Importazioni


L’equilibrio del mercato del vino in Italia – aggiornamento 2008

nessun commento

Fonte: Unione Europea
Ci occupiamo oggi di analizzare da vicino l’andamento del bilancio del vino italiano in termini di volumi. Lo facciamo sui dati dell’Unione Europea, che vanno da luglio a giugno. Usiamo quest’anno solo quelli, per offrire un quadro il piu’ possibile coerente, per quanto i numeri annuali che stiamo guardando potrebbero suggerire considerazioni un po’ diverse. Cosa ci dicono questi numeri? (1) che l’equilibrio del mercato del vino italiano alla luce delle regole della distillazione si raggiunge a 43 milioni di ettolitri di produzione circa; (2) che con la vendemmia 2008 a 47-48 milioni di ettolitri e con le attuali esportazioni, si creera’ un surplus di 5.5 milioni di ettolitri prima degli interventi di distillazione; (3) guardando ai numeri storici, le scorte di vino si stanno leggermente riducendo in valore assoluto dal picco del 2004-05, anche se in rapporto al consumo restano praticamente invariate; (4) che la produzione resta largamente sopra i consumi interni e stabilmente sopra alla somma di consumi e export, anche in una annata considerata disastrosa come il 2007-08. Che dire allora? A guardare questi numeri mi pare che la situazione e’ sotto controllo, ma che il mondo del vino italiano continua ad avere bisogno del supporto della distillazione, e quest’anno questo sara’ ancora piu’ vero. I problemi restano sul campo, in attesa che l’estirpazione dei vigneti possa aiutare a ridurre il potenziale produttivo.


scorte-vino-italia-2008-1.jpg
Continua a leggere »

Importazioni di vino in Italia – aggiornamento settembre 2008

1 commento

Se le esportazioni hanno segnato un buon mese di settembre, le importazioni e’ gia’ da qualche mese che stanno crescendo in modo inusuale. Come vedremo nel resto del post, stiamo di fronte a un forte incremento delle importazioni di Champagne dalla Francia: sembrerebbe soprattutto trattarsi di prodotti di qualita’ medio bassa ma i numeri sono importanti. Nel solo mese di settembre abbiamo importato EUR32m di spumanti, per il terzo mese consecutivo si tratta di una crescita superiore al 100%. Di questi, EUR30m vengono dalla Francia e, come sappiamo dalle analisi passate, circa il 90% di questi sono Champagne. I volumi sono altrettanto importanti: negli ultimi 12 mesi abbiamo importato circa il 40% in piu’ in volume e il 30% in piu’ in valore, principalmente dalla Francia. Ne deriva in quadro dove la bilancia commerciale del vino italiano resta stabile (nonostante il buon settembre) e come abbiamo visto a proposito degli spumanti, la bilancia commerciale del segmento sta rapidamente deteriorando dopo il picco raggiunto a giugno. Le altre categorie non destano particolari commenti: i vini imbottigliati fanno +10% a settembre ma restano stabili sui 12 mesi, i vini sfusi fanno +12% a settembre e circa +5% sull’anno.


importsett-0.jpg
Continua a leggere »

Importazioni di vino in Italia – aggiornamento primo trimestre 2008

nessun commento

[English translation at the end of the document]
Tabella alla fine del documento.
L’Italia ha importato vino per EUR63m durante il primo trimestre del 2008 e per EUR347m nel corso dei 12 mesi a Marzo 2008. Come abbiamo gia’ piu’ volte ripetuto, si tratta di numeri largamente inferiori alle esportazioni e caratterizzati dalla categoria dello Champagne che rappresenta la stragrande maggioranza dei vini spumanti (EUR207m dei EUR347m). Cosi’ come le esportazioni anche le importazioni sono in rallentamento: nel primo trimestre sono cresciute del 3% appena (ma con un -5% nel mese di Marzo) contro un +14% in corso d’anno. Stiamo parlando di poco meno di 1.9m/hl, dei quali 1.5m/hl di vino sfuso (+19%), 143k/hl di vini spumanti (+17%) e circa 209k/hl di vini fermi imbottigliati (-5%).


impq1-1.jpg
Continua a leggere »

Importazioni di vino in Italia – dati annuali 2007

3 commenti

[English translation at the end of the post]
Fonte: Istat

[TABLE=50]

Le importazioni di vino in Italia hanno raggiunto nel 2007 circa EUR345m per un volume complessivo di 1.8m/hl. Un risultato di molto positivo, con una crescita di circa il 20% rispetto al 2006 e del 17% a volume. Come vedremo nel prosieguo del post, tale crescita si caratterizza soprattutto nello sviluppo della categoria dei vini spumanti (principalmente Champagne) e dei vini sfusi, che crescono di oltre il 20% annuo, mentre i vini imbottigliati sono andati meno bene, con una crescita dell’8% circa. Il quadro generale e’ che i vini stranieri in Italia ancora fanno molta fatica. Il principale capitolo delle esportazioni escluso lo Champagne e’ rappresentato da vini sfusi, che importiamo (come gia’ da diversi anni) principalmente dagli USA, che tra l’altro sono favoriti dal cambio. I vini di qualita’ del nuovo mondo sono principalmente assenti dal nostro mercato. Questo potrebbe in futuro rappresentare una minaccia…

import2007-1.jpg

Continua a leggere »

Importazioni di vino in Italia – aggiornamento luglio 2007

2 commenti

Di tanto in tanto e’ anche il caso di guardare che cosa succede alle importazioni di vino in Italia. Anticipo le conclusioni: primo, le importazioni stanno accelerando, partendo da un livello molto basso. Secondo, i volumi importati sono inchiodati a 1.6m/hl (+/- 0.1m/hl) da ormai due anni a questa parte. Terzo, quindi il motivo di tale crescita e’ che si importa in Italia sempre piu’ spumanti (Champagne), anche se a prezzi mediamente piu’ bassi che in passato. Quarto, a dispetto di quanto dice Confagricoltura, le importazioni di vino sfuso (che sono pur sempre l’80% dei volumi importati) stanno tendenzialmente diminuendo. Bello vero?

imp1.jpg

From time to time, it is useful to look at what happens to wine imports in Italy. Conclusions: (1) value of imports is accelerating starting from a low level; (2) volumes are flattish at 1.6m/hl plus or minus 100k hl; (3) the reason for this growth is that we import more sparkling wines (Champagne) even if at lower prices than in the past; (4) while Confagricoltura is worried about the increasing imports of unbottled wine, we are not as these imports are going down in volumes, while they are still 80% of total volume imports.

Continua a leggere »