Spagna – produzione di vino 2019

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

I dati che analizziamo oggi riguardano la produzione di vino del terzo produttore mondiale di vino per volume, la Spagna. Dopo un 2018 a dir poco esplosivo per i volumi, nel 2019 la produzione di vino è calata del 24% a 34 milioni di ettolitri (39 volendo includere i mosti). Si tratta di un deciso rientro alla “normalità”, anzi forse anche un po’ meno, visto che la media produttiva degli ultimi 5 anni è di circa 37-38 milioni di ettolitri e quella degli ultimi 10 anni intorno a 34-35 milioni. Anzi, a voler fare un confronto con quanto successo in Italia (produzione leggermente superiore alla media a 5 anni) e in Francia (5-6% sotto la media), potremmo ben dire che la vendemmia spagnola è andata piuttosto male. A fare le spese del calo sono stati soprattutto i vini comuni, mentre i vini di qualità si sono confermati molto meno volatili nei quantitativi e, in generale, la categoria dei vini bianchi. Passiamo a una breve analisi dei dati.


 

  • Nel 2019 la Spagna ha prodotti 34.1 milioni di ettolitri di vino secondo il rapporto del ministero dell’agricoltura locale. Come dicevamo: -24% sul record del 2018, -10% sulla media degli ultimi 5 anni.
  • Dal punto di vista delle categorie qualitative, i vini DOC sono calati “soltanto” dell’11% sul 2018 e sono circa il 2% sotto la media quinquennale. Si tratta di una produzione di 14.6 milioni di ettolitri, quindi circa il 43% del totale spagnolo. Nel dettaglio, sono stati prodotti 8.9 milioni di vini rossi DOC, -13% e -4% rispetto alla media storica, e 5.7 milioni di ettolitri di vini bianchi DOC, -9% e +1% sulla media storica.
  • I vini IGP in Spagna sono invece circa il 13% della produzione (4.4m di ettolitri) e sono stati la categoria più performante, con un calo limitato al 9% sul 2018 e un livello del 7% circa sopra la media storica.
  • Il forte scostamento è, come al solito, nella categoria dei vini di bassa qualità, varietali e comuni, rispettivamente il 19% e 26% della produzione spagnola. Il calo dei varietali è del 33% a 6.4m di ettolitri, leggermente più marcato per i vini bianchi che per i rossi (-35% contro -30%). Siamo circa l’8% sotto la media storica. Per i vini comuni, l’andamento è ancora più negativo, -39% sul 2018 e -26% sulla media storica, con un calo particolarmente marcato per i vini bianchi, -47% sul 2018 e -31% sulla media storica, a 4.5 milioni di ettolitri.
  • Quindi mettendo insieme bianchi e rossi delle diverse categorie sommiamo 18.2m di ettolitri di vini rossi e 15.9m di vini bianchi. Il calo è del 19% e 30% rispettivamente per rossi e bianchi e del 7% e 13% sotto la media storica.
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>