Cantina La Vis – bilancio 2006 – seconda puntata

nessun commento

Prima di passare al capitale investito vale la pena di dare un’occhiata ai margini. LA VIS, come molte altre cooperative nel 2006 ha leggermente migliorato i margini, passando da circa il 6% a poco piu’ del 7%, principalmente in ragione della riduzione del costo delle materie prime (uva). Il peso dei costi delle materie prime sul fatturato e’ sceso dall’89% all’85% nel 2006 rispetto al 2005. A livello di utile netto, La Vis ha mantenuto una posizione di sostanziale pareggio.

We give a look to the margins before talking about invested capital. LA VIS slightly improved margins as other cooperatives did in 2006, moving from 6%  to slightly more than 7%, mainly thanks to the reduction of raw materials costs. The weight of purchases declined from 89% to 85%. Net profit was at breakeven.

 

LAVIS2-x1.bmp

 

Continua a leggere »

Cantina La Vis – bilancio 2006 – prima puntata

nessun commento

Dati principali: fatturato 35.2m, +9.7%
Mercati: principalmente Italia, 61% vino sfuso, 37% vino confezionato
Vini bianchi/rossi: 74/26%
Zona di riferimento: Trentino
Soci: 1257 (-30 vs. 2005)
Ettari vitati dai soci: 1400
Status: cantina cooperativa a mutualita’ prevalente.

LAVIS1-1.bmp

Main data: sales 35.2m, +9.7%
Markets: Italy mainly, 37% bottled wine, 61% non bottled, 74% white wine, 26% red wine.
Area: Trentino
Shareholders: 1257 farmers, with 1400 hectars.
Status: cooperative.

LAVIS1-1bis.bmp

Continua a leggere »

Andamento delle superfici vitate regionali – aggiornamento 2005

nessun commento

In questo post lasciamo soprattutto parlare i numeri, con poche considerazioni generali. Innanzitutto, questi sono i dati preliminari delle superfici vitate regionali italiane. I numeri relativi al 2005 sono usciti praticamente in contemporanea al rilascio dei dati sulla produzione di uva e vino del 2006. Nell prosieguo del post, vi inserisco sia le variazioni assolute e percentuali del 2005 contro il 2004, sia quelle piu’ "secolari" dal 2000 al 2005, che mettono in evidenza in modo migliore i trend.

Quali conclusioni principali:

  • dei 5000 ettari in piu’ nel 2005, 3700 sono in Sicilia, che pero’ non risulta una delle regioni con superfici "in espansione" in un arco temporale piu’ ampio;
  • le regioni con una superficie vinicola in espansione negli ultimi 5 anni sono, in termini relativi, il Friuli e la Val d’Aosta (ma con numeri in assoluto di scarsa rilevanza). In termini assoluti di nuovo il Friuli e poi il Piemonte.
  • Il centro Italia mostra alcuni segni di declino piu’ marcato che le altre zone (vedi Lazio), mentre le regioni storiche del nord Italia mostrano le crescite piu’ rilevanti.

In this post we give a look to the most recent update on vineyards areas in Italy, which dates back in 2005. We show two sets of data: the 2005 against 2004 and a wider comparison of 2005 vs. 2000. THe key conclusions are:

  • in Italy, surfaces increased by 5000 ha, of which 3700 in Sicily, which however is not one of the "expanding" regions;
  • the regions with increasing area are Friuli and Aosta valley in relative terms (Aosta not relevant in absolute terms), while in absolute terms Friuli again and Piedmont
  • the regions of the center of Italy are showing more evident signs of decline than other areas, while the key wine regions in the NOrth Italy are showing the most healthy trends. 

 

sup05-1.bmp
Continua a leggere »

Produzione vino 2006 Italia – fonte: dati preliminari ISTAT

1 commento

Attenzione! Post aggiornato con nuovi dati qui.

 

Passiamo ora a valutare la produzione di vino nel 2006, che guardacaso e’ di 52m di ettoltri, sempre un bel 6-7m di ettolitri piu’ elevata del consumo+esportazioni. Dunque, la produzione cresce di un 3.3%, a fronte di un +5.7% dell’uva raccolta. Rispetto al passato si nota una tendenza  a un leggero calo, ma il 2006 resta pur sempre la terza miglior vendemmia degli ultimi 6 anni a pari merito con il 2001…

We continue with the first estimate of wine production for 2006, which is 52m hl: 6-7m hl abofe the best case scenario of consumption+export. Production is up 3.3%, while q of grapes gathered were +5.7%. There is a small downward trend of production, but 2006 is still the third best vintage of the last 6 years (very similar to 2001 volumes).

vino2006-1.bmp

 

Continua a leggere »

Produzione uva da vino Italia 2006 – Fonte: ISTAT, preliminare

nessun commento

Passiamo ad esaminare le produzioni totali di uva in quintali, che sono ancora preliminari. ISTAT mette due dati: l’uva prodotta e l’uva raccolta: differenza 2.7m di quintali, circa il 3.6% del totale. Potrebbe essere uno "scarto di produzione", cioe’ grappoli che restano sulla pianta non raccolti, che ogni tanto si vedono a novembre dopo le vendemmie? Puo’ essere, qui i viticoltori ci aiuteranno.

Dunque si sono prodotti circa 75m di q di uva in Italia, 72.2m q sono stati raccolti. Una vendemmia da incorniciare, vicina al record del 2004 (72.7m), con un incremento del 5.7% vs. il 2005.

We publish ISTAT data on grapes production. First, there is a gap between grapes produced and grapes actually gathered, of 2.7m q, roughly 3.6% of the total. This could be a small portion of product which is left on the vineyards, for any reason. However, in 2006 production touched 75m q in Italy, of which 72.2m has been gathered. These figures are very close to the recent top touched in 2004 of 72.7m, +5.7% vs. 2005.

 

uva2005-1.bmp

 

 

 

Continua a leggere »