Esportazioni di vino italiano – aggiornamento maggio 2018

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

Il “gradino” della crescita a doppia cifra del maggio 2017 si è chiaramente fatto sentire sui dati pubblicati da ISTAT la scorsa settimana relativi alle esportazioni di vino di maggio 2018. In quello che è tra i mesi più importanti dell’anno, il calo dei volumi accelera con decisione (-19%) e si porta dietro un leggero decremento (-1%) del valore delle esportazioni. Guardando ai primi cinque mesi dell’anno, oltre che al solo mese di maggio, tra i grandi mercati si confermano non in buona saluta il Regno Unito, il Canada e il Giappone, mentre il ritmo di crescita di USA e Germania nel complesso resta intorno al 4%, mentre per il solo mese di maggio i dati sono stabili. Ci apprestiamo dunque a chiudere il primo semestre con un commercio estero in crescita intorno al 4% in termini di valore, con un calo probabilmente superiore al 10% dei volumi. Gli spumanti continuano a guidare, +13% nei primi 5 mesi e quindi a doppia cifra anche nel primo semestre, raggiungendo anche in maggio un ottimo +10%. Andiamo nel dettaglio dei dati.

  • L’export di maggio cala dell’1% a 539 milioni di euro, con un -4% per i vini fermi in bottiglia a 370 milioni, un -6% per i vini sfusi a 43 milioni quasi completamente compensati dal +10% dei vini spumanti a 125 milioni di euro.
  • I primi 5 mesi dell’anno chiudono dunque con un +4.3% a valore a 2.4 miliardi di euro, con un dato positivo per tutte le categorie: +1.5% per i vini in bottiglia, +5% per i vini sfusi (e mosti), +13% per i vini spumanti.
  • Dal punto di vista dei mercati, il mese di maggio è stato più debole dei mesi precedenti un po’ dappertutto, fatta eccezione per i Paesi Bassi, nostro decimo mercato per esportazioni. Gli USA e la Germania sono entrambi stabili in maggio e crescono del 3.7% nei primi 5 mesi dell’anno. Si indebolisce invece il Regno Unito, -5% a 274 milioni di euro sui primi 5 mesi, con un calo che si conferma anche in maggio (-6%).
  • Andando nello specifico per i vini spumanti, assistiamo a un forte incremento degli “altri spumanti” in valore, +30% circa a rappresentare il 15-20% del totale, cui corrisponde un crollo dei volumi. La categoria “chiave” del Prosecco, continua a sfornare dati positivi: a Maggio la crescita è però a singola cifra, +7%. Il periodo Gennaio-Maggio chiude a 312 milioni, +14%, per un volume di 760mila ettolitri. Continuano i dati positivi anche per l’Asti, +4% a maggio, in un mese comunque insignificante, che porta a 38 milioni, +24%, il saldo dei primi 5 mesi dell’anno.
  • Chiudo con una annotazione sulla Cina, che come vedrete dal grafico allegato in fondo al post non sta più progredendo da inizio 2017. Siamo a 132 milioni di euro di vino esportato a livello annuo, contro 130 a fine 2017, il che significa aver aggiunto 2 milioni nei primi 5 mesi dell’anno contro il corrispondente del 2017.
  • Appuntamento a settembre e buone vacanze!
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>