Importazioni vino Italia – aggiornamento 2006

1 commento

Fonte: Coeweb Istat

Bene, per la prima volta parliamo delle importazioni, guardando i numeri 2006 relativi ai vini da tavola e VQPRD (quindi esclusi gli spumanti).
Diamo qualche indicazione per renderci conto delle proporzioni. Importiamo circa 1.5m di hl, in ribasso rispetto a 1.8-1.9m hl del 2004-05, che corrispondono a un valore alla frontiera di 121m di euro, in ribasso rispetto ai 125-135m del 2004-05. Prezzo medio all’import 0.81EUR al litro.
Ma che numeri sono? Sono i numeri veri, cioe’ quasi irrisori: esportiamo 17.5m di hl, cioe’ oltre 10 volte tanto, a un valore al litro di 1.66EUR, cioe’ poco piu’ del doppio.
Well, for the first time we address imports, looking at total numbers for 2006 for the table wines (no sparkling wines here). Proportions are totally different from exports: Italy imports 1.5m hl (lower than 2004-05 at 1.8-1.9), for a value of 121m EURO (lower than 125-135m in 2004-05). Average import price EUR0.81 per liter. Now, if you look at exports you read 17.5m hl, more than 10 times more and 1.66EUR per liter, slightly more than twice.

IMPORT06-1.bmp

Da chi importiamo lo vediamo subito in questa torta, con una precisazione. L’origine dell’import non e’ detto corrisponda all’origine dell’import. Potremmo importare un vino argentino dalla Constellation Brands e questo se viene spedito dagli USA risulta un import dagli USA… Ad ogni buon conto, importiamo il 35% dagli USA, il 27% dalla Francia, il 16% dalla Spagna e solo il 22% da tutti gli altri messi insieme…
What countries? COnsidering that the country breakdown might not specifically be the wine origin breakdown (if we import an Argentinian wine from Constellation Brands, I bet it will fall under US imports…), you can see a quite concentrated picture: USA 35%, France 27%, Spain 16% and 22% all the other countries together.

Continua a leggere »

Constellation Brands – risultati al 28/2/2006

nessun commento

I risultati 2006 di Constellation brands sono stati caratterizzati, come anticipato qualche mese fa, dalla debolezza del mercato inglese con riferimento alla massiccia importazione di vino a basso costo dall’Australia.
Nel 2006 CB ha completato l’acquisizione di Vincor ed ha ancora di piu’ aumentato l’esposizione al segmento vino, che ha rappresentato il 53% del fatturato per il segmento di vino di marca, oltre a un 21% dal commercio all’ingrosso. Fa un 74% del fatturato nel vino, contro il 69% del 2005.

cb1.bmp

2006 results of Constellation Brands have been characterised by the weakness of the UK market due to the massive import of low-price wine from Australia. In 2006, CB completed the acquisition of Vincor and increased further its exposure to the wine segment, which is now 53% of sales in the branded wine business and 21% in the wholesale business. All wine makes now 74% of CB sales, up from 69% of one year ago.

Continua a leggere »

Quote di mercato 2004-05 negli spumanti italiani

nessun commento

Passiamo oggi brevemente in rassegna le quote di mercato dei produttori italiani di spumante (sia del totale che della sottocategoria metodo classico), relative al 2004-05, cosi’ come riportate dal Forum Italiano spumanti.
Today we provide the market shares for Italian sparkling wine producers in Italy (both total sector and metodo classico subsector), for 2004-05, as published by Forum Italiano Spumanti.

qspum1.bmp

Una prima considerazione e’ che il mondo degli spumanti sembra significativamente piu’ concentrato di quello del vino in generale. Questi dati che si riferiscono al totale degli spumanti vedono i primi 4 operatori coprire il 43.5% del mercato. Aggiungendo il 2.7% di Barbero, che di fatto e’ in mano a Campari, Campari arriva a essere il co-leader di mercato, e i primi 4 operatori raggiungono oltre il 46% del mercato. Di seguito la classifica completa.
A first conclusion is that sparkling wine sector is quite concentrated vs. the wine sector in general. The first 4 producers are covering 43.5% of the market. Adding to Campari Cinzano the 2.7% of Barbero (owned by Campari), Campari would become the coleader in the sector and would raise the total stake controlled by the first 4 players to over 46%.

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante – aggiornamento Dicembre 2006

nessun commento

Come d’abitudine vediamo anche gli spumanti. 300m di euro di export totale nel 2006, +12.6%, trainata da un +22% dei volumi che hanno superato per la prima volta 1m di ettolitri. A dicembre, che peraltro non e’ un mese particolarmente rilevante, i tassi di crescita sono stati molto piu’ moderati soprattutto lato volumi.
As usual we also analyst sparkling wine exports, which for 2006 totalled EUR300m, +12.6% with a 22% jump in volumes, which for the first time exceeded 1m hl. In december, which is not a very relevant month for exports, growth rates were more moderate, particularly as far as volumes are concerned.

exspdec1.bmp
Spezziamo la performance mensile nei tre drivers.
Volumi. Dopo un anno passato con crescite tra il 10% e il 40%, i volumi sono stati piu’ moderati in Dicembre, con un +4%, sostanzialmente dovuto al calo del 4% in Germania e del 9% nel Regno Unito, compensati da un +35% sugli USA.
As usual we break up the monthly performance in its drivers.
Volumes: after a year with growth rates ranging from 10% to 40%, volumes were more moderated in December, +4%, mainly due to the reduction of 4% in Germany, -9% in UK, more than compensated by the growth of other countries (worth mentioning the +35% of USA).
exspdec2.bmp
Continua a leggere »

Esportazioni di vino Italia – aggiornamento dicembre 2006

2 commenti

Passiamo a parlare delle esportazioni di fine anno 2006. Dunque, siccome e’ fine anno vale la pena di fare un commento un po’ completo sull’andamento annuo, poi ci concentriamo su Dicembre (che e’ andato maluccio).
Exports of Italian wine in 2006: we will address both the yearly trend and the December figures (which were not very good.
decexp1-1.bmp
Dunque Dicembre 2006. Non un bel mese: fatturato all’export praticamente piatto intorno a 250m di euro, con +10% volumi e mix a -9%. Tutti i numeri leggermente peggio della performance annuale
December 2006. not a good month: sales flat at 250m eur, with +10% volumes and 9% mix. All drivers are slightly worse than full year figures

Volumi. Siamo arrivati a 17.5m di hl, dicembre fa un +10%, meglio di Novembre, trainato da un +12% della Germania dove e’ finito il 40% del nostro export. Cali di volume in USA (-4%), UK (-3%) e Svizzera (-9%). Canada sempre fortissimo (+23%).
Volumes. We are at 17.5m hl, December is +10%, better than November, thanks to Germany +12%, which now represented 40% of volumes in the month. Volumes declined in US, UK and Switzerland by respectively 4%, 3% and 9%. Still strong Canada at +23%.

decexp1-2.bmp

Continua a leggere »