Laurent Perrier – risultati primo semestre 2021

nessun commento

 

I dati semestrali di Laurent Perrier (aprile-settembre 2021) sono stati eccezionali e sono il frutto del lavoro fatto sul miglioramento del posizionamento del prodotto (il 47% è “high-end” rispetto al 38% di 10 anni fa e al 42% del 2019) e sulla qualità della distribuzione. Nonostante l’azienda sia “piccola” rispetto al colosso LVMH, nei sei mesi ha messo a segno un margine operativo del 28%, vendendo 5.5 milioni di bottiglie a un prezzo medio di 23 euro. Uguale a LVMH che nel semestre ha registrato un margine sui vini e Champagne (metà e metà in volume) del 28% (uguale), vendendo 50 milioni di bottiglie (10 volte tanto) a un prezzo medio di 22 euro circa (quasi uguale).

Il recupero è quindi completo e restituisce agli azionisti un’azienda focalizzata su un solo marchio, con una rete di fornitori solida e una strategia chiara di continuare sulla strada della “premiumizzazione”. Nelle tabelle sotto trovate soltanto il 2019 e il 2021 perchè il 2020 è un anno da dimenticare e da non usare come base di confronto. Rispetto al 2019, nel semestre le vendite crescono del 30%, di cui il 10% è prezzo-mix e il 20% sono volumi, 5.5 milioni di bottiglie contro 4.6. Le vendite sono a +9% in Francia, +47% in Europa e +23% nel resto del mondo.

I margini sono sopra il livello pre-crisi, ma non tanto a livello industriale (54%), quanto per il fatto che è calata (io penso temporeamente) l’incidenza dei costi commerciali, addirittura in valore assoluto rispetto al 2019 a fronte di un incremento del 30% delle vendite. Questo porta il margine operativo dal 20% al 28% o da 19 a 36 milioni in quello che è il periodo stagionalmente meno favorevole per le aziende del settore.

Le cose vanno bene anche a livello finanziario, con il debito che cala a 273 milioni a settembre 2021 (era 280 milioni a marzo e 316 milioni a settembre 2019, prima della crisi). Se confrontato al magazzino di 600 milioni di euro siamo su rapporti molto più contenuti che per le altre aziende della Champagne quotate.


 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>