Presentazione/Varie


I numeri del vino raddoppia con Aldo Gay

nessun commento

E’ con piacere e un pizzico di orgoglio che annuncio oggi l’ingresso di Aldo Gay come autore all’interno del blog. I suoi preziosi commenti degli ultimi mesi e la sua esperienza nel mondo del vino aggiungeranno valore al blog. Aldo ha accettato di sottostare alla ferrea regola non-profit del blog (o meglio profit per i bambini del Peru’), che devolve gli introiti integralmente in beneficenza. L’obiettivo e’ di aumentare la qualita’ dei contenuti ma non solo, anche di aumentare la frequenza dei post del blog, oggi funzionante al ritmo di un post ogni due giorni.
Nella speranza che la collaborazione possa evolvere nel migliore dei modi (perdonerete il prossimo periodo di assestamento per capire come far funzionare le cose) e soprattutto che possa essere di soddisfazione a chi legge, auguro a Aldo buon lavoro!

I am pleased and proud to announce that Aldo Gay will start contributing to I Numeri del Vino as author. His precious comments of the last months and his experience in the wine sector will add value to the blog. Aldo also adheres to the non-profit rule of the blog (we should better call it profit for children in Peru). The target is to increase the quality of the content and the frequency of the posts, which today is stuck at 0.5 posts/day.
I hope that this step of the blog will be successful (be prepared to forgive us for a period in which we need to understand how to have things working properly) and, most of all, that it could provide you with a better service. Finally, I wish Aldo all the best for this new challenge!

Il sommario de "I numeri del vino" di novembre 2007

nessun commento

L’autunno e’ la stagione delle guide e noi l’abbiamo accolto con un bel sondaggio, i cui risultati sono stati appena pubblicati in due post (qui e qui). L’iniziativa delle opinioni del vino e’ ormai giunta al terzo appuntamento, che iniziera’ a brevissimo.
In questa parte finale dell’anno ci concentriamo anche sui bilanci delle principali aziende vinicole. In questo mese abbiamo guardato a cosa hanno combinato GIV, Zonin e Mionetto in Italia e Foster’s all’estero. E’ iniziata invece proprio ora l’analisi della performance del 2006 delle principali aziende italiane con la classifica in base al fatturato.
Nell’ambito dei mercati del vino abbiamo guardato ai prezzi di vendita per canale distributivo e i prezzi all’origine del vino (in forte rialzo), abbiamo aggiornato le esportazioni ad agosto con un post dedicato alla Germania e abbiamo aggiornato i numeri relativi al mercato italiano dello spumante e ai suoi canali di vendita.
Nell’ambito dei dati sulla viticoltura, abbiamo aggiornato le superfici vitate regionali al 2006 e i dati relativi alla vendemmia 2007 in Francia.
Infine, vi anticipo qualche argomento in discussione di qui alla fine dell’anno: vedremo la produzione mondiale di vino attesa da OIV per il 2007, le esportazioni a Settembre (con un po’ di focus sugli USA), analizzeremo le vendite al dettaglio estive, il bilancio di Coltiva, San Pellegrino, Santa Margherita, Giordano e Gancia. Daremo un’occhiata alle importazioni di vino in Italia e proseguiremo con le classifiche 2006 delle aziende vinicole italiane (utili, ritorno sul capitale e debiti)… e cosi’ arriviamo circa a Natale… poi si vedra’…

Autumn is the season of wine guides and we did a survey on this purpose: results are (here and here). A new survey is scheduled for next week, stay tuned.
In the final part of the year, we focus on the review of 2006 company reports. We analysed GIV, Zonin and Mionetto in Italy and Foster’s abroad. We started also the review of 2006 results of the main Italian wine companies with the ranking based on revenues.
Moving to market structure and performance, we analysed the retail price per distributiono segment and the wholesale prices of wines (sharply rising). Then, we updated italian exports to August with a special section dedicated to Germany and we updated the situation of the Italian market for sparkling wines and its distribution structure .
Finally, as far as industry data is concerned, we updated 2006 areas in Italian regions and provisional results of French grape crush.
I also update you on what I plan to publish for this month: we will analyse the world wine production for 2007, the exports to September, summer wine sales in Italy and several company reports (Coltiva, San Pellegrino, Santa Margherita, Giordano and Gancia). We will also look at Italian wine imports evolution and we will continue with the rankings of Italian companies in terms of profits, return on capital and debt. At that point, it will be Christmas time…

Il sommario de "I numeri del vino" di ottobre 2007

2 commenti

Beh, ricordero’ ottobre per il lancio de “Le opinioni del vino“, con il sondaggio sulla bottiglia di vino e sulla etichettatura. Anzi, approfitto per sponsorizzare il sondaggio di novembre, che si riferisce alle guide, di cui troverete ampio resoconto a fine mese.

Abbiamo poi rielaborato i dati pubblicati in occasione di Vinexpo 2007, con le stime 2010 per il mercato mondiale del vino e le previsioni di sviluppo di uno dei mercati piu’ interessanti del mondo: la Cina.

Due nuovi fronti di analisi: il primo, relativo alle vendite al dettaglio di vino in Italia secondo ACNielsen/ISMEA di cui abbiamo analizzato i dati 2006 e del primo semestre 2007. Secondo, abbiamo aperto l’analisi delle esportazioni di vino (dati nazionali relativi al primo semestre e a luglio 2007) ai dati regionali ed esteri: siamo partiti con i numeri relativi ai vini rossi imbottigliati del Piemonte e con le esportazioni di Bordeaux rosso imbottigliato.

E’ stato poi un mese molto intenso per i dati finanziari. Abbiamo analizzato il bilancio 2006 di Antinori (prima e seconda puntata), di Frescobaldi (prima e seconda puntata) e i risultati dei primi 6 mesi di Campari.

Altri post: le vendite di Moscato, i principali numeri del vino argentino e, molto seguito, un post generato da un commento sul futuro dell’azienda Mionetto.


I will remember October 2007 for the launch of “Le opinioni del vino“, with the survey on the wine bottle and on wine labels. I take the opportunity to sponsor the new survey which is focused on wine guides: you will find a wide comment on this survey by end November.

We made a couple of posts about the date published by Vinexpo 2007: a review of the world wine market in 2010 and the expectations of the Chinese market.

We opened two new analysis which we would like to keep under scrutiny: the first one is releated to the retail sales of wine according to ACNielsen/ISMEA, for which we analysed 2006 data and H107 figures. Second, we opened the analysis of wine exports to special subproducts: in addition to the national data of June and July 2007 we opened the analysis to the data for bottled red wines in Piedmont and Bordeaux.

About financial data, we analysed 2006 results for Antinori (first and second post), of Frescobaldi (first and second post) and H1 results for Campari.

Other posts: Moscato sales, the key figures for wine business in Argentina and, a lot of readers there, a post generated by a comment on the future disposal of Mionetto (sparkling wines in Veneto).

Il sommario de "I numeri del vino" di settembre 2007

nessun commento

Ripropongo il sommario di Settembre, con qualche giorno di ritardo a causa degli impegni di lavoro.
Senza ombra di dubbio, il maggiore interesse si e’ concentrato sulle previsioni della vendemmia 2007 e sul lancio del progetto “Le opinioni del vino”. Il progetto ha poi avuto una buona accelerata ed e’ definitivamente partito il 1 Ottobre con il primo sondaggio sulla bottiglia di vino.

E’ stato un mese molto variegato come argomenti: abbiamo analizzato le esportazioni a fine maggio per il vino e lo spumante, e quelle dei produttori americani nel 2006.
Abbiamo ripreso la saga degli spumanti, con i dati relativi alla Franciacorta e all’Asti.
Abbiamo proseguito l’analisi degli operatori francesi con i dati descrittivi di LVMH e con i risultati del 2006, e sempre nell’ambito dell’area mercato abbiamo analizzato i consumi di vino attesi per il 2010 da Vinexpo. Produzioni e rese nel Medoc hanno completato il quadro francese.
In ambito europeo, abbiamo guardato alle attese ricadute della riforma europea del vino.

Dati regionali: Puglia e le DOC/DOCG nel 2005. E infine, una curiosita’: le temperature medie delle Langhe degli ultimi anni

Ah, dimenticavo… il blog ha anche festeggiato il suo primo compleanno

Facciamo le opinioni del vino?

7 commenti

Dunque, in seguito all’anticipazione di qualche ora fa, vi ri-posto il link relativo alla adesione (senza impegno!!!) a un potenziale panel per realizzare dei sondaggi che di volta in volta possano interessare a chi legge o a chi ne ha bisogno. Vi chiedo quindi, se pensate di potervi sottoporre a un test del genere, compilare questo test, scegliervi una specie di password che poi associero’ alle risposte future che darete nei sondaggi.
Non sbagliatevi, non voglio sapere chi siete: proprio per questo vi suggerisco di mettere una password di fantasia! Quello che ci interessera’, sara’ da che macroregione venite, se avete a che fare con il mondo del vino, se bevete e con che frequenza.
Following the announcement of a few hours ago, I post again the link for the survey. With this project I would like to build a panel of anonymous people which might from time to time be asked to answer to some questions regarding their wine consumptions or habits. In this preliminary survey, I am therefore just asking from which macro-region are you from, what and how much do you drink, if you are tied in any way with the wine world and a password you should chose so that I could in the next survey tied your answer to a particular profile of person.

Non mi illudo: ritengo che ci siano scarse possibilita’ che un progetto del genere possa decollare con un buon numero di adesioni, pero’ siccome e’ gratis (per me e per voi), tanto vale provarci. Se poi a un certo punto uscisse qualcosa, la beneficienza sarebbe una volta ancora un bellissimo effetto collaterale! Nel peggiore dei casi, metteremo sul blog di tanto in tanto qualche survey senza la pretesa di derivarne dei risultati con delle possibili profilature.
No illusions: I feel that the project will hardly be successful with a significant number of “subscribers”, but since it is all for free (for you and me) it’s anyway the case to try. If something good comes out, once again a gratuity to help people less lucky than us would be a fantastic collateral effect. In the worst case scenario, no profiles of answers and from time to time we propose a survey to get some answers.

Vi ricordo quindi di nuovo il link per mettervi nel panel, con una preghiera finale: se non ve ne frega niente non partecipate, tanto quando avete compilato le risposte esce soltanto… un semplice grazie.
Finally, I once again put the link for the preliminary survey, with a final request: if you don’t care, don’t answer. When the survey is over, you just get a simple “Thank you”, no more.