Mercato e consumi


Alcuni dati generali sullo Champagne – Fonte Agreste e www.champagne.com

nessun commento

Ecco i numeri che ho raccolto su un articolo che parlava in generale dello Champagne. Sono numeri presi qua e la’ ma che danno l’idea della rilevanza assoluta di questa regione e di questo vino, sia per tradizioni che per volumi.

Volumi di vendita 2004: 300milioni di bottiglie
Record di vendita: 327 milioni di bottiglie nel 1999
Consumo interno vs. esportazione: 59% Francia, 41% estero
Resa per ettaro: circa 100q/ha
Anno in cui e’ stata fondata l’AOC: 1927
Ettari iscritti all’AOC: 34,000 (invariati dal 1927)
Ettari vitati nel 1997: 31200

Caratteristiche del terroir.
La Champagne e’ al limite "nord" della viticoltura: latitudine 49-49.5°,
Clima: isoterma 10°C di temperatura media annuale, scarto medio stagionale 16°C; ore di sole annue 1650; piovosità media 604mm Reims, 660mm Troyes, 729mm Epernay
Pendenza media dei vitigni: 12% (massima 59%)
Composizione del terreno: 75% calcareo

Continua a leggere »

La UE approva i contributi al mondo del vino

5 commenti

L’Unione Europea ha approvato i contributi per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti. Della manovra totale di 450 milioni di euro, l’Italia ne ha agguantati il 21%. In particolare si tratta di 97 milioni di euro per la campagna 2006-07, che si aggiungono ai 100 milioni di euro che sono stati confermati per la campagna precedente. A livello europeo, si parla di estirpare 400 mila ettari in 5 anni, con contributi di 2400 milioni di euro (cioe’ 6000 euro per ettaro espiantato).

Leggendo qua e la vedo le cifre di Federagri che parla di cancellazione del 25% della produzione e di 70000 posti di lavoro in meno, con delle previsioni catastrofiche…

 

 

Continua a leggere »

Morellino di Scansano – una crescita del 15%

8 commenti

In occasione del quasi-annuncio della promozione (?) a DOCG del Morellino di Scansano, sono stati diffusi alcuni dati relativi alla denominazione, da cui si evince una crescita del 15% annua delle superfici vitate dal 1997 a oggi… viene da dire che e’ il momento del consolidamento…

Qualche commento:
– la dimensione delle aziende e’ relativamente piccola ma sta crescendo in modo interessante, diciamo che ci sono realta (Langhe per esempio) dove la frammentazione e’ anche superiore
– la crescita prodigiosa delle superfici vitate corrisponde con un deterioramento della qualita’ (ovvero, i posti migliori sono gia’ occupati)?
– sembrerebbe il momento di investire nel consolidamento…

Continua a leggere »