Esportazioni di vino Italia – aggiornamento agosto 2022

nessun commento

 

Le esportazioni italiane di vino nel periodo gennaio-agosto 2022 sono cresciute del 13% a 5.1 miliardi di euro, raggiungendo così un livello del 26% circa sopra il livello pre-Covid. La crescita del 2021 è interamente imputabile al miglioramento dei prezzi e del mix, dato che l’andamento dei volumi è stabile a 14.2 milioni di ettolitri, -0.4% sul 2021. Tra qualche giorno vedrete i numeri delle esportazioni francesi a settembre, che vi anticipo qui per sommi capi: sul periodo chiuso a settembre, la Francia fa 9 miliardi, +12% (quindi un filo meno dell’Italia), ma viene da recupero eccezionalmente positivo nei mesi precedenti. Se trasponiamo i dati su base annua, arriviamo a 7.7 miliardi di euro, +11% e 22.2 milioni di ettolitri, +2%. Gli spumanti restano il principale fattore di crescita, mentre dal punto di vista dei mercati comincia a manifestarsi qualche segno di debolezza nel mercato americano e permangono dati piuttosto negativi rispetto alle esportazioni in Cina. I prossimi 4 mesi sono ovviamente critici per quanto riguarda le esportazioni degli spumanti e avranno una base di comparazione non facile. Ma per ora analizziamo questi dati.

 

 

  • Come dicevamo, anche agosto è stato un buon mese, +10% a 560 milioni di euro, per quanto il suo contributo nel contesto annuo sia ovviamente piuttosto limitato dal periodo di vacanze.
  • I dati sui vini spumanti restano molto solidi. La categoria cresce del 22% negli 8 mesi (1340 milioni), con un andamento leggermente più positivo per il Prosecco (+24%) ma dai chiaramente positive anche per Asti (+14%) e spumanti DOP (+23%). I dati di agosto sono coerenti e segnano un incremento del 19%.
  • Nel segmento dei vini fermi in bottiglia agosto è stato un mese meno positivo (+6%), il che fa rallentare il ritmo di crescita al +10% nei primi 8 mesi, per un valore di 3.4 miliardi di euro.
  • Guardando ai dati per mercato, agosto è stato negativo in USA (-8%), Regno Unito (-2%), Svizzera (-6%) e Danimarca (-30%), oltre che in Cina. Ora, si tratta di dati molto poco significativi. Sui primi 8 mesi dell’anno tutti i principali mercati sono positivi, a partire dal +5% della Svizzera, fino al +32% della Francia. Sono invece in forte calo le esportazioni in Cina, -11% sugli ultimi 12 mesi e -16% nei primi 8 mesi del 2022.
  • Appuntamento a poco prima di Natale con i dati dei primi 9 mesi dell’anno.
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>