La produzione di vino nel mondo nel 2018 – aggiornamento OIV

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

OIV rivede decisamente al rialzo la stima iniziale sulla produzione di vino nel mondo, da 282 a 292 milioni di ettolitri. Nel nostro lavoro sul blog, “sostituiamo” però i dati OIV con quelli nazionali di Francia, Spagna e Italia e giungiamo quindi a una produzione mondiale di 285 milioni di ettolitri. La differenza deriva appunto dalla prima stima ISTAT sul vino prodotto in Italia (escluso mosti) di 50.4 milioni di ettolitri e non 54.8 come riportato da OIV e dalla produzione francese di 46.6 milioni di ettolitri (fonte: Agreste aggiornata a qualche giorno fa) e non 49.1 milioni di ettolitri. Nonostante queste rettifiche la produzione resta largamente sopra la media di circa 266 milioni di ettolitri relativa agli ultimi 10 anni e ben sopra il consumo previsto di 246 milioni di ettolitri (cui si devono aggiungere circa 30 milioni di “usi industriale” per distillazione principalmente). L’Italia si conferma dunque il paese con la produzione più significativa, nell’ambito di un’annata che è particolarmente favorevole per il “vecchio mondo”, come potete apprezzare dal grafico qui sopra: con una produzione di 172 milioni di ettolitri siamo sul livello più elevato dal 2008 a questa parte (e circa l’11% sopra la media storica), mentre per il “nuovo mondo” la produzione di 113 milioni di ettolitri è perfettamente allineata alle medie storiche. Passiamo ai dati.

 

  • OIV stima una produzione mondiale di vino di 292 milioni di ettolitri per il 2018, accreditando 55 milioni di ettolitri all’Italia e 49 alla Francia, contro le nostre evidenze di 50.4 e 46.6 rispettivamente, che abbiamo dunque incluso nelle nostre tabelle per arrivare a un totale di 285 milioni. Si tratta dell’annata più produttiva dal 2004 a questa parte e del 7% circa sopra la produzione media mondiale dal 2007 a oggi.
  • L’Europa ha prodotto 172 milioni di ettolitri (179 secondo OIV), circa l’11% sopra la media storica, mentre nel resto del mondo si sono prodotti 113 milioni d ettolitri, esattamente in linea con la media.
  • L’Italia con 50.8 milioni di ettolitri è del 14-15% sopra il 2017 e sopra la media storica, mentre la Francia a 46.6 rimbalza del 27% sul 2017 ma è soltanto il 4% sopra la media. La produzione spagnola di 44.4 milioni di ettolitri è del 22% sopra la sua media storica e si tratta della seconda annata più produttiva della storia.
  • Fuori dall’Europa, gli USA hanno avuto un’ottima annata, 23.9 milioni di ettolitri, il 9% sopra la media storica, così come la produzione sudamericana. In Argentina si sono prodotti 14.5 milioni di ettolitri, +23% sul 2017 e il 6% sopra la media, mentre in Cile la produzione tocca il massimo storico di 12.9 milioni di ettolitri, +26% sul 2017 e +21% sulla media storica.
  • Le uniche aree che vedono una produzione inferiore alla media sono la Cina, 9.3 milioni di ettolitri, il 16% sotto la media storica e il Sud Africa, con 9.5 milioni di ettolitri e -8%.
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>