altri siti, i social networks) sono tutti in ribasso. Inoltre, aumenta leggermente sia la frequenza di rimbalzo e si riduce il tempo di permanenza sulla pagina, segni di un leggero deterioramento della qualità dell’audience all’interno del trend positivo. Bene, queste sono le considerazioni principali. Grazie ancora per il supporto del 2015, e adesso leggiamo qualche dato più in dettaglio.

Continua a leggere »