Esportazioni


Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco – vendite e esportazioni 2012

nessun commento
prosecco 2012 3

 

Con quasi 70 milioni di bottiglie e un valore al consumo di 450 milioni di euro, la denominazione Conegliano Valdobbiadene DOCG si conferma una delle denominazioni di riferimento italiane, soprattutto nel segmento degli spumanti che rappresenta  il 90% della produzione della denominazione. I dati che commentiamo oggi provengono dal Consorzio e dal rapporto relativo, presentato in dicembre e si riferiscono al 2012. La produzione sembra approcciare un punto di saturazione, proprio intorno al livello di 70 milioni di bottiglie. Mentre le esportazioni continuano a crescere con vigore, anche se con un graduale spostamento su nuovi mercati, in Italia per la prima volta da diversi anni, le vendite sono calate. Andiamo dunque a vedere i dati principali.

Continua a leggere »

Esportazioni di spumante italiano – aggiornamento settembre 2013

nessun commento
expum 2013 09 1

 

Un paio di giorni fa parlavamo del rallentamento degli spumanti. Oggi possiamo andare nel dettaglio e dire che si tratta di un rallentamento che carattarizza la parte meno significativa del mercato, quindi non l’Asti e non gli spumanti DOP. Di più, il rallentamento è un forte calo dei volumi, pari al 45% circa nel mese di settembre (e del 12% circa sui primi 9 mesi dell’anno). Dall’altra parte, l’Asti cresce nel mese del 5% e gli altri spumanti DOP continuano a crescere a un ritmo superiore al 20%, sempre grazie ai volumi. Proprio questo ci fa dire che, a un certo punto, la crescita degli spumanti DOP sarà destinata a scemare…

Continua a leggere »

Esportazioni di vino italiano – aggiornamento settembre 2013

2 commenti
export settembre 2013 00

 

Le esportazioni di vino in settembre sono andate molto bene, complice anche il fatto che lo scorso anno nello stesso mese commentavamo un dato in rallentamento. Detto questo, in questo post vorrei portare la vostra attenzione sulla geografia dell’export italiano, attraverso il nuovo grafico, quello qui sopra, dove potete bene vedere che Asia e Resto del Mondo sono ben lontani dal rappresentare un mercato importante per il vino italiano. Di più, negli ultimi 12 mesi se osservate bene il grafico vedrete che la crescita è venuta da altri mercati, dai vecchi mercati, e non certo da questi. Passiamo a guardare insieme i numeri, che a titolo preliminare segnano un +10% a Settembre (valore) e un +8% sui primi 9 mesi dell’anno, con una decelerazione per i vini spumanti e una accelerazione dei vini imbottigliati.

Continua a leggere »

Importazioni di vino a Hong Kong – aggiornamento 2012

nessun commento
hong kong 2012 1

 

Quando il vino francese ritraccia in Estremo Oriente, come sembra aver fatto nel 2012 a Hong Kong, anche il mercato ne subisce le conseguenze. Non che si importi meno vino, anzi, gli ettolitri sono cresciuti del 5% rispetto al 2011, toccando un nuovo record. Quello che si è ridotto è il valore delle importazioni. Saranno stati in parte i cambi, ma la spiegazione non è lì. Il crollo del 20% circa del valore delle importazioni, riscese al di sotto del miliardo di dollari è un segno importante di normalizzazione di un mercato che sembra aver perduto la caratteristica dell’acquisto “a qualsiasi prezzo”. La competizione sta aumentando, gli acquirenti stanno imparando a rifornirsi a prezzi più convenienti. E in uno scenario come questo, se l’Italia in valore assoluto non fa grandi progressi, in termini relativi torna a crescere, tornando a rappresentare il 3.3% del mercato locale. Va detto che stiamo pur sempre parlando di un mercato che importa a 20 dollari al litro, e che sul vino che si tiene (circa il 78% del totale, il resto viene spedito in Cina) paga 25 dollari al litro. Andiamo sui numeri.

Continua a leggere »