Mercati e consumo


Il valore della produzione di vino in Europa – dati 2004

2 commenti

Parliamo oggi del valore della produzione vinicola in Europa, cosi’ come definito da una ricerca dell’Unione Europea datata Febbraio 2006 e riferita alla produzione vinicola dell’annata 2004. Bene, secondo questa ricerca il valore della produzione di vini e mosti e’ di 17 miliardi di euro. Di questo valore, poco meno della meta’ e’ concentrato in Francia, poco meno del 30% in Italia, l’8% in Spagna, il 6% in Germania e il restante 9% in tutti gli altri posti. Come potete gia’ capire da questo grafico e da questi numeri, esistono delle forti disparita’ tra le quote di mercato in termini di volumi e di aree vitate e il valore effettivamente generato, come vedremo piu’ in dettaglio nel prosieguo del post.

winecon1.jpg

We discuss today of the value of wine production in Europe, as defined by a research of European Union dated February 2006 and using data of 2004 vintage. According to this report, the value of wine production in Europe was 17bn euro, of this nearly half was in France, a little less than 30% in Italy, 8% in Spain and 6% in Germany. As you can see from these rough numbers, the proportion between value and quantities of wine produced or planted area was not clearly respected…

Continua a leggere »

Vendite di vino italiano al dettaglio – Ottobre 2007

nessun commento

Tipo di dati: vendite di vino al dettaglio rilevate su base mensile (settimane campione) e cumulato annuo
Fonte: osservatorio ISMEA-Nielsen
Aggiornamento dati: Ottobre 2007

Ho deciso di mettervi i dati di Ottobre delle vendite di vino al dettaglio perche’ ci sono delle cose significative da dire: il mercato ha mostrato segni di miglioramento tangibile (positivo per l’1.7% rispetto al negativo dei precedenti 9 mesi), praticamente in tutte le categorie di prodotto salvo gli spumanti. Le vendite di vino sfuso si stanno stabilizzando e i vini DOC-DOCG hanno mostrato segni di accelerazione. Allora mi sono detto… mettiamo qualche grafico bello in occasione di queste festivita’ natalizie! Prima di venire al sodo, vi devo avvertire che i dati di ottobre e i dati cumulati da gennaio a ottobre pubblicati non sono totalmente coerenti con quelli precedenti, ci sono delle piccole variazioni. Ossia, Gennaio-Settembre + Ottobre non fa Gennaio-Ottobre. Quindi io vi commento i tassi di crescita e i valori così come riportati da Nielsen senza fare nessuna rettifica: sappiate che ci sono 6588k litri di vino confezionato da tavola (EUR6.6m) che mancano all’appello. Se li attribuiamo ai primi 9 mesi dell’anno deriveremmo un calo di volumi per questa categoria del 6.4% invece che dell’8.4%.

mktott1.jpg

Data: retail sales of wine, monthly (weekly sample)
Source: ISMEA-Nielsen
Update: October 2007
I decided to put just October data for wines sales (vs. the quarterly frequency I had in mind) because the market showed significant signs of improvement (+1.7% vs. a -3% for the first 9 months), in all categories but sparkling wines. The unbottled wine sales stabilized while quality wines showed some signs of acceleration. A disclaimer before starting: the data does not seem totally compatible with 9 months figures, as the addition of previous figures and October does not provide the same figure of Jan-Oct in the bottled table wine. There are 6588k liters of bottled wine (EUR6.6m) which are now in the cumulated figures but not appearing in the total ones. If we put it in the 9 months figures, this category would have been down just 6.4% and not 8.4% as we stated previous. We are therefore commenting full data as reported knowing there is a small discrepancy (ie summing al months you don’t get exactly to the cumulated…).

Continua a leggere »

Vendite di vino italiano al dettaglio – Terzo trimestre 2007

1 commento

Fonte: ISMEA-Nielsen
Avendo iniziato ad analizzare le vendite al dettaglio fornite da ISMEA, continuiamo con gli aggiornamenti, guardando i numeri da Gennaio a Settembre. Conclusione: il mercato ha continuato a muoversi lungo le linee che abbiamo evidenziato sui risultati dei primi 6 mesi e, in particolare: un andamento leggermente negativo in termini di valore, fatto da un calo piuttosto pesante dei volumi compensato da un miglioramento del mix. Rispetto ai primi 6 mesi, le vendite di vino sfuso sembrano essersi stabilizzate mentre invece sono andate particolarmente male le vendite di spumante, a fronte di un Luglio 2006 molto forte. Parto ancora dalla fine: questo e’ il file di Google spreadsheets con tutti i dati dai quali i grafici sono ricavati.
We update our analysis of the wine sales in Italy with Q3 figures. In summary, the market continued to move along the same lines of H1, with a slightly negative value trend, based on a sharp volume decline partially offset by better mix. When compared to H1 figures, the sales of unbottled wine seems to have stabilised, while Q3 was a very weak period for sparkling wines (due to a particularly strong month in July 2006). I also provide you with the updated file with all figures for your use.

mktq3-1.jpg

Continua a leggere »

Produzione mondiale di vino 2007 – fonte OIV

nessun commento

OIV ha prodotto qualche settimana fa il suo documento infra-annuale sulla situazione della viticoltura mondiale, dando una prima stima della produzione di vino nel mondo nel 2007. Ne risulta un quadro piuttosto peculiare, rispetto a quanto si e’ visto negli ultimi anni: il calo della produzione in molte nazioni ha per la prima volta prodotto una annata in cui non c’e’ sovrapproduzione di vino, considerando come suggerisce OIV di considerare che 30m/hl di vino sono ogni anno consumati per produrre distillati e aceto. Veniamo ai numeri: OIV stima una produzione di vino nel 2007 di 261-271m/hl (nel grafico e in tutte le elaborazioni trovate il valore centrale di 266m/hl), con una riduzione di 10-20m/hl rispetto alle due annate precedenti (2005 e 2006, sempre stimata) e 30-40m/hl sotto la vendemmia record del 2004 di 300m/hl.

oiv071.jpg

A few weeks ago OIV produced an interim document reporting on the 2007 wine production. The picture is quite different from what we saw in the last few years: the reduction of the wine production in many countries seems to have created a picture in which for the first time there is no wine surplus, including as suggested by OIV a 30m/hl of wine which is used for industrial uses and production of wine spirits, brandies and winegar. OIV estimates a wine production of 261-271m/hl (we use in the graph the average level of 266m/hl) with a reduction of 10-20m/hl vs. the 2 previous years and 30-40m/hl below the record level of 2004 of 300m/hl.

Continua a leggere »

I prezzi all'origine del vino – aggiornamento Novembre 2007

nessun commento

Visto il grande interesse suscitato in queste settimane dall’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari, Coldiretti ha anche messo in luce il forte incremento dei prezzi del vino, che oggi testimoniamo con i dati ufficiali (mensili) prodotti da ISMEA. Dunque, i numeri di coldiretti sono sostanzialmente corretti: nel corso degli ultimi 2 mesi, i prezzi dei vini da tavola sono cresciuti del 25-30%, complici le aspettative di una vendemmia piuttosto avara. Un po’ meno reattivi (ma non troppo) sembrano invece essere i prezzi dei vini di qualita’ (+26% per i rossi DOC-DOCG a ottobre, +8% per i bianchi). Quello che non condivido con Coldiretti e’ che (1) a fronte dei prezzi piu’ alti conviene andare a prendere il vino in cantina invece che presso la catena distributiva e che (2) la vendemmia 2007 e’ una catastrofe. Una vendemmia da 40m/hl sarebbe un toccasana per l’industria vinicola italiana perche’ cancellerebbe la sovraproduzione (beviamo 25m/hl e ne esportiamo 19) con un immediato impatto positivo sui prezzi: esattamente quello che stiamo vedendo. Buono per i produttori.
Given the huge interest of the increase in food prices in the last weeks, Coldiretti highlighted the strong increase in wine prices, which we can witness today with the data provided by ISMEA. Coldiretti is right: starting from this summer, table wine prices grew by 25-30% also due to the expectations of a poor grape crush. A bit less reactive were the prices of quality wines, which were up by 25% for red DOC DOCG and 8% for white ones. What I don’t agree with Coldiretti is that (1) to face higher prices it is better to buy wines directly from the farmer; (2) the 2007 grape crush is a catastrofy. A 40m/hl year would be perfect for the wine sector because it would cancel overproduction (we drink 25m/hl and we export 19m/hl) and have a positive impact on prices: exactly what we are seeing now.

prezzi1.jpg

Continua a leggere »