Produzione e superfici


Lombardia – produzione di vino 2015 – dati ISTAT

nessun commento
lombardia-2015-3

Anche nel 2015 i dati produttivi della Lombardia si discostano in modo deciso da quelli nazionali, per via di una significativa (e invidiabile) costanza dei volumi prodotti. A fronte di un balzo della produzione nazionale del 20%, la Lombardia ha fatto segnare un -1% (1.41 milioni di ettolitri), per via di un dato 2014 molto migliore della media nazionale. Infatti, se si guardano i dati in prospettiva decennale i dati lombardi e quelli nazionali sono molto più coerenti: 9% in più della media storica contro +12% per il dato italiano in generale. Nello specifico del 2015 la vendemmia è stata migliore per i vini rossi che per i bianchi, molto buona per i vini DOC rispetto ai vini comuni, che sembrano in via di estinzione nella regione. I dati provinciali mettono in luce due tendenze opposte: una forte crescita delle superfici vitate a Brescia, supportata dagli spumanti, e un trend contrario in provincia di Pavia, dove invece nel 2015 si sono persi circa 600 ettari di vigneto. Andiamo a leggere qualche dato insieme.

Continua a leggere »

Australia – produzione di vino 2016

nessun commento
australia-2016-4

Intanto, per chi legge in diretta, buon 2017. La produzione di vino in Australia nel 2016 è stata tra le più ricche degli ultimi anni. Secondo la WFA, si sono raccolti ben 1.8 milioni di tonnellate di uva (loro non forniscono dati in ettolitri ma in tonnellate di uva), un livello toccato soltanto nel 2013 e negli anni precedenti al 2008. A questo incremento produttivo si associa anche un forte incremento del prezzo medio delle uve (riaggiornato rispetto ai dati che avevamo lo scorso anno), il che ha portato l’industria vinicole australiana a un livello di valore della produzione agricola vicino a 1 miliardo di dollari australiani, anche in questo caso un record degli ultimi anni: non vedevamo un dato simile dal grande crollo del 2008; mi sembra questo un buon risultato soprattutto perché arriva in uno scenario di graduale stabilizzazione del rapporto di cambio australiano, soprattutto rispetto all’Euro. Ma andiamo a leggere qualche dato insieme.

Continua a leggere »

Umbria – produzione di vino 2015 – dati ISTAT

nessun commento
umbria-2015-05

Proseguiamo il viaggio tra le regioni italiane del vino con i dati dell’Umbria, che ha avuto una vendemmia 2015 di 765mila ettolitri quasi “in tendenza” con la produzione italiana, mentre sembra essere andata meno bene nel 2016 (-8%), a guardare le previsioni di ISMEA-Assoenologi. La produzione umbra resta abbondantemente sotto le medie storiche. Vero è che se guardate il tabellone a determinare questo deficit sono i vini comuni che stanno scomparendo mentre la produzione di vino DOC proprio nel 2015 ha raggiunto il suo massimo storico. Questo penso sia il punto più importante dell’analisi, che adesso andiamo a guardare in dettaglio.

Continua a leggere »

Cile – produzione di vino 2016

nessun commento
cile-2016-1

Per il Cile il 2016 è stata un’annata magra, come già era successo nel 2014. La produzione di vino è scesa di oltre il 20% dal livello del 2015, che a dire il vero era stato il record storico per il paese. Certamente questo calo produttivo da 12.9 milioni di ettolitri a 10.1 milioni rappresenta un rischio per l’export cileno, così tanto legato alla categoria dei vini sfusi e alla crescita dei volumi: infatti le esportazioni hanno raggiunto negli ultimi 12 mesi il livello record di 9.2 milioni di ettolitri, il che significa una percentuale di oltre l’80% della produzione media degli ultimi 5-6 anni è andata fuori confine. C’è dunque da aspettarsi un finale di 2016 e un 2017 in rallentamento per le esportazioni cilene… ma per ora concentriamoci sui dati produttivi.

Continua a leggere »

Sicilia – produzione di vino 2015 – dati ISTAT / ERRATA CORRIGE

3 commenti
sicilia-2016-rev-1

I DATI DI QUESTO POST SONO STATI RIVISTI A SEGUITO DI UN AGGIORNAMENTO DEI DATI CHE ISTAT HA LANCIATO, DOPO LA PRIMA PUBBLICAZIONE DELLO SCORSO SETTEMBRE.

Il viaggio nell’Italia della produzione di vino prosegue oggi con la Sicilia. I dati 2015 mostrano un rimbalzo della produzione nella regione, che escludendo i mosti è l’11% superiore alla media storica, in linea con il +9% circa della produzione nazionale. Il gap e’ destinato ad allargarsi nel 2016, quando la produzione di vino è vista calare del 15% circa (dato ISMEA ) a fronte di un -2% previsto per l’Italia. ISTAT però testimonia anche un forte spostamento della produzione dai vini comuni (ormai il 50% in meno delle medie storiche) ai vini di qualità (la produzione DOC è riportata a 1.3 milioni di ettolitri, 4 volte la media storica e il 24% della produzione regionale). In questo senso, e aggiungendo il forte calo della produzione di mosti, i dati possono certamente essere considerati incoraggianti. Andiamo ai dettagli.

Continua a leggere »