Italia


Cantina di Castelnuovo del Garda – risultati 2012/13

nessun commento
castelnuovo 2013 3

 

La Cantina di Castelnuovo del Garda è riuscita nel 2012-13 a confermare il livello di fatturato del 2011-12 e ad aumentare la remunerazione dei soci nonostante il costante calo delle quantità di prodotto conferite, fatto di cui il consiglio di amministrazione nella relazione si lamenta. Quello che sta succedendo è spiegato così: “Inoltre dobbiamo segnalare la forte diminuzione del quantitativo di uva da conferire, a causa dell’indisponibilità da parte di Soci importanti che, per motivi diversi, hanno deciso di affittare i loro vigneti a terzi non soci.”  Presumbilmente il cambio generazionale dei proprietari delle vigne sta convincendo alcuni di essi a ridurre ulteriormente l’impegno. Certamente la sfida della cooperativa è rendere la vendemmia interessante per i soci attraverso una remunerazione possibilmente ancora migliore dei 43 centesimi pagati in questo bilancio. Il bilancio 2012-13 si è poi fatto grazie alle esportazioni, dato che le vendite italiane dopo anni di incremento hanno inevitabilmente segnato il passo. Passiamo ai numeri.

Continua a leggere »

Umbria – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010

nessun commento
umbria 2012 cens g1

 

Il vigneto umbro si estende su 12500 ettari, secondo il censimento ISTAT 2010, di cui il 60% DOC e il 60% circa di varietà nere. I vitigni internazionali hanno una forte penetrazione DOC, come in poche altre regioni italiane, mentre appare piuttosto evidente la specializzazione sui “rossi” di Perugia e la maggior propensione ai “bianchi” in provincia di Terni.

Continua a leggere »

Lazio – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010

nessun commento
LAZIO 2010 CENS G1

 

 

La base ampelografica del Lazio è particolarmente frammentata. I primi 5 vitigni, per come sono definiti da ISTAT (magari alcuni sono la stessa cosa chiamata in modo leggermente diverso…), sono soltanto la metà del totale e per questo motivo le tabelle che trovate nel post sono molto lunghe e pesanti. La base registrata a DOC non raggiunge ancora la metà del vigneto totale e si concentra in provincia di Roma. Come ben sappiamo il Lazio è principalmente una regione di vini bianchi: il 67% delle superfici DOC sono appunto concentrate in questa categoria. Andiamo a guardare insieme i dati.

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante italiano – aggiornamento settembre 2013

nessun commento
expum 2013 09 1

 

Un paio di giorni fa parlavamo del rallentamento degli spumanti. Oggi possiamo andare nel dettaglio e dire che si tratta di un rallentamento che carattarizza la parte meno significativa del mercato, quindi non l’Asti e non gli spumanti DOP. Di più, il rallentamento è un forte calo dei volumi, pari al 45% circa nel mese di settembre (e del 12% circa sui primi 9 mesi dell’anno). Dall’altra parte, l’Asti cresce nel mese del 5% e gli altri spumanti DOP continuano a crescere a un ritmo superiore al 20%, sempre grazie ai volumi. Proprio questo ci fa dire che, a un certo punto, la crescita degli spumanti DOP sarà destinata a scemare…

Continua a leggere »