Le esportazioni di vino nel mondo – aggiornamento 2017

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

Il trade mondiale di vino ha vissuto un’ottima annata nel 2017, a differenza della produzione di vino! Le esportazioni degli 11 maggiori paesi del mondo segna una crescita del 7% a 27 miliardi di euro. Il dato è leggermente diverso da quello riportato da OIV nella sua conferenza stampa, dove si parla di una crescita del 5% a 30 miliardi di euro. La differenza deriva dal fatto che OIV già considera tutti gli altri paesi, la maggior parte dei quali sono guidati dal dollaro americano. Essendosi questo svalutato, è piuttosto probabile che ci sia stato un calo negli altri paesi del mondo. I cambi sono senz’altro una chiave di lettura di questi dati: la svalutazione del dollaro americano ha avuto un impatto negativo sull’andamento delle esportazioni USA, soprattutto nel secondo semestre (vedere grafico allegato). Le altre note evidenti sono però relative alla ripresa delle esportazioni in volume, +3.5% a 98 milioni di ettolitri (e su questo dato OIV è perfettamente allineata, +3.4% a 108 milioni, a riprova che la questione cambi ha un impatto sul resto del mondo), con un dato molto positivo dell’export francese, che era in calo da diversi anni quanto proprio ai volumi. Questa è un po’ la lettura del 2017, dove l’Italia soffre il fatto che non ha avuto il medesimo spazio di far crescere i volumi dei francesi e dunque, per quest’anno non guadagna quota di mercato. Infine, vi segnalo la forte ripresa delle esportazioni australiane (leggi Cina) e il calo degli USA di cui abbiamo detto sopra. Sembra infine attenuarsi la crescita della Nuova Zelanda, che resta incredibilmente la settima forza dell’export nel mondo, ancora una volta sopra il miliardo di euro. Passiamo ai dati.


  • Le esportazioni di vino crescono del 7% a valore e del 3.5% a volume nel 2017 per i primi 11 paesi esportatori, per un valore assoluto di 27 miliardi e 98 milioni di ettolitri. Trasposta su base quinquennale, la crescita diventa del 3.4% per il valore e dello 0.6% annuo per il volume. Ne consegue un prezzo mix mondiale di circa 275 euro per ettolitro, in crescita del 3% sul 2016, lo stesso ritmo degli ultimi 5 anni.
  • La Francia ha avuto un anno eccellente come abbiamo già commentato nel post di riferimento. Le esportazioni crescono del 9%, ben più della media quinquennale del 5%. A determinare l’accelerazione è la ripresa dei volumi, passati da 14.1 a 14.8 milioni di ettolitri, +5.5%.
  • L’Italia ha una crescita quasi allineata al resto degli altri paesi, soffrendo un pochino sui volumi che crescono meno della media. I nostri 6 miliardi di euro sono, +6.5%, sono un dato un importante in ottica di medio termine, visto che il nostro +5% sui 5 anni è secondo soltanto alla Nuova Zelanda (+7%) e pari al trend dei cileni.
  • La Spagna sfiora l’8% di crescita a 2.9 miliardi fortemente sospinta dal prezzo mix, oltre il 4%.
  • Nel resto del mondo sono cresciute del 7% le esportazioni del Cile a 1.8 miliardi, mentre balza l’Australia a 1.7 miliardi di euro, +13%.
  • Le esportazioni USA sono invece in calo e questo mi consente di segnalarvi il grafico qui sotto dove si spacca l’andamento del primo e del secondo semestre delle esportazioni: per gli USA il trend passa da -4% a -10%, in conseguenza del forte indebolimento del dollaro americano. In linea di massima i trend di crescita si sono indeboliti nel secondo semestre, fatta eccezione per la Spagna (+9% rispetto a +6% del primo semestre) e per l’Australia (+13% contro +12%).
Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>