Mercati e consumo


La classifica dei grandi marchi di vino nel mondo Liv-Ex – aggiornamento 2021

nessun commento

 

È uscita quest’anno in anticipo la classifica Liv-Ex  dei grandi vini, chiamata “Power 100”. Per chi non la conoscesse si tratta di una lista di produttori di vino pubblicata ogni anno e basata su un punteggio calcolato usando la quantità di bottiglie scambiate sulla “borsa merci” del Liv-ex, il loro prezzo medio e l’andamento del prezzo e così via. Nel 2021 il leader assoluto (anche a una buona distanza dal secondo) è Domaine Leroy, che era primo anche nella classifica 2020 e in quella 2018. La Borgogna attua in questa classifica il sorprasso su Bordeaux, avendo Continua a leggere »

Vendite al dettaglio di vino nella GDO in Italia – dati IRI, aggiornamento terzo trimestre 2021

nessun commento

L’uscita dal Covid non sembra per il momento influenzare l’andamento positivo delle vendite di vino. Questo è in due parole quello che esce dall’analisi dei dati gentilmente forniti da IRI sulle vendite nella GDO. Anche nel terzo trimestre il fatturato dei dettaglianti organizzati è cresciuto del 4%, spinto dagli spumanti, che crescono a doppia-cifra e, nell’ambito dei vini fermi, dai vini bianchi e rosati. Nel terzo trimestre si ripresenta però il tema dell’inflazione dei prezzi, parzialmente legata anche al mix di prodotti. Infatti nel segmento dei vini fermi, per il secondo trimestre consecutivo i volumi calano (-3% nel terzo trimestre) e la crescita delle vendite è legata unicamente al prezzo, +5%. Vero è che parte di questo miglioramento è legato allo spostamento verso i vini DOC (in proporzione, dato che i volumi scendono anche per loro), comunque potrete notare nei grafici all’interno la chiara “rottura” di alcuni trend: di sicuro quello che ci stiamo dicendo sui vini fermi, quindi volumi che calano e fatturato più legato al mix e soprattutto al prezzo (segno di un ritorno alla normalità…), noterete anche quello tra vini bianchi e vini rossi, con i secondi che hanno smesso di seguire la curva e poi, ma qui si tratta di un tema in continuità, il fatto che la crescita dei vini spumanti resta un tema di volume: il prezzo medio di oggi è uguale a quello di tre anni fa, dovuto allo spostamento verso i più convenienti spumanti Charmat (Prosecco). Vi lascio alla consultazione delle tabelle complete (compresa quella sui 9 mesi dell’anno in confronto con il medesimo periodo degli anni dal 2016 in avanti) e dei grafici.

Fonte dei dati: IRI

Continua a leggere »

Le abitudini di consumo durante il Covid – articolo Journal of Wine Economics

nessun commento

Fonte: articolo Journal of Wine Economics

È molto tempo che non scrivo della associazione AAWE e del Journal of Wine Economics. Ne ho lo spunto oggi, grazie secondo numero 2021 della pubblicazione scientifica, dove c’è un interessante articolo (linkato nella fonte e anche qui) sulle abitudini di consumo di vino e degli spiriti pre e post Covid. L’indagine condotta da un nutrito gruppo di persone (Magalie Dubois, Lara Agnoli, Jean-Marie Cardebat, Raúl Compés, Benoit Faye, Bernd Frick, Davide Gaeta, Eric Giraud-Héraud, Eric Le Furi, Florine Livat, Giulio Malorgio, Philippe Masset, Giulia Meloni, Vicente Pinilla, João Rebelo, Luca Rossetto, Günter Schamel e Katrin Simon-Elorz) prende spunto da un’indagine effettuata su 7324 persone in Spagna, Portogallo, Italia e Francia che hanno risposto a diverse domande.

Bene, se vi interessa l’argomento, proseguite la lettura per le principali conclusioni (riassune in Italiano!) e un paio di grafici (numerosi altri sono nell’articolo originale).

Continua a leggere »

Nuova Zelanda – produzione e consumo di vino – aggiornamento 2021

nessun commento

Come di consueto, l’associazione locale dei produttori di vino ha pubblicato l’aggiornamento annuale sulla produzione e mercato del vino neozelandese, che riporto con qualche grafico nel prosieguo del post. La Nuova Zelanda ha un settore vinicolo in continuo sviluppo, con un numero di produttori in quasi costante incremento negli anni e una superficie vitata che ha toccato proprio nel 2021 quota 40mila ettari, con una superficie media per produttore di ben 55 ettari. La produzione 2021 è però scesa a 2.7 milioni di ettolitri, la più bassa dal 2015 a questa parte, rispetto a un livello tra 2.8 e 3.3 milioni di ettolitri del passato. Come leggerete nella tabella e nei grafici, sono le esportazioni a “tenere” il settore, con un leggero ulteriore incremento a 2.85 milioni di ettolitri nei 12 mesi terminanti a giugno 2021, per un valore che si è stabilizzato intorno a 1.9 miliardi di dollari locali. I consumi locali invece ristagnano, sia di vino neozelandese che di vini esteri… vi lascio alle tabelle.

Fonte: NZ Wine

Continua a leggere »