Spagna – esportazioni di vino – aggiornamento primo semestre 2022

nessun commento

 

Le esportazioni di vino della Spagna nei primi sei mesi del 2022 sono state 1.46 miliardi di euro, +3.7% rispetto al 2021, per un volume esportato di 10.5 milioni di ettolitri, in calo del 12% rispetto all’anno scorso. Ne deriva un incremento del prezzo medio di esportazione pari al 18%, 1.38 euro al litro contro 1.18 dei sei mesi del 2021. Possiamo quindi concludere che la Spagna sta andando meno bene dell’Italia, che a sua volta va però molto meno bene della Francia (non abbiamo ancora i dati ma erano a +31% sui primi 5 mesi…). Il problema della Spagna sono stati i volumi che erano effettivamente eccezionalmente elevati nel periodo preso a confronto: gli 11.9 milioni di ettolitri erano almeno del 10% sopra la media storica per il periodo e il livello più alto da quando guardiamo questi numeri.

Dal punto di vista dei prodotti, l’andamento dei vini spumanti è migliore di quello dei vini fermi, +10% contro +1% per i vini fermi in bottiglia. La stessa considerazione non è del tutto vera se ci confrontiamo con il 2019, quando la differenza tra le due categorie è meno evidente, +4.6% annuo contro +3.5%, derivante dal maggior impatto negativo del Covid sui vini spumanti.

I mercati di riferimento restano gli stessi: dal punto di vista dei volumi sono la Francia (2.3m/hl nei 6 mesi), la Germania (1.9m/hl), il Portogallo (1m/hl) e l’Italia (0.8m/hl). Nei volumi le gerarchie sono completamente differenti. Il primo mercato è sempre la Germania con 175 milioni di euro (stabile sul 2021, +2% annuo sul 2019) ma gli USA stanno per sorpassare il dato tedesco, essendo cresciuti ancora nel 2022 (+6%) per raggiungere 170 milioni di euro. Gli altri due mercati di riferimento per la Spagna sono certamente il Regno Unito che nel 2022 ha però perso il 10% a 136 milioni (ma qui si era verificata un’anomala crescita) e la Francia, cresciuta del 19% nel 2022 a 131 milioni di euro.

Nel segmento dei vini in bottiglia gli USA diventano il primo mercato per la Spagna, superando superando il Regno Unito, mentre nei vini spumanti va notata la forte crescita delle esportazioni verso il Belgio (29 milioni, +25%) e in alcuni mercati storicamente poco rilevanti per il prodotto spagnolo ma con eccellente cultura per il prodotto come il Giappone e la Svezia.

Buona consultazione.




 

 

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>