Produzione e superfici


Produzione di vino Italia 2008 – stima ISTAT ottobre 2008

nessun commento

Fonte: ISTAT (dati sulle coltivazioni)
E’ arrivata anche la prima proiezione di ISTAT sulla produzione di vino Italiana nel 2008, che e’ sostanzialmente allineata alle piu’ recent stime di ISMEA: 46.1m/hl di produzione contro 45.5m/hl stimati da ISMEA. Se sul totale della produzione esiste un consenso che ci consente anche di fare qualche considerazione sulle rese per ettaro e sulla produzione totale di uva, le stime sulla produzione regionale sono ancora largamente disomogenee. In particolare, come potete vedere alla fine del post, tra le grandi regioni produttive ISTAT fa stime completamente diverse da ISMEA: secondo ISTAT la previsione catastrofica per il Piemonte non e’ corretta; inoltre ISTAT non ritiene che la produzione in Emilia Romagna sia in calo. Infine, la produzione in Puglia e’ vista in calo del 6% circa rispetto a un +15% che ISMEA aveva previsto a settembre nell’ultima stima puntuale.


2008produzione-vino-ottobre-istat-1.jpg
Continua a leggere »

Ripartizione regionale dell'aiuto per arricchimento dei mosti 2008-09

5 commenti

Fonte: Ministero delle politiche agricole e forestali.

Vi dico subito che l’argomento e’ delicato e che le conclusioni mi sembrano piuttosto sorprendenti, per usare un eufemismo. Dunque, parliamo oggi di quei soldi che l’Italia e’ riuscita a ottenere dall’unione in cambio dello zuccheraggio che i paesi del nord fanno dei propri vini. Si tratta, come abbiamo visto nel post sulla OCM di una misura di carattere transitorio, da 73m per il 2009, altrettanti per il 2010, in calo poi da 59m nel 2011 e a 47m nel 2012 (poi basta). E si tratta di un aiuto per i produttori di vini DOC, DOCG e IGT al fine di arricchire i propri mosti con mosti concentrati o MCR o altri stratagemmi (compresi procedimenti di osmosi inversa) per alzare il grado alcolico. Come potrete apprezzare nell’art. 6 del provvedimento, il provvedimento per il 2008-09 paga EUR1.7 per ettogrado fino a un massimo di 1.5% di alcol nel caso di mosto concentrato e di EUR2.2 per ettogrado in caso di MCR. Ora, quello che a me pare esce dai calcoli e’ che questi sussidi vanno (come ci si potrebbe aspettare) in regioni di grandi produzioni VQPRD di livello medio basso (Emilia Romagna, Veneto), ma anche (e in proporzione in modo quasi incredibile) in regioni come la Sicilia. Ma manteniamoci ai numeri. Questi 73m sono per il 66% destinati al nord Italia, per il 26% al mezzogiorno e soltanto per l’8% al centro italia. Si tratta di una allocazione che forse compensa un po’ quello che abbiamo detto qualche giorno fa sugli aiuti per la riconversione dei vigneti: tanto da una parte, un po’ di meno dall’altra.


arricchimentomosti1.jpg
Continua a leggere »

Programma di estirpazione e riconversione dei vigneti – contributi 2008 e 2009 per regione

1 commento

Fonte: Ministero delle politiche agricole e forestali.
Torniamo al segmento della regolamentazione per affrontare l’argomento della, cito testuale, “applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti”, di cui potete trovare qui tutti i dettagli regolamentari, oltre al modulo di domanda. I numeri parlano chiaro: nel periodo fino a luglio 2008 erano stati allocati originariamente EUR95m per espiantare o riconvertire 11570 ettari di vigneto (cioe’ circa EUR8200 per ettaro). Sono poi stati aggiunti EUR6m di dotazione alla Campania e 0.5m alla Toscana e, in un momento successivo, si e’ accettato un “overbooking” del 20%, portando quindi la dotazione totale per il 2007-08 a ben EUR120.2m, di cui circa EUR63m per il sud, EUR38m per il nord e EUR19m per il centro Italia. La situazione nel 2008/09 cambia, in quanto le risorse (come abbiamo visto quando abbiamo parlato della OCM) sono circa EUR70m. Ma non solo, nel 2008-09 sembra anche aprirsi un divario tra il nord e il resto d’Italia: la maggioranza dei soldi sembra, in proporzione, andare al centro e al sud Italia. Queste misure, come vedremo non sono applicate in modo omogeneo a livello regionale, ma dipendono da dove vengono le domande. Un contributo alto rispetto alla superficie vitata vuol dire maggior richiesta di sussidi… Questo significa che queste allocazioni potrebbero, alla fine, essere modificate con dei “versamenti” di contributi da una regione (dove non ci sono domande) a un’altra (dove non ci sono abbastanza soldi).


contribr1.jpg
Continua a leggere »

Riforma OCM vino – Misure di sostegno per l'Italia 2009-2014

5 commenti

Fonte: Ministero delle politiche agricole e forestali.
[English translation at the end of the post]

Parliamo oggi della riforma del settore vinicolo, cosi’ come approvata dall’Unione Europea e come previsto essere implementata dall’Italia. Si tratta di un ammontare di risorse molto rilevante (oltre EUR1.8bn), che dovrebbe essere speso tra il 2009 e il 2014 per una serie di misure che includono la riconversione dei vigneti (EUR557m), la promozione del vino italiano (EUR377m), una serie di investimenti nel settore (EUR238m). Rimangono una serie di misure che chiameremo “negative”, in quanto sussidiano il settore sia dal punto di vista della distillazione (EUR360m) che da quello dell’arricchimento con mosto concentrato (EUR250m). Quest’ultima parte e’ la “vittoria” italiana che fa da contr’altare alla concessione dell’uso di saccarosio per arricchire i mosti dei vini del nord. Come vedete dal primo grafico, le misure positive (blu) superano quelle “negative” (rosse), ma bisogna fare attenzione: tutti questi numeri possono essere piu’ alti, o piu’ bassi del 30%, quindi e’ ben possibile che la bilancia si ribalti nell’altro senso (anche se ci sono alcune limitazioni). Inoltre, come vedremo le misure di sussidio sono soprattutto nei primi anni (quindi piu’ vicine e piu’ probabili), quelle positive di promozione e investimento sono invece concentrate nella parte finale del periodo…


ocm1.jpg
Continua a leggere »

Vendemmia 2008 – previsioni produzione vino – settembre 2008

10 commenti

Fonte: ISMEA-UIV, Agreste
Analizziamo oggi piu’ da vicino le nuove previsioni UIV-ISMEA relativamente alla vendemmia 2008, mettendo anche una piccola annotazione sulla vendemmia in Francia. Entrambe le previsioni (inizialmente rilasciate a luglio) sono state riviste al ribasso. Sara’ delusa la Coldiretti nel sapere che la produzione di vino in Italia nel 2008 e’ attesa a 45.5m/hl, contro 45.6m/hl della Francia [aggiornamento a settembre 2008]. Io invece sono deluso dal fatto che le regioni che produrranno di piu’ nel 2008 saranno quelle che hanno grandi produzioni di vini da tavola e scarse produzioni di vino di qualita’, il che potrebbe aggiungere problemi al commercio estero del vino italiano. La nuova stima di ISMEA-UIV parla di un +5/10% della produzione nazionale, quindi con una forchetta tra 44.7m/hl e 46.8m/hl. Invece, in Francia la stima al 1 Agosto parla di 46.0m/hl, quella al 1 Settembre di 45.6m/hl. Si tratterebbe quindi di una vendemmia sia per l’Italia che per la Francia al di sotto della media storica (-5% e -11% rispettivamente). Il dettaglio regionale parla piuttosto chiaro: i perdenti del 2007 sono i vincenti del 2008, ad eccezione di una regione del nord…

vendemmia2008-previsionesettembre1.jpg
Continua a leggere »