Concha y Toro – risultati primo semestre 2021

nessun commento

Suggerisco anche a chi non è interessato al tema specifico di oggi, Concha y Toro, di dare un’occhiata alla loro presentazione dei risultati del primo semestre (scaricabile qui), da pagina 48 a 58, perchè contiene una serie di tavole molto interessanti sul tema della sostenibilità e del vino, dove sono elencate anche alcune statistiche di settore, come il consumo d’acqua per litro di vino (secondo loro 872 litri di acqua per produrre un litro di vino in media, che loro esprimono pudicamente in un 109 litri per produrre un bicchiere, ma va beh).

Ancora più divertente è la parte della presentazione dove si “lamentano” del fatto che nonostante i risultati raggiunti negli ultimi anni siano stati molto buoni le azioni in borsa non siano salite e addirittura i multipli di Concha y Toro sono scesi. Arrivano anche a confrontarsi con gli altri big e con un paio di nuovi arrivati (Duckhorn, che abbiamo guardato qui e Vintage Wine Estates, che scopro ora grazie a loro e che guardarò).

Tornando ai numeri di Concha y Toro del primo semestre, beh, continuano a essere buoni. In valuta locale le vendite crescono del 9% a 374 miliardi di peso e anche se non migliora più il margine industriale (38.5% contro il 40% del H1-20, forse questo è il motivo della paura degli investitori), l’utile operativo comunque cresce del 12% e l’utile netto del 30% a 38 miliardi di peso, quindi con un margine netto invidiabile del 10% delle vendite. Il debito migliora e scende a 257 miliardi di peso, che corrispondono a un moltiplicatore dell’EBITDA molto basso ormai di 1.6 volte contro 2.2 di un anno fa. Bisogna dire, prima di lasciarvi nel resto del post ai grafici e alla tabella riassuntiva, che dal terzo trimestre le cose hanno cominciato ad andare meno bene. Non tanto in termini di fatturato, dove la strategia di premiumizzazione (Casillero del Diablo su tutti) continua a funzionare, ma in termini di costi operativi, causa la crisis logistica. Vedremo come evolveranno i conti nel futuro, ma nel frattempo il valore delle azioni Concha Y Toro veleggia nell’intorno di 1 miliardo di euro di capitalizzazione, sostanzialmente stabile rispetto al livello pre-crisi.

Buona lettura.



Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>