Italia


Esportazioni di vino italiano – aggiornamento primo semestre 2015

3 commenti
export 2015 giugno 0

Nel primo semestre le esportazioni italiane di vino chiudono a +6.5%, con un colpo di coda nel mese di giugno che le porta praticamente alla medesima velocità di quelle francesi (+6.2% come abbiamo commentato qualche giorno fa), e un filo davanti a quelle spagnole, che come vedremo a fine mese sono cresciute del 5.9%. Giugno è stato un mese eccellente (+13%) in un semestre molto ondivago, caratterizzato da una cattiva partenza (gennaio -6%) cui hanno fatto seguito dati molto positivi in Marzo, Aprile e giugno appunto. Nonostante una decisa ripresa delle importazioni (che discuteremo tra qualche giorno), anche la bilancia commerciale continua a progredire. Siamo a 4.92 miliardi di euro, abbiamo guadagnato 180 milioni di euro negli ultimi 12 mesi, soprattutto negli ultimi 6 mesi (130 milioni). Neanche a dirlo, le esportazioni sono trainate dagli spumanti, quelli DOP, che continuano a viaggiare a un ritmo superiore al 20%. Ma andiamo ad analizzare i numeri in dettaglio.

Continua a leggere »

Lombardia – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

nessun commento
lombardia 2014 3

 

I dati produttivi della Lombardia sono tra i più costanti che si possano leggere nel panorama italiano. Naturalmente le cattive vendemmie si fanno sentire, ma il tutto si impernia su una viticoltura in crescita, come sappiamo dominata dalle province di Pavia e di Brescia. I dati 2014 sono molto positivi, con un incremento produttivo del 10% a 1.4 milioni di ettolitri, il massimo degli ultimi 10 anni, soprattutto nel segmento dei vini bianchi e, curiosamente, nei vini IGT. Al 2013, il valore del vino prodotto in Lombardia supera per la prima volta 200 milioni di euro, +42% sull’anno precedente e +60% sugli ultimi 5 anni. Passiamo ai dati in dettaglio.

Continua a leggere »

Vendite al dettaglio di vino in Italia – aggiornamento primo semestre 2015

nessun commento
vendite gdo dettaglio h115 0

 

Le vendite al dettaglio di vino nei primi 6 mesi dell’anno sono cresciute di quasi il 2%, soprattutto grazie al contributo dei vini spumanti, che stanno accelerando anche nel mercato domestico dopo anni di successi all’estero. Questo dovrebbe, tra l’altro, essere un buon segno anche per i produttori di metodo classico che hanno (a differenza dei produttori di Asti e Prosecco) una esposizione importante del loro fatturato con la clientela italiana. Purtroppo ISMEA non ha pubblicato i dati del primo trimestre, ma soltanto quelli semestrali, ma ce li facciamo bastare. La considerazione più importante è che le vendite di vino sono calate di meno di quelle degli altri segmenti del mercato durante la crisi e ora il rimbalzo è meno evidente. La ripresa però c’è e si vede soprattutto in che cosa sta crescendo di più: i vini DOC e i vini spumanti, notoriamente più cari crescono di più degli altri vini e i vini da tavola dopo la parentesi di crescita del 2013 riprendono il percorso di calo strutturale, appesantito anche dalla correzione dei prezzi. Riassumendo i principali dati, il settore cresce nelle vendite nella GDO dell’1.8%, i vini fermi dello 0.5% e tra questi i vini DOC fanno +3.5%. Meglio tutti gli spumanti, +9%. Buona lettura.

Continua a leggere »

Piemonte – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

nessun commento
piemonte 2014 istat 0

Il Piemonte, una delle regioni chiave per la produzione di vini di qualita’, ha registrato un pessimo andamento produttivo nel 2014 (2.4 milioni di ettolitri prodotti, l’11% sotto la media degli ultimi 5 anni e il 7% in meno rispetto a gia’ non eccellented 2013), tra l’altro concentrato nella sua categoria di vini piu’ importante, i vini rossi. In tale contesto sono state le province di Alessandria, Torino e Cuneo a subier I cali piu’ significativi. Invece, I problemi climatici hanno pesantemente ridotto la produzione nella parte nord della regione, su livelli di oltre il 20% inferiori alle medie storiche. Proseguiamo analizzando i dati in dettaglio. Continua a leggere »

Liguria e Valle d’Aosta – produzione di vino 2014 – dati ISTAT

2 commenti
liguria 2014 2

 

Non parliamo spesso di Liguria e Valle d’Aosta nel blog e oggi è l’occasione per ricucirre il buco. Oltretutto, ho un bel ricordo di una visita a Les Cretes, dove ho potuto toccare con mano la bellezza dei vigneti di Aymavilles, dopo che da tempo ne apprezzavo i prodotti. Tornando a noi e al perchè oggi siamo qui, gli andamenti produttivi 2014 sono divergenti per queste due regioni. La Liguria ha registrato un forte recupero nel 2014 dopo due annate terribili, tornando quasi allineata alla media degli ultimi 5 anni (peraltro inficiata appunto dal 2012 e 2013); diversamente, la Valle d’Aosta ha subito pesantemente l’andamento climatico sfavorevole e ha chiusto il 2014 con una produzione del 25-30% inferiore ai livelli medi recenti. Passiamo a leggere i numeri insieme.

Continua a leggere »