Marche


Marche – produzione vino ISTAT 2013 e dati vini DOC Federdoc 2012

nessun commento
marche 2013 istat 0

 

I dati di produzione delle Marche del 2013 indicano un forte recupero della quantità, che si riporta sopra il milione di ettolitri, un livello mai più visto dal 2006. Il dato “accecante” è che la tendenza tra le categorie DOC/IGT/vini comuni è contraria a quella del resto dell’Italia. Il “milione” del 2006 aveva 200mila ettolitri di vini comuni, quello del 2013 ne ha dentro mezzo milione! Cosa succede? Se incrociamo i dati di Federdoc e quelli di ISTAT si trova la risposta: il Verdicchio dei Castelli di Jesi, la principale DOC regionale è passata da 200mila ettolitri a 130mila (nel 2012), e anche la principale DOC rossa, Rosso Piceno ha perso oltre 50mila ettolitri e oggi si produce soltanto in 70mila ettolitri. Quindi la conclusione sulla produzione di vino marchigiano del 2013 e su quella DOC del 2012 è: tanto vino, ma di poco valore. Andiamo a vedere i numeri.

Continua a leggere »

Marche – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010

nessun commento
marche istat 2010 cens g1

 

Quando si parla di vitigni autoctoni, la regione Marche può certamente dire la sua: i vitigni internazionali rappresentano forse 1000 ettari dei 16745 che sono stati censiti da ISTAT nel 2010. La fanno da padrone invece il Sangiovese e il Montepulciano. Però la regione è più famosa per quei 2200 ettari di Verdicchio, uno dei più rappresentativi vitigni autoctoni bianchi italiani, coltivato per la maggior parte in provincia di Ancona. Andiamo ad analizzare insieme qualche numero.

Continua a leggere »

Il consumo di vino nelle regioni italiane – dati ISTAT 2012

4 commenti
CONSUMO REGIONI 2012 0

 

Come promesso torno sull’argomento dei consumi di vino in Italia affrontando l’argomento dal punto di vista regionale. L’analisi che segue non solo cerca di identificare le regioni dove il modello di consumo non si è ancora adeguato alla moda del “consumo sporadico”, ma mette anche in luce quanto, ad oggi, il vino sta diventando un prodotto la cui penetrazione è fortemente correlata alla ricchezza delle persone: la correlazione che vedete nell’ultimo grafico vi indica chiaramente che le regioni più ricche sono quelle dove più persone sono consumatori di vino. Il centro Nord, cioè Marche, Emilia Romagna e Toscana sembrano essere le aree dove il consumo pesante di vino (qui identificato con “oltre 50cl di consumo giornaliero”) è ancora più marcato che nel resto d’Italia: il rischio di calo dei consumi sembra più importante. Invece, le regioni del Nord Est, prima tra tutti il Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, ma anche in parte il Veneto, sono quelle dove il “mercato” si è già spostato sul modello di consumo sporadico e allontanato da quello giornaliero rilevante. Vediamo insieme qualche numero.

Continua a leggere »

Marche – produzione di vino DOC/DOCG – aggiornamento Federdoc 2010

nessun commento

 

La produzione di vini DOC nel 2010 nelle Marche è riportata in modo molto completo da Federdoc, per la prima volta dopo diversi anni. Siamo quindi in grado di dare un quadro piuttosto preciso. Secondo Federdoc, nel 2010 si sono prodotti 427mila ettolitri di vino DOC nella regione, molto più dei 352mila ettolitri stimati da ISTAT per lo stesso anno, nell’ambito di una produzione totale della regione di 927mila ettolitri. Il quadro è dominato naturalmente dal Verdicchio dei Castelli di Iesi, in misura minore, dal Rosso Piceno. Esistono però 19 denominazioni in totale, delle quali soltanto 4 superano la soglia dei 20mila ettolitri e soltanto 2 quella dei 50mila. Troppe denominazioni, troppo piccole.

Continua a leggere »

Marche – produzione di vino e superfici vitate – aggiornamento 2011

1 commento

I dati che presentiamo oggi sulle Marche sono largamente incompleti e fonte di stime. Lo si vede dai grafici che non vi ho postato, che sono quelli della suddivisione percentuale dalla produzione di vini rossi e bianchi, di vini DOC e IGT, che è esattamente uguale a quella dello scorso anno. Dobbiamo però prenderli per quelli che sono: i dati ufficiali rilasciati dall’ISTAT sulla produzione vinicola regionale. Analizziamoli insieme: sarò breve data l’impossibilità di trarre conclusioni da dati tanto approssimati.

  • La produzione di vino nelle Marche ha subito un calo del 20% rispetto al 2010 ma non è andata molto lontano dal livello segnato nel 2000. I dati sulla produzione provinciale non sono commentabili, in quanto il calo della produzione provinciale è esattamente il medesimo in ogni provincia, quindi sono dati totalmente stimati.
  • Secondo il censimento vinicolo del 2010, la superficie vitata è scesa da 19660 ettari a 15475 nel giro di un decennio, con un calo del 22%.
  • ISTAT rileva un valore della produzione della viticoltura di 41 milioni di euro, stabile rispetto al 2009 e al 2010, e un valore della produzione di vino di 27 milioni, in calo del 9% contro il -5% segnato dall’Italia nel complesso.

Continua a leggere »