Lazio – produzione di vino 2016 e stima 2017

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

In attesa di avere i dettagli da ISTAT della vendemmia 2017, completiamo il quadro dettagliato 2016 delle regioni italiane, visto che alcune mancano ancora all’appello. Il Lazio è una di queste e mostra dei dati piuttosto negativi. Nel 2016 la produzione di vino è scesa a 1.52 milioni di ettolitri, -9% rispetto al 2015 quando invece in Italia si è verificato un incremento del 6%; infatti, la vendemmia 2016 nel Lazio è sotto la media storica in una annata considerata eccezionale. Nel 2017 probabilmente il post avrà toni simili, dato che i dati molto preliminari parlando di un calo di oltre il 30% della produzione laziale, contro una vendemmia che sembrerebbe essere a -25/30% a livello nazionale. Non tutti i numeri sono però da leggere in negativo: il Lazio continua a muoversi nella direzione del vino di qualità, con i vini comuni al minimo storico nel 2016 (21% della produzione), a fronte di una crescita dei vini IGT che ormai sfiorano il 30% della produzione. Il secondo trend è quello dei vini rossi, che storicamente in regione sono stati molto poco rappresentati e che nel 2016 salgono al 28% della produzione, il massimo da quando analizziamo i dati. Passiamo ai numeri.

  • Gli 1.52 milioni di ettolitri di vino del 2016 sono il 6% sotto la media storica e il 9% sotto il 2016. Nel 2017 sono previsti per ora 1.04 milioni di ettolitri, che sarebbe il minimo storico per la regione, -32% sul 2016 e -37% rispetto al decennio passato.
  • Restando sul 2016, la produzione è calata del 10% per i vini bianchi e del 7% per i vini rossi a 1.1 e 0.4 miloni di ettolitri rispettivamente. I vini rossi sono saliti al 28% della produzione, massimo storico.
  • Dal punto di vista della produzione per tipo di vino, il Lazio è ormai un 50/30/20 DOC/IGT/comuni. Si tratta di un buon risultato considerato che 10 anni fa era circa un 50/10/40. Gli IGT sono quindi il modo di elevare i vini comuni in regione. Nel 2016 si sono prodotti 438 mila ettolitri, +1% sul 2015 ma +45% sulla media storica, mentre i vini comuni scendono a 313 mila ettolitri, -19% e il 43% sotto al media storica.
  • Come vedete dalla tavola di dettaglio sulle denominazioni per colore, i DOC bianchi scendono a 608mila ettolitri (-11%), mentre crescono del 2% le IGT bianche a 265mila ettolitri e crollano del 19% i vini da tavola bianchi, 224mila ettolitri.
  • Vi allego anche le tavole sulla produzione di uva e sulle superfici vitate, che sono come sempre da prendere con le molle. Secondo ISTAT la superficie vitata laziale scende nel 2016 a 20.1mila ettari, -8%. Il dato sembra alquanto strano, anche e soprattutto accoppiato al dato positivo (+700 ettari del 2015 sul 2014). Come sempre credo ci siano dati diversi (superficie totale e in produzione) trattati in modo uguale nei database dell’istituto…

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco

 

 

 

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>