Portogallo – esportazioni di vino 2018

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

A differenza di numerose altre nazioni europee, in Portogallo la vendemmia 2017 è stata in media con i dati storici. Anzi, la vendemmia cattiva apparentemente è stata quella del 2018. Il tutto si ribatte sui dati che commentiamo oggi, relativi alle esportazioni di vino. I volumi sono mantenuti stabili intorno a 3 milioni di ettolitri e ciò ha consentito ai portoghesi di raggiungere il loro massimo storico nelle esportazioni, circa 800 milioni di euro, probabilmente occupando anche qualche spazio lasciato libero da altri. Francia, Brazile (finalmente!), Belgio, Germania e Canada sono i mercati in cui i dati sono stati più positivi. Il Regno Unito (naturalmente!), Olanda e Angola () quelli dove le esportazioni portoghesi hanno subito un rallentamento. Passiamo a un breve commento dei dati.

 

  • Le esportazioni 2018 crescono del 4% a 806 milioni di euro, con un ritmo sugli ultimi 5 anni di crescita del 2.3% annuo. I volumi come abbiamo detto sono rimasti stabili a 2.97 milioni di ettolitri, che come potete vedere dalle tabelle sono un po’ in mezzo al range storico di 2.8-3.3 milioni di ettolitri.
  • Sia per volumi che per valore il mercato di riferimento per il vino portoghese è la Francia, che è anche la principale destinazione del Porto (che però come vedremo tra qualche giorno è calato nel 2018). In Francia i portoghesi hanno esportato 434mila ettolitri di vino, +10%, per 116 milioni di euro, +6%. Il mercato francese visto in prospettiva è stabile a valore e in leggero calo a volume.
  • USA e Regno Unito sono gli altri due mercati importanti, anche se hanno preso direzioni opposte. Gli americani sono cresciuti del 3% a 81 milioni di euro e sono diventati la seconda destinazione, mentre gli inglesi calano del 3%, partendo dallo stesso valore, e scendono quindi a 76 milioni. Molto simili sono anche i volumi, 210-220mila ettolitri.
  • Il Brasile è stato in forte crescita per il secondo anno consecutivo. Questa è un po’ una sorpresa visto che tutti si lamentano delle cattive condizioni macro di questo mercato di questi tempi. Comunque, le esportazioni fanno +17% a 52 milioni (+13% annuo sui 5 anni), con un volume di 180mila ettolitri, +5%. Il Brasile è oggi il quarto mercato per valore del vino portoghese.
  • La Germania viene al numero 5 per valore, 50 milioni, ma al numero 2 per volumi, 265mila ettolitri. L’andamento del vino portoghese in Germania è ottimo sia a volume che a valore, intorno a +6/7% per il 2018 e al 4-5% per i volumi, 265mila ettolitri nel 2018.
  • Belgio e Canada sono andati molto bene nel 2018, a compensare il calo dell’Angola, che visti i forti volumi a basso prezzo sembra essere un mercato di “sfogo” per prodotti di qualità bassa.
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>