Gruppo Italiano Vini – bilancio 2005 – seconda puntata

nessun commento

In questo post parliamo di capitale investito e circolante, ritorno sul capitale e azionisti della cooperativa GIV. In this post we are to address the invested capital of GIV, its return on capital and the shareholders structure.

In questa seconda puntata, parliamo un pochino del capitale investito. GIV ha un patrimonio netto di 73m e un indebitamento di 94m, che portano a un capitale investito nell’ordine di 167m (chiamiamolo "semplificato"). Come per le altre cooperative, il livello del debito e’ piuttosto rilevante, soprattutto se confrontato con la capacita’ di produrre utili, che abbiamo visto due giorni fa, e’ piuttosto limitata.

In this second sectin, we give a look to GIV capital invested. GIV has equity for 73m and debt for 94m, which mean a 167m capital employed. As in the case of other cooperatives, the debt level is quite significant, particularly if compared with the capacity to generate profits, which we have seen in the previous post, is quite limited. 

GIV3-1.bmp

 

 

Continua a leggere »

Gruppo Italiano Vini – bilancio 2005 – prima puntata

2 commenti

Fonte: bilancio 2005 da banca dati Cerved/ Source: 2005 company report from Cerved database

Andamento del fatturato. Nel 2005 il fatturato ha recuperato in modo significativo a 257m rispetto ai 235m del 2004, anche se l’andamento e’ stato negli ultimi anni "altalenante" (245m nel 2002). La crescita del 9% e’ stata realizzata soprattutto all’estero, dove le vendite sono cresciute del 11.3%, contro il +2% dell’Italia (32% delle vendite). A dire la verita’ nella suo comunicato GIV riporta delle crescite diverse da quelle del bilancio, menzionando per l’estero una crescita del 7.3% a valore e del 3.6% a volumes (forse per valore intendono prezzo medio e si devono sommare?). Comunque, la prima considerazione sul bilancio, ben evidenziata in questo grafico che confronta GIV con il campione Mediobanca e’ che GIV, che e’ il piu’ grande viticoltore italiano, non guadagna quota di mercato ma anzi le perde.

Revenue trend: in 2005 sales were recovering, reaching 257m vs. 235m in 2004, even if the trend has been quite volatile in the past years (245m in 2002). The 9% increase has been generated abroad, with a +11.3%, while Italy was +2%, representing 32% of sales. However, when reading the official press release by GIV, the revenues outside Italy are said to be +7% in value and +3.6% in volumes (are they maybe using value as a synonim of average price)?). Anyway, the first comment to be made is that GIV has not gained market share over the past years vs. other major producers: as shown in this graph, the revenues grew less than for other countries.

GIV2-1.bmp

Continua a leggere »

I contributi europei all'espianto alla vite – fonte EU

2 commenti

Vi posto i numeri relativi ai contributi all’espianto della vite che l’UE ha approvato ad ottobre 2006. Si tratta di un programma di 6 anni per 2.4 miliardi di euro. Per quanto riguarda l’Italia si tratta di contributi di poco meno di 100m di euro annui, che corrispondono all’espianto di 13000-14000 ettari all’anno, circa il 2% della superificie vitata ogni anno.

These are the key figures of the EU contribution to reduce vineyard area in a program of EUR2.4bn for 6 years. As far as Italy is concerned, it is about EUR100m on a yearly basis, corresponding to the "cut" of 13000-14000 hectars on a yearly basis, or 2% of the total surface every year.

espianti-1.bmp

I dati definitivi del 2005-06 seguono nella tabella e sono esposti nei grafici successivi: 449 milioni spesi, 160m in Spagna, 109m in Francia, 97m in Italia. 81% in queste tre nazioni, 22% in Italia in termini di valore. In termini di ettari espiantati, il 37% in Spagna, il 23% in Italia, sempre il 79% nelle 3 nazioni. Altrimenti scritto: quasi 9000EUR/ha in Francia, circa 6600EUR/ha in Italia.

The definitive data for 2005-06 campaigns are in the table and in the following graph. EUR449m budget, of which 160m in Spain, 109m in France, 97m in Italy. These three countries make up 81% of the total budget, Italy represents 22% of the value. Looking at hectars, Spain accounts for 37%, Italy 23%. Still 79% of the surface in 3 countries. The graph also shows the contribution per hectar, which is higher in France at 9000EUR/ha, while it stands ta 6600EUR in Italy.

 

  2005/2006
  Definitive allocation
  area (ha) Amount per ha amount (€)
Austria 1 347 4 888 6 583 657
Cyprus 191 11 972 2 286 674
Czech Republic 634 1 268 803 923
France 12 302 8 795 108 193 418
Germany 1 966 6 357 12 497 530
Greece 788 7 234 5 700 190
Hungary 1 482 7 183 10 645 176
Italy 14 714 6 570 96 673 218
Luxembourg 7 8 000 56 000
Malta 20 5 491 109 815
Portugal 6 437 6 900 44 412 387
Slovakia 221 2 360 521 555
Slovenia 298 7 847 2 338 514
Spain 23 325 6 776 158 047 002
TOTAL 63 732 7 043 448 869 060

 

 

Continua a leggere »

Il bilancio del vino della comunita' europea – terza puntata

nessun commento

Completiamo la review dei dati europei relativi al bilancio del vino con qualche considerazione sui consumi e sulle scorte. Forse la cosa piu’ interessante e’ la suddivisione dei consumi pro-capite nell’unione, che e’ stimata nel 2006 a 16.4 litri di vino da tavola, 15.1 di VQPRD. A differenza di quanto constatiamo a livello italiano e francese, qui i consumi sono in leggera crescita e si pongono su un livello di circa 31-32 litri, cioe’ circa il 30-35% in meno rispetto ai valori italiani.

 We complete the review of the European wine "balance sheet" by giving a look to the consumption and inventories trend. One of the most interesting ones is the pro-capital consumption in EU, which is for around 16 liters of table wine and 15 liters of quality wine. The gap with France and Italy is clear (30-35% lower, being at around 31-32 liters), while the trend is flat or slightly growing.

 

bilancio ue procapite.bmp Technorati Profile
Continua a leggere »

Dove sono i vigneti "non utilizzati"?

3 commenti

Dalle statistiche sulla viticoltura si ricavano sempre due diverse versioni della superficie adibita a vigna: quella totale e quella vitata. La differenza dovrebbe essere (correggetemi se sbaglio) data dalla differenza tra la vigna in produzione e quella autorizzata ma non in produzione. Per quanto riguarda l’Italia si tratta di circa 29000 ettari, pari a circa il 4% del vitigno totale secondo i dati ISTAT del 2003. I numeri 2004 sono gia’ disponibili ma non ancora completi.
Ma dove si trovano questi 29000 ettari? Quali sono le regioni (o province) dove ci sono le maggiori "sacche" di vite non in produzione?

Statistics about wine always report two different vesion of area planted with vineyards: the area "in production" and the total area. The difference should be attributable to the vineyards (or the rights to plant it) which are not producing grapes. In Italy this area is 29000 hectars, equal to 4% of total area acocrding to 2003 ISTAT figures. Where are these areas?

graph1.bmp

Continua a leggere »