Francia


Produzione di vino 2007 in Francia – dati provvisori a Novembre

nessun commento

E’ venuto il momento di aggiornare il commento relativamente alla produzione di vino in Francia nel 2007, con i dati forniti da Agreste qualche giorno fa, che si riferiscono a dei dati ormai piuttosto precisi. Bene, la previsione di agosto non e’ stata molto precisa: da una stima di 49.9m/hl siamo passati a un dato quasi finale di 47.1m/hl, con una differenza del 6%. In altre parole si prevedeva di fare un -6% rispetto al 2006 invece si fara’ un -11%.

francia1.jpg

It is time to update on the grape crush in France for 2007, for which we have now a more precise forecast from Agreste after the August estimate, which we reported in this post. Data looks different: 47.1m/hl vs. 49.9m/hl expected in August, which is a 6% difference. In other words it was expected a -6% vs. 2006, it will be most likely a double-digit decrease.

Continua a leggere »

Le esportazioni di Bordeaux a giugno 2007

nessun commento

Fonte/Source: Ufficio statistico della dogana del governo francese
[English inside]
Le esportazioni di Bordeaux (imbottigliato) sono una parte significativa (16%) delle esportazioni di vino francesi, seconde solo a quelle di Champagne (35% del totale). Definiamo subito il campo: stiamo analizzando i dati per i vini rossi, escludendo quelle (irrilevanti) dei vini bianchi. Dunque, nei 12 mesi a giugno 2007 le esportazioni hanno raggiunto 1.05 miliardi di euro a valore e 1.4m/hl a volume. Dove va questo Bordeaux: il 30% finisce agli inglesi e agli americani, il 10% ai tedeschi, il 10% ai giapponesi e l’11% ai vicini di casa del Belgio (che sono anche un mercato chiave per lo Champagne). L’Italia? Ci siamo, ci siamo: lo 0.5% pari a 4.8m di euro. La parte importante e’ pero’ quel 39% dove ci sono dentro i paesi del medio ed estremo oriente.

bx1.jpg

Continua a leggere »

Il mercato mondiale del vino – dati 2005 e stime 2010 – fonte: Vinexpo

nessun commento

Dopo aver analizzato i consumi di vino previsti nei prossimi anni, analizziamo il mercato del vino mondiale, cosi’ come lo vede Vinexpo di qui al 2010. Il valore al consumo del mercato del vino e’ di circa $107 miliardi, con una crescita del 2.4% annuo tra il 2001 e il 2005. Di qui al 2010, Vinexpo vede un +1.8% annuo che dovrebbe portare il mercato a $117bn. Questo 1.8% di crescita puo’ essere scomposto largo circa a meta’ tra i volumi e il miglioramento del prezzo-mix.

xpom1.jpg

After analysing the wine consumption for the coming years, we now report what Vinexpo expects for the wine markets in terms of value. The retail value of the world wine market was in 2005 $107bn, with a 2.4% yearly growth in 2001-05. For the 2005-10 period, Vinexpo sees a 1.8% annual growth, which should take the market value at $117bn. This 1.8% should be almost equally broken down between higher volumes and better price-mix.

Continua a leggere »

LVMH divisione vino – risultati 2006 e margini

nessun commento

Dopo aver capito cosa fa LVMH proviamo a guardare a quanti soldi fa e a quanto cresce.
Il fatturato e’ salito di circa il 17% nel 2005 (grazie a una acquisizione nel campo degli spirits) e del 13% nel 2006. Come si suddivide questa crescita? Come per tutti gli operatori premium nel mercato, anche LVMH punta decisamente sul prezzo e sul mix. Nel 2006, a fronte di un +13% del fatturato, i volumi hanno contribuito per il 6.6%, mentre la combinazione di prezzi, mix e cambi (quest’ultima probabilmente negativa) hanno portato il resto. Dal punto di vista delle aree geografiche,

lvmh2-1.jpg

After a brief introduction of LVMH activity, let’s give a look to how much money it makes and how much it grows.
Sales were +17% in 2005 (also boosted by acquisitions) and +13% in 2006. How this growth is generated? As for all the players in the high quality wine and spirits, price-mix is an important component. The 13% growth reported in 2006 was made for just 6.6% by volumes, while the combination of price, mix and currencies (this almost surely negative) were bringing the rest.

Continua a leggere »

Medoc (Bordeaux): produzione di vino, superfici vitate e rese per ettaro – aggiornamento 2005

nessun commento

Fonte: Conseil des vins du Médoc
Il Medoc, cuore della produzione di Bordeaux, si sviluppa su 16400 ettari (15% del totale della regione). E’ interessante dare un’occhiata alle diverse denominazioni e alle loro dimensioni e rese degli ultimi anni. Le principali conclusioni sono: moderato incremento delle produzioni/aree, chiara leadership qualitativa delle AOC comunali e pesante calo delle esportazioni negli ultimi anni.
Medoc is the heart of Bordeaux wine production, with 16500ha, roughly 15% of the total of the region. It is interesting to analyse data for areas and production of the past 15 years. The key conclusions are: a slight increase in areas, a clear qualitative leadership of small AOC, a very weak performance of exports over the past 4 years.

medoc1.jpg

Partiamo subito col dire che e’ un’area in sviluppo nel mondo del vino, con una crescita di circa 1-1.5% annuo delle superfici dal 1990 (quando erano 13620 ettari) a oggi. Le grandi denominazioni che coprono i due terzi della superficie sono Medoc e Haut Medoc, e come vedremo sono anche quelle che mostrano le rese per ettaro piu’ elevate. Le famose denominazioni di Margaux (1422ha), St Julien (900ha), Pauillac (1200ha) e St Estephe (1233ha) sono relativamente piccole, diciamo di una dimensione paragonabile al Barolo (1700ha) o al Brunello (2000ha). The area of production is growing by 1.3-1.5% on a yearly basis from 1990 to 2005. The big appelation of Medoc and Haut Medoc are covering two thirds of the area and are the ones with the higher yields. The famous appelation of Margaux (1422ha), St Julien (900ha), Pauillac (1200ha) and St Estephe (1233ha) are quite small: their size is quite comparable with the Italian Barolo (1700ha) or Brunello (2000ha).
Continua a leggere »