Esportazioni italiane di vino per regione e tipologia – aggiornamento primo semestre 2022

nessun commento

Presentiamo oggi I dati semestrali di dettaglio per le esportazioni di vino del primo semestre. Come sempre due tagli, tratti da ISTAT (www.coeweb.istat.it): quello relativo alle esportazioni per regione, intendendosi con questo la sede legale dell’azienda esportatrice, e quello per tiplogie di vino, i cui “tagli regionali” sono derivati dall’origine del prodotto ma sono limitati soltanto ad alcune regioni. Passiamo a commentare i dati

 

Nel primo taglio, con un dato totale italiano a +14% (3785 milioni, ossia un dato molto vicino al semestre che guardiamo), troviamo un andamento superiore alla media per le aziende vente (1355 milioni, +19%) e toscane (624 milioni, +17%), mentre il dato delle aziende piemontesi è meno positivo, circa 600 milioni per un incremento del 5%. Se però confrontiamo il dato cumulato rispetto al 2019, +26% per l’Italia, le tre principali regioni sono molto vicine: Toscana +31%, Veneto +27%, Piemonte +25%.

Nel secondo taglio le conclusioni in qualche modo si ribaltano. Qui parliamo di un totale di 2.6 miliardi di euro, che sono le esportazioni di vini fermi in bottiglia. +10% sul semestre 2021 e +22% sul semestre pre-crisi, 2019. L’andamento dei vini DOC e dei vini IGT è molto simile, +11% sul 2021 e +26%/+23% sul 2019. Quindi si conferma lo “spostamento” dai vini comuni ai vini di qualità. I vini comuni sono cresciuti solo del 5% sul 2021 e dell’11% sul 2019, sempre parlando di semestre.

Se invece andiamo più nel dettaglio dei vini DOC, la categoria con l’andamento migliore resta quella dei vini rossi DOC del Piemonte, seguiti dai vini bianchi del Trentino Alto Adige, che peraltro nello specifico del semestre 2022 contro semestre 2021 crescono di più di tutti (+29% contro +16% dei rossi piemontesi). Nel confronto sul triennio 2022-2019, appare molto evidente la superiorità dei rossi piemontesi (+48%) sui rossi toscani (+27%) e sui rossi veneti (+14%), anche se ovviamente stiamo parlando di valori assoluti diversi: nel semestre 2022 181 milioni per i rossi piemontesi, 339 milioni per i rossi toscani.

Vi lascio alle tabelle e ai grafici.



 

 

 

 

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>