Guido Berlucchi – risultati 2016

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

 

Analizziamo oggi il bilancio 2016 di Guido Berlucchi, che l’azienda ha prontamente messo a disposizione. Da quest’anno l’azienda non redige più il bilancio consolidato, motivo per cui trovate nei grafici lo “stacco”. La differenza non è sostanziale, dato che delle due aziende vinicole non consolidate soltanto una ha un fatturato indipendente (l’altra è distribuita da Berlucchi). Diciamo che i 41 milioni di euro di vendite che vedete come dato 2016 sarebbero stati circa 44.4 milioni ove includessimo l’Antica Cantina Fratta, mentre l’utile netto aziendale da 4.7 milioni si sarebbe attestato a circa 5.0 milioni. Fatta questa premessa, i dati di Berlucchi sono piuttosto positivi, anche grazie all’assenza dei costi promozionali che avevano impattato negativamente nel 2015 in occasione dell’Expo. Se le vendite crescono soltanto del 2%, il progresso a livello di margine operativo lordo e utile netto è superiore al 15%. Come abbiamo visto già l’anno scorso, Berlucchi ha una posizione di cassa positiva (11 milioni, senza considerare il valore delle partecipazioni nelle due cantine non consolidate, in carico per oltre 15 milioni), leggermente calata nel 2016 per via della decisione di distribuire 6.5 milioni di euro di dividendi e di acquisire una quota della Antica Cantina Fratta. Passiamo all’analisi dei dati.

  • Il 2016 si chiude con 41 milioni di vendite, in crescita dell’1.6%. L’azienda nota nella relazione (con pochi dettagli, purtroppo) che tutti i canali di vendita hanno registrato un andamento positivo. Come sapete Berlucchi è quasi completamente focalizzata sul mercato italiano, dove realizza ben 39 milioni dei 41.
  • I margini migliorano in modo significativo. Nel 2016 il MOL passa dal 17% al 19% del fatturato, +19% a 7.8 milioni di euro. A occhio e croce, se guardate la differenza tra il bilancio 2015 non consolidato e quello consolidato trovate una differenza di 1.5 milioni. Questo ci dà un ordine di grandezza del contributo potenziale delle due aziende non consolidate, che probabilmente avrebbero portato il totale a circa 9.5 milioni di euro.
  • Sotto il MOL Berlucchi mostra ammortamenti in calo a 1.9 milioni di euro, che spingono l’utile operativo a 5.9 milioni di euro, +30%. Con meno proventi finanziari e un’aliquota fiscale stabile si arriva a un utile netto di 4.7 milioni di euro, +17%.
  • Dal punto di vista finanziario la dinamica resta positiva ma è più moderata anche dall’assorbimento di capitale circolante. Berlucchi ha avuto un cash flow di 6.7 milioni di euro, +8%, a investito 1.1 milioni di euro (contro 0.6 milioni del 2015), ha contribuito 1.8 milioni di euro alla controllata Antica Cantina Fratta per un aumento di capitale e ha distribuito dividendi ai soci per 6.5 milioni di euro (contro nessun dividendo nel 2015). Ne risulta una posizione finanziaria netta positiva per 11 milioni di euro contro 14 milioni dello scorso anno. Come anticipavo sopra, questo non considera un valore a bilancio di circa 16 milioni di euro delle due controllate attive nel vino fermo.
  • Se dovessimo provare a fare un calcolo spannometrico del ritorno sul capitale, dovremmo prendere gli 83 milioni di capitale investito, togliere 16 milioni delle partecipate, arrivando a circa 67 milioni e confrontare questo valore con i 5.9 milioni di utile operativo: risultato circa il 9%. Per essere un’azienda completamente esposta al mercato italiano, un valore di tutto rispetto.

 

 

Se siete arrivati fin qui…
…ho un piccolo favore da chiedervi. Sempre più persone leggono “I Numeri del Vino”, che pubblica da oltre dieci anni tre analisi ogni settimana sul mondo del vino senza limitazioni o abbonamenti. La pubblicità e le sponsorizzazioni servono per aiutare una missione laica in Perù. Per fare in modo che questo lavoro continui e resti integralmente accessibile, ti chiedo un piccolo aiuto, semplicemente prestando da dovuta attenzione con una visita alle inserzioni e alle sponsorizzazioni presenti nella testata e nella sezione laterale del blog. Grazie. Marco
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>