Presentazione/Varie


Sommario de I numeri del vino – Marzo 2009

nessun commento

Apro questo post di sommario con un grafico che mi piace molto e che vi mostra la crescita delle pagine viste del blog. Non si tratta di tutte le pagine, ma bensi delle pagine relative ai post (quindi non quelle delle categorie per intenderci). I diversi colori mostrano l’anno in cui i post sono stai pubblicati. Mi piace perche’ vi mostra come mai il blog possa comunque crescere a parita’ di audience sul “post del momento”, grazie alla deriva delle pagine viste sul post del passato. Nel grigio piu’ chiaro il 2007 (il primo anno completo del blog) e via salendo con il 2008 e il 2009. Se i lettori dei post correnti restano stabili, il blog dovrebbe crescere. Vedremo!

sommarioaprile2009.jpg

Passiamo alla ragione vera di questo post, cioe’ il sommario. Danilo ha pubblicato i dati sul sondaggio del gusto del vino e sta lavorando su una nuova iniziativa (massimo riserbo per ora!).

Il capitolo piu’ corposo e quello dei risultati, e cosi’ sara’ anche a venire: abbiamo analizzato i dati a fine dicembre di Foster’s, Remy Cointreau, Concha-y-Toro, Campari e Baron de Ley.

Il secondo grande capitolo sono state le esportazioni a fine 2008: abbiamo analizzato i numeri sul triennio, e poi il particolare sui vini fermi, sugli spumanti e sulle importazioni.

Sul mercato italiano, abbiamo analizzato le vendite al dettaglio a fine 2008, le vendite in grande distribuzione e l’andamento dei costi/margini del settore vinicolo.

Uscendo dai confini nazionali, abbiamo analizzato le previsioni sul mercato mondiale del vino fino al 2010 di Vinexpo, i dati di vendita del Porto e abbiamo dedicato due post al mercato e alla produzione di vino in Germania.

Sommario de I numeri del vino – Febbraio 2009

nessun commento

Comincio questo sommario con il ritorno de Le opinioni del vino: Danilo si occupa de Il gusto del vino.

Il pezzo forte del mese e’ stato di analizzare la mole di dati arrivati dall’unione europea: abbiamo estratto e rielaborato i dati sul consumo di vino di qualita’ in Europa, sul bilanciamento del mercato dei vini di qualita’ e da tavola e sull’equilibrio del mercato italiano. A proposito di vendemmia, sono usciti i dati preliminari di ISTAT sulla produzione di vino italiano nel 2008.
Sempre in Italia abbiamo analizzato i dati di vendita del Franciacorta nel 2008 e la segmentazione del mercato degli spumanti.

Usciamo dai confini nazionali: esportazioni italiane a Novembre 2008, esportazioni di vino australiano 2008 e di Champagne.
A ruota, vendite al dettaglio 2007-08 in UK, produzione di vino in Argentina nel 2008 e un ulteriore contributo di AAWE sull’elasticita’ della domanda di vino.

I numeri del vino – sommario dei post di gennaio 2009

nessun commento

In gennaio I numeri del vino ha ospitato due interventi esterni: quello di Angelo Gaja sulla vicenda del Brunello e quello di Maurizio Zanella sulla diatriba Spumanti-Champagne. Abbiamo poi commentato uno studio molto interessante sulle determinanti della reputazione nel mondo del vino.

La sezione finanziaria del blog e’ stata preponderante: abbiamo guardato ai numeri 2007 di Botter, al bilancio 2007-08 di CAVIT, della Cantina di Castelnuovo del Garda e di Nosio (gruppo Mezzocorona). Fuori dall’Italia, abbiamo analizzato i risultati del terzo trimestre di Constellation Brands. Il continuo crollo delle borse ha poi suggerito di riguardare alla valutazione delle aziende del settore vinicolo quotate.

Per quanto riguarda il mercato, abbiamo commentato le esportazioni di vino italiano in ottobre, le vendite di Prosecco di Conegliano Valdobbiadene del 2007, le vendite di vino bag-in-box e i canali di vendita del vino in Francia.

Sui dati regionali italiani abbiamo lavorato poco, in attesa dell’aggiornamento della vendemmia 2008: ci siamo quindi focalizzati sui dati storici della provincia di Trento per vitigno. A livello europeo, abbiamo invece guardato alle scorte di vino alla fine della vendemmia 2007.
Infine, a valle dell’aggiornamento OIV sulla produzione di vino, abbiamo guardato alle stime di produzione mondiale del 2008.

Sommario de I numeri del vino – Dicembre 2008

nessun commento

E siamo arrivati al 2009. Il blog chiude il 2008 con 35400 visitatori unici e 152000 pagine viste. Di cosa abbiamo parlato?

Le opinioni del vino. Danilo ha pubblicato in due puntate (1 e 2) i risultati del sondaggio sul consumo di vino.

Dati finanziari. Abbiamo analizzato i bilanci 2007 di Zonin e Banfi e il debito delle aziende vinicole italiane nel 2007. Abbiamo poi commentato i primi segnali di rallentamento nei risultati della aziende dello Champagne e di Concha y Toro. Passando a un punto di vista piu’ macroeconomico, abbiamo commentato i dati congiunturali del terzo trimestre sui margini della filiera vinicola e il valore della produzione vinicola 2003-2007 secondo INEA.

Dati di mercato del vino. Sono stati pubblicati i dati di settembre per le esportazioni di vino, di spumante e le importazioni. Abbiamo poi analizzato i dati regionali di export Gennaio-Agosto di Veneto, Piemonte e Toscana.
ISMEA Nielsen ha invece pubblicato dei dati piuttosto forti sulle vendite al dettaglio di vino in Italia nel terzo trimestre.

Dati produttivi. Abbiamo aggiornato le superfici della Francia al 2007, analizzato l’andamento del vitigno californiano di alta qualita’, pubblicato i dati regionali della Liguria e contato quante DOCG-DOC-IGT ci sono in Italia.

Buone feste a tutti da I numeri del vino

1 commento

Spendiamo due righe per ringraziarvi delle numerose manifestazioni di apprezzamento ricevute durante il 2008, che insieme ai risultati ormai tangibili della beneficenza, rendono il 2008 un anno eccezionale per I numeri del vino.
Lo sforzo continua, e anche durante queste vacanze i post si susseguiranno con la usuale cadenza di 48 ore per quanto riguarda i numeri, oltre agli apprezzati interventi di Danilo nel segmento “Le Opinioni del vino”.

Stiamo vivendo senza ombra di dubbio un momento molto difficile. Il susseguirsi dei dati economici e le indicazioni che ricevo nell’ambito del mio lavoro mi lasciano presagire un periodo che restera’ scritto nei libri di storia, per la velocita’ e l’intensita’ della crisi che sta colpendo tutti noi.
In altre parole, sara’ un Natale meno ricco dei precedenti (e il prossimo sara’ ancora piu’ negativo). Alcuni hanno perso il lavoro e altri lo perderanno. Non sono solo numeri nei comunicati stampa, sono persone. Eppure, per chi crede, il Natale offre un’opportunita’ di riscoprire il valore della famiglia: pensiamo che la forza per reagire possa essere nascosta li’.
Dunque, buone feste a tutti

We drop a couple of row to thank you for the nice reviews of the blog received during 2008 and for the results of the advertising campagns aimed to support the mission in Peru’: 2008 has really been a great year for I numeri del vino.
The effort goes on, we won’t stop during these holidays and the schedule is filled with a new post every 2 days, in addition to Danilo’s work on “Le Opinioni del Vino”.
We are living in an unprecedented time, a difficult one. The macroeconomic data and the direct feedback I am receiving from corporates are painting a really dark picture, for the speed and the intensity of the crisis which is touching all of us.
In other words, this Christmas is less rich than previous ones (and the next one is going to be much worse, unfortunately). Some of us lost its job, other might lose it in 2009. These are not just numbers in cold press releases, these are persons. However, if you have faith, Christmas is an opportunity to focus on the family: frankly speaking, we feel that the push for a recovery might be hidden there.
Merry Christmas and happy new year.