Le valutazioni delle aziende vinicole – dati Mediobanca e di Mercato

nessun commento

[English inside]
Oggi affrontiamo un argomento che penso piaccia molto ai produttori: quanto vale un’azienda vinicola. Lo guardiamo sotto 2 punti di vista: i multipli degli utili espressi dalle aziende quotate (sugli utili attesi nel 2007 e 2008) e quelli delle transazioni di mercato (cioe’ quanto sono valutate le aziende che passano di mano).
Ovviamente, la valutazione d’azienda e’ soggettiva e non si puo’ generalizzare (alcune volte va valutato il patrimonio piu’ che gli utili), pero’ possiamo derivare dei buoni range di valutazione.
Abbiamo considerato 2 operatori quotati di Champagne (Vranken Pommery e Laurent Perrier) e due operatori globali (C Brands e Foster’s).
I dati provengono dai relativi bilanci e da Bloomberg.

VAL-T3.bmp
Continua a leggere »

Nuova Zelanda – i vitigni – aggiornamento 2006

nessun commento

Fonte: New Zealand Winegrowers
Come promesso completiamo l’analisi della Nuova Zelanda con i vitigni. Con quale conclusione? I produttori si stanno focalizzando sul Sauvignon, che e’ quello con piu’ successo, ma nei prossimi anni un 30% dei nuovi impianti attesi (3600 ettari) saranno dedicati al Pinot Grigio e nero.
We complete the analysis of New Zealand by giving a look to the breakdown by grapes. What conclusion? They have clear in mind what’s importanto to plant (Sauvignon), but they also give a look to the consumption trend, so that roughly 30% of the 3600ha to enter in producion will be Pinot Gris and Pinot Noir.

nz-2.1.bmp

La Nuova Zelanda e’ al terra del Sauvignon che rappresenta il 39% dei 22616ha piantati, seguita dal Pinot Nero con il 18% e dallo chardonnaly con il 17%.
New Zealand is the land of Sauvignon, which represents 39% of the 22616ha planted, followed by Pinot Noir with 18% and Chardonnay with 17%. 
Continua a leggere »

Nuova Zelanda – produzioni, superfici e struttura del settore vinicolo – dati 2006

nessun commento

Fonte: New Zealand Winegrowers
Molti si chiederanno perche’ questo post sulla Nuova Zelanda. Elenco (numericamente!) i motivi: (1) hanno un servizio statistico eccellente e tempestivo; (2) hanno una struttura del settore vinicolo giovane, dinamica e che si muove nella direzione che sarebbe auspicabile anche per noi; (3) mi sanno simpatici.
Many of you might ask me why a deep review on New Zealand. This the "numeric" sequence of reasons: (1) the have a fantatstic statistical service; (2) they have an enviable sector structure: young, dinamyc and moving in the same direction which we would like to take; (3) this is a country that I like.

A parte gli scherzi, la nuova Zelanda con i suoi 22mila ettari di vitigno (cioe’ meno della meta’ del Piemonte, circa come la Lombardia o il Lazio) e’ un esempio sotto tutti i punti di vista, salvo forse uno: che non producono per il loro mercato nazionale ma per il nostro. Grande crescita della superficie vitata: +13% anno negli ultimi 10 anni.
More seriously, New Zealand has just 22k/ha (roughly like Lombardy or Lazio, less than half of Piedmont), but is an example on all points of view, except one: they do not produce for their national market but more and more for our markets. Vineyards are growing quickly at 13% per annum in the last 10 years.

nz1-1.bmp

Continua a leggere »

Campari – risultati primo trimestre 2007 divisione vino

nessun commento

Il primo trimestre di Campari ha mostrato il miglior risultato di sempre del suo segmento vino. Abbastanza inaspettatamente, tutti i grandi marchi che lo compongono sono andati molto bene (prima di tutto Cinzano e Sella e Mosca), trainando il fatturato. Sebbene questo sia il trimestre meno importante dell’anno, la crescita e’ stata significativa, da EUR20m a EUR26m, cioe’ il 30%. Tutta crescita organica (cioe’ senza il contributo di acquisizioni).
Campari Q1 results showed the best performance ever of its wine business. This was quite unexpected. All the key brands performed well (Cinzano and Sella e Mosca in particular): sales moved from EUR20m to EUR26m, up 30% just pushed by organic growth.

campariq107-1.bmp

Continua a leggere »

Esportazioni di vino – totale febbraio 2007

2 commenti

Dopo gli spumanti passiamo in rassegna le esportazioni totali. Come per gli spumanti diamo un occhio alla bilancia commerciale, molto positiva e crescente. Il vino italiano, su base annua, sta per sfondare il muro dei 3 miliardi di euro: siamo a 2951 milioni…
After the sparkling wines, we give a look to the total wine exports. As for the previous post, we introduce a new graph: the commercial balance for the wine business, which is good and growing. The surplus is approaching EUR3bn, we are at 2951m…

exptot-feb07-4.bmp

Continua a leggere »